Icarus From Mirror's Edge: Catalyst Is Faith's Little Helper

In una recente intervista, Jeff Berg e Fay Kingslee parlato i loro rispettivi attori 3D i cui ruoli loro assumere in Il bordo dello specchio: Catalyst, il platformer in prima persona dei maestri di DICE. Apprendiamo il processo di motion capture, un po 'sul compositore Magnus Birgersson e il suo approccio alla colonna sonora (che non vedo l'ora di sentire per intero) e c'è stata anche qualche discussione dall'originale Faith che è stata doppiato da Jules De Jongh .

L'intervista 22 minuto è stata condotta dai buoni gente sopra a Audioboom sul loro programma di Double Tap. Se avete anche il minimo interesse per Il bordo dello specchio: Catalyst potrebbe essere la pena di verificare. È possibile prendere un ascolto alla cosa qui sotto.

Icarus è menzionato come "il piccolo aiutante di Faith" nell'intervista, che è piuttosto divertente.

Entrambe le attrici vocali affermano di essere state attratte da Faith come personaggio, e Fay Kingslee ha apprezzato il fatto che nel sequel Faith non usa più pistole, cosa che in realtà non mi piace davvero.

Nonostante ciò, Jules De Jongh ha parlato molto del regista del primo gioco e del suo approccio "metodo" per ottenere il massimo da lei usando tecniche di regia non ortodosse.

Per quanto riguarda il sequel, Kingslee e il suo co-protagonista Jeff Berg parlano molto di come ci sia molto più retroscena e caratterizzazione questa volta.

Devo essere completamente onesto: Il bordo dello specchio: Catalyst mi preoccupa molto.

L'unica cosa che io assolutamente adorato così, tanto il primo Bordo dello specchio era quanto fosse minimalista nella storia e nella caratterizzazione. Permetteva ai giocatori di immergersi più nel mondo invece di essere distratti con i personaggi. So che alcuni critici si sono lamentati della mancanza di storie del primo gioco, ma ho pensato a quel tipo di realismo Super Mario l'approccio ad avere Faith salvare sua sorella e battere il cattivo alla fine era abbastanza semplice da giustificare più giochi e - ancora una volta - abbastanza minimalista che la sceneggiatura e la storia non erano eccessive sul gameplay e sul parkour.

Specchio di bordo: Catalyst - Image29

È strano, ma Rhianna Pratchett ha preso l'approccio completamente opposto con il Tomb Raider riavvii, mettendo l'accento sulle caratterizzazioni. Poi ancora Tomb Raider e Rise of the Tomb Raider entrambi venduti abbastanza bene quindi credo che funziona.

Vedremo come si concretizza questo tipo di caratterizzazione più profonda Il bordo dello specchio: Catalyst. Il primo gioco è diventato iconico per il suo parkour e la direzione artistica, insieme a quella colonna sonora incredibile di Dead Fields. Spero davvero, davvero, che DICE non lasci cadere la palla trasformando il pre-sequel in un cestino AAA standardizzato che EA è noto per produrre.

L'intervista era interessante, e chiunque voglia di check it out dovrebbe assolutamente farlo o l'ascolto di sopra o il controllo fuori sopra su Audioboom. È possibile cercare Il bordo dello specchio: Catalyst da lanciare il 7 giugno per Xbox One, PS4 e PC.