Biomimetic Mano Robotica apre le porte per protesi avanzate

Gli arti protesici robotici stanno lentamente facendo passi da gigante nel far avanzare il processo consentendo a quelli con gli arti mancanti di riacquistare mobilità e funzionalità nella vita di tutti i giorni. Tuttavia, ci sono ancora alcuni limiti significativi nella modalità di utilizzo del processo protesico e dei metodi utilizzati per replicare il movimento umano. Tutto sta per cambiare grazie a due ricercatori del laboratorio di controllo del movimento del Dipartimento di Informatica e Ingegneria dell'Università di Washington.

ZME Scienza riferisce che due ricercatori, Zhe Xu ed Emanuel Todorov, stanno cercando di utilizzare la robotica biomimetica per emulare la mano umana con 1: movimento 1 usando un replicato sintetico. Può sembrare confuso ma una volta che lo vedi in azione è molto impressionante. Puoi controllare la dimostrazione con una breve clip da Vimeo.

L'obiettivo principale da Xu e Todorov è ricreare letteralmente mano umana sotto forma di un'appendice biomeccanico, questo include la struttura ossea, i muscoli, tendini e nervi elettronici funzionali per inviare segnali per le risposte corrette e reazioni, come dimostrato nel video qui sopra.

Secondo Xu, vogliono essere in grado di far avanzare la protesi robotica in modo che alla fine consenta 1: il tempo di risposta e la funzionalità di 1, non diverso da come gli umani reali utilizzano i loro arti reali, come notato nell'articolo di ZME, Xu afferma ...

"Il controllo delle protesi di mano si basa essenzialmente sul cervello umano. Pertanto, le stesse tecnologie Neuroprotesi potrebbero essere più efficace se la struttura della protesi potrebbe essere più simile alla sua controparte biologica. materiali biocompatibili possono ora essere stampati per formare strutture ossee, legamenti artificiali biodegradabili sono stati utilizzati per sostituire i strappati legamenti crociati anteriori, muscoli umani sono state coltivate con successo all'interno capsula di Petri, e dei nervi periferici possono anche essere rigenerato date le giuste condizioni. Tutte le queste tecnologie promettenti richiedono ponteggi adatti per la crescita delle cellule innestate. Stiamo andando a collaborare con i ricercatori di biologia e ingegneria dei tessuti per esplorare ulteriormente la sua capacità di servire come un bio-fabbricato dispositivo / patibolo nei settori emergenti della neuroprotesica e rigenerazione degli arti "

rigenerazione degli arti biomeccanica suona come qualcosa fuori Deus Exeh? Bene, è già reale.

Biomimetic protesica

Come osservato in un rapporto di Venerdì della Scienza, Gli scienziati sono stati in grado di precisione 3D stampa cellule viventi.

L'articolo fa notare che gli scienziati sono stati in grado di replicare le orecchie, ossa e delle strutture muscolari fuori delle cellule viventi utilizzando stampanti 3D. Questo processo è stato accennato da Xu nella citazione di cui sopra come qualcosa che avrebbero bisogno di collaborare con altri biologi, al fine di rendere le parti biodegradabili che si intrecciano i tessuti viventi con parti protesiche biomeccanici.

Il materiale organico è quello che consentirebbe per le proprietà biologiche mimetiche da applicare alle parti robotiche, che sarebbe effettivamente dare pressi 1: movimento 1 tra chi lo indossa e la protesica. Sarebbe in sostanza, permetterà agli scienziati di rigenerare gli arti con un mix di materiale organico generato sinteticamente e protesi robotiche.

Già ci sono vari istituti che utilizzano regolarmente le stampanti 3D stampare protesi a prezzi accessibili, ora c'è l'aggiunta di cellule 3D stampato e bionica biomimetici che possono tutti essere combinate insieme per potenzialmente fare un'appendice di lavoro che funziona non è diverso da un vero e proprio arto vita .

Il futuro della sostituzione degli arti e la rigenerazione degli arti è alla ricerca piuttosto brillante. I giocatori che si trovano dispersi cifre o appendici necessario per gioco con 1: mobilità precisione 1 potrebbe presto avere una soluzione ai loro problemi sotto forma di protesi biomimetica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.