Com'era l'articolo?

1421180controllo dei cookieI sostenitori di Star Citizen possono essere bannati permanentemente per attività fuori sede
Caratteristiche
2016/01

I sostenitori di Star Citizen possono essere bannati permanentemente per attività fuori sede

David Maddaluno, proprietario della stazione e conduttore di Oltre l'orizzonte Radio si è offerto di fornire informazioni sostanziali utilizzate in questo articolo per evidenziare alcune incongruenze con il modo in cui Roberts Space Industries e Cloud Imperium Games gestiscono i divieti in relazione all'utilizzo dei loro servizi per il gioco finanziato dal crowd, Star Citizen.

L'accettazione di un contratto di licenza con l'utente finale o di termini di servizio per partecipare ad attività specifiche per un prodotto o servizio per il quale hai pagato di solito comporta clausole sulla condotta e il comportamento corretti durante l'utilizzo di tali servizi. Ma cosa succede quando ciò che fai al di fuori del dominio di quell'azienda comporta potenzialmente il divieto permanente di utilizzare alcuni dei servizi dell'azienda?

David Maddaluno è stato uno dei sostenitori banditi negli ultimi due mesi per quello che ritiene essere un comportamento incoerente da parte dello staff di RSI e CIG. Maddaluno afferma che gli è stato vietato l'uso del Star Citizen forum e dall'interazione con la comunità sul sito Web di Roberts Space Industries perché "tossico".

Secondo Maddaluno, ha affermato che la CIG ha emesso il suo divieto perché "tossico", anche se ritiene che il divieto sia stato dato perché metteva in dubbio i loro progressi nello sviluppo di Star Citizen...

“Ho iniziato a raccogliere fondi ad agosto. Dopo il GamesCom ho chiamato la CIG per la mancanza di progressi. Non ricordo quale live streaming fosse, ma sono stato bannato perché tossico.

 

“In realtà mettevo in dubbio la loro capacità di gestire adeguatamente questo progetto. Ho esperienza nella gestione di progetti.”

Maddaluno è stato permanentemente bannato il 10 ottobre 2015 durante il live streaming CitCon, con il suo account bloccato permanentemente dai forum. È quasi equivalente all'utente No_Forum_Jokes_Allowed, che si è ritrovato con una libertà vigilata di 10 anni sul suo account per "cattiva condotta", che si estende fino al 2025, come evidenziato nello screenshot qui sotto.

MktbilA

Dopo essere stato bannato, Maddaluno ha chiesto il rimborso e ha chiesto la chiusura del suo account. Ha ancora accesso alle build di Star Citizen e può giocare bene, ma non è più il benvenuto sui forum o sui servizi della community correlati.

Maddaluno ha iniziato a pubblicare post sul suo divieto permanente e sulle sue esperienze con lo staff CIG sul Qualcosa di terribile forum. Dopo aver postato di essere stato bannato il 14 ottobre 2015 su Something Awful, Maddaluno ha ricevuto un'e-mail dal responsabile marketing di Cloud Imperium Games, Sandi Gardiner, su Ottobre 14th, che aveva monitorato la sua attività su siti Web e forum di terze parti, dopo essere stato bannato.

Inoltre è stato successivamente contattato da Gabriel tramite SMS/messaggio di testo che lo ha menzionato aveva una conoscenza approfondita della CIG, come evidenziato nelle immagini sottostanti.

SMS di Star Citizen

[Edit: Parte di queste informazioni è stata richiesta per la redazione]

Ho contattato Gabriel per chiedergli se il divieto di Maddaluno fosse giustificato e se fosse effettivamente un membro “tossico” della comunità delle Roberts Space Industries. Gabriel ha fatto sapere che la citazione seguente è lui che parla personalmente [Edit: A causa di un errore di comunicazione, alcune di queste informazioni hanno dovuto essere oscurate dopo la pubblicazione]…

“[Dave] sembrava essere deluso dal progetto e, come è suo diritto, ha smesso di essere un fan. Tuttavia sembrava rientrare in una certa folla che tende ad associarsi ai forum Something Awful. Qualunque sia il motivo, lo fanno il gruppo, inclusi alcuni antagonisti come Derek Smart, che continuano a denigrare Star Citizen. Dal mio punto di vista, Dave è stata una persona davvero piacevole da incontrare, parlare e bere al PAX East 2014, tuttavia sembrava che fosse diventato "tossico" per la comunità di Star Citizen solo dopo aver iniziato a frequentare persone specifiche sui forum Something Awful. .

 

“Sfortunatamente Dave non è stato il commentatore più gentile o civile del progetto Star Citizen e sicuramente mi ha sorpreso che una persona che nel 2014 fosse così entusiasta di pubblicare opinioni così negative, piene di odio e offensive. Secondo me sì, era diventato tossico per la community in ciò che pubblicava, tuttavia non posso commentare nei dettagli se ha violato i TOS, tuttavia posso certamente capire come ciò che ha pubblicato abbia turbato buona parte della community.

Secondo Dave Maddaluno, non era a conoscenza di quale regola avesse esattamente infranto nei termini di servizio e non gli era stata notificata la regola esatta, affermando...

“Non ho mai violato nessuna regola. Semplicemente non gli piaceva il fatto che io fossi esplicito nel mettere in discussione le loro capacità di produrre. Ancora una volta: il mio background è nella gestione dei progetti. Quindi mi hanno etichettato come “tossico” e mi hanno bandito”.

È vero, gli attuali termini di servizio non dicono nulla sui comportamenti “tossici”. La parola non è usata nei TOS e per quanto riguarda la chiacchierata Star Citizen, la QUELLI dichiara solo i seguenti motivi per essere potenzialmente avvisato o bannato per comportamento disturbante...

"Interrompere il flusso della chat nelle chat room con linguaggio volgare, insulti, premendo ripetutamente il tasto Invio o inserendo immagini di grandi dimensioni in modo che lo schermo scorra troppo velocemente per essere letto, uso di urla eccessive [tutto maiuscolo] nel tentativo di disturbare gli altri utenti, “spamming” o crowding [pubblicazione di testo ripetitivo]”

Gabriel ha notato che dopo aver visto i messaggi e aver saputo del divieto di Maddaluno ha deciso di mandargli un messaggio, affermando...

“Ho finito per mandargli un messaggio dopo averlo visto per vedere cosa fosse successo perché non lo vedevo dal PAX 2014. Come amico volevo rassicurarlo che tutto stava andando bene e non cadere negli scettici. Personalmente penso che sia stata una questione di circostanze che lo hanno portato a pubblicare commenti tossici.

Maddaluno non apprezzava che la sua condotta fuori sede fosse monitorata dallo staff di Cloud Imperium Games, e ne ha preso atto più volte sui forum che frequenta.

La microgestione della comunità, però, non finisce qui. Un altro finanziatore che si fa chiamare Twitter Beer4TheBeerGod è stato anche permanentemente vietato l'uso del file Star Citizen forum.

C'è una serie molto ampia di e-mail che sono state pubblicate tra Beer4TheBeerGod e lo staff CIG sul suo perma-ban scaricato all'interno di questo File Pastebin. Alcuni nomi e informazioni di contatto sono stati rimossi.

La birra è stata vietata definitivamente l'8 ottobre 2015. Ha scritto loro riguardo al divieto, affermando...

“Posso solo prendere in considerazione le informazioni che mi sono state fornite, ma un ban permanente non sembra essere stata un’azione appropriata data la mia storia. A quanto ho capito, dato il tempo trascorso dal mio ultimo avvertimento, anche l'infrazione del 25 settembre avrebbe dovuto comportare un avvertimento, e successivamente qualunque infrazione specifica avvenuta l'8 ottobre avrebbe dovuto comportare una libertà vigilata di 24 ore. Tale infrazione avrebbe dovuto essere specificata anche insieme al moderatore che ha avviato l’azione.”

Secondo le regole dovrebbe esserci un processo in cinque fasi che porta ad un ban permanente. Per tutto dicembre Beer ha avuto una discussione con il presidente del marketing, Sandi Gardiner, che ha spiegato a Beer che non poteva annullare il suo divieto permanente di utilizzare i servizi RSI...

“Per quanto riguarda la tua moderazione, non posso in alcun modo ribaltare la situazione. Sono completamente messo in minoranza da tutti e devo rispettare il fatto di essere messo in minoranza”.

In una successiva e-mail, quando Beer si opponeva all'annullamento del suo divieto, Sandi gli chiese perché avrebbe voluto far parte di una comunità in cui non gli piacevano i dirigenti o gran parte dello staff...

“Continuo a non capire però se non sei affezionato ai dirigenti e al modo in cui viene gestita l'azienda, perché far parte della comunità? Il gruppo esecutivo non cambierà tanto presto e certamente non Chris. Non sarai ben accolto denigrando costantemente i dirigenti e soprattutto quando Chris è preoccupato.

Dopo altre e-mail avanti e indietro, Sandi Gardiner ha successivamente affidato il caso a Patrick Probst di Cloud Imperium Games dopo che non è riuscita a fornire a Beer i dettagli sul motivo per cui è stato bandito in modo permanente.

Nelle e-mail condivise da Beer, Patrick Probst afferma che Beer è stato bandito in modo permanente a causa delle sue discussioni fuori sede con Derek Smart che potrebbero essere interpretate come "spionaggio aziendale"...

“Onestamente sono un po' sorpreso che tu non sia consapevole di cosa abbia causato il tuo permaban. Non sono preparato (né penso che sia una buona idea) a discutere di questo in grande dettaglio, ma la goccia che ha causato l'esclusione permanente dai forum è stata la tua collusione con un certo Derek Smart Esq.

 

“Sembra che tu abbia collaborato con lui per diffondere informazioni segrete ottenute con mezzi discutibili. Ciò potrebbe essere interpretato come favoreggiamento dello spionaggio aziendale”

Probst indica i seguenti tweet come motivo del ban permanente di Beer dai forum RSI.

https://twitter.com/Beer4TheBeerGod/status/651494946231451649

 

https://twitter.com/Beer4TheBeerGod/status/651797953183543297

 

Il tweet sono inoltre Backed su su archive.today. C'è anche un archiviare di alcune e-mail tramite cattura dello schermo, come notato dall'utente di Twitter Bandito.

Apparentemente, Beer è stato bandito per aver discusso con lo sviluppatore Derek Smart, con cui era in disaccordo Star Citizene Chris Roberts per più di diversi mesi.

Secondo Probst, il motivo per cui Beer non ha ricevuto risposta sulla sua effettiva violazione dei termini di servizio è perché è stato aggirato per emanare il divieto...

“Le vostre opinioni e associazioni sono, ovviamente, affari vostri e certamente una vostra prerogativa. Tuttavia, è nostro compito impedire che la vostra tossicità e il vostro malcontento si diffondano nei forum. Tutto considerato, riteniamo che il forum sia migliore senza di te. Come sai, il normale processo in 5 fasi è stato aggirato data la gravità delle tue azioni.

Beer ha affermato che è deludente che un comportamento fuori sede possa comportare un divieto permanente.

Secondo un membro del Star Citizen comunità, Liam, ha affermato che i “giorni erano contati” di Beer, indipendentemente da ciò che faceva lo staff del CIG.

https://twitter.com/mulletalchemist/status/684496957318901760

Ho contattato Cloud Imperium Games per chiedere se fosse vero che il comportamento e la comunicazione fuori sede con determinati individui come Derek Smart potrebbero comportare un ban permanente. Secondo il direttore delle comunicazioni, David Swofford, ha menzionato quanto segue riguardo al divieto della birra...

“Posso dirti che la persona in questione ha violato i nostri TOS ed è stata bannata per il suo comportamento sui forum di SC. Eventuali ulteriori dettagli su tale divieto sono tra CIG e il nostro personale di supporto.

Ho informato Beer che è stato bandito permanentemente per aver violato i termini di servizio di Cloud Imperium Games. Ciò sembrava essere in contrasto con l'e-mail di Probst, in cui si affermava che il divieto di Beer era dovuto a "spionaggio aziendale" in relazione al comportamento fuori sede.

Beer ha deciso di chiedere al presidente del marketing della CIG, Sandi Gardiner, informazioni sul divieto e sulle informazioni contrastanti tra ciò che ha menzionato David Swofford e ciò che ha detto Patrick Probst. Sandi ha dichiarato quanto segue...

“[…] guardando l'e-mail di Patrick, non è questo il motivo per cui sei stato bandito permanentemente. Dovrò rintracciare il moderatore che ti ha bannato e scoprirne il vero motivo."

Parte del problema è che non c'è nulla nei termini di servizio dichiarati, come pubblicati sul sito in questo momento - o nel momento in cui hanno avuto luogo i divieti per le persone di cui sopra - che stabilisca che il comportamento fuori dal sito possa comportare conseguenze permanenti divieti. In effetti, a partire da 2 ottobre 2015, prima che entrambi i divieti avessero luogo, i termini di servizio chiariscono che gli account vengono chiusi in base a una violazione delle regole in relazione alla condotta sul sito o al contenuto RSI...

"RSI può sospendere o chiudere immediatamente i tuoi Conti (e l'accesso a tutti i relativi diritti) o qualsiasi abbonamento a un Servizio RSI dopo averti informato della violazione dei presenti Termini di servizio o di qualsiasi uso illegale o improprio di uno qualsiasi dei tuoi Conti (s), o il tuo uso illegale o improprio dei Servizi RSI, dei prodotti o dei Contenuti RSI."

Ho chiesto al direttore delle comunicazioni, David Swofford, informazioni su eventuali recenti modifiche alle politiche di CIG relative alla chiusura degli account per comportamenti fuori sede, ma Swofford afferma che è stato tutto il comportamento in loco a provocare il divieto...

"Solo per ribadire...questo individuo è stato bloccato per il suo comportamento sul nostro sito. Il modo esatto in cui ciò è accaduto dipende strettamente dal nostro [servizio clienti] e da questa persona."

Questo è qualcosa di cui diffidare per i potenziali sostenitori perché ciò che dici o fai fuori dal sito potrebbe influenzare l'accesso che hai sul sito web di Roberts Space Industries, come comunicare con Derek Smart.

E a proposito di Derek Smart... in realtà è stato rimborsato e gli è stato vietato di utilizzare i servizi RSI non necessariamente per aver violato i termini del servizio ma, secondo Ben Lesnick della CIG, per aver utilizzato "Star Citizen come piattaforma per attirare l'attenzione". Il caso particolare di Smart è stato trattato in dettaglio in un articolo del 14 luglio 2015 di PC Gamer.

Se sei d'accordo sapendo che il tuo accesso ad alcuni servizi di Roberts Space Industries può essere revocato in base al comportamento fuori sede, procedi normalmente.

Star Citizen è attualmente in fase di sviluppo per PC. Per ulteriori informazioni non esitate a visitare il Sito ufficiale.

Altre caratteristiche