E3 2016: Resident Evil 7 Supporta VR, può essere giocato in First-Person

Resident Evil 7

Capcom finalmente svelato Resident Evil 7 e lo hanno fatto durante la conferenza stampa di Sony E3. Hanno rivelato un cinematografico gioco demo durante la conferenza stampa, completamente e interamente in prima persona.

Uno dei temi di questo nuovo gioco è che può essere giocato tradizionalmente o può essere giocato interamente in realtà virtuale attraverso la prospettiva in prima persona. La prospettiva VR è assolutamente facoltativo ma sembra piuttosto intenso. È possibile controllare il trailer video qui sotto per gentile concessione di PlayStation Lifestyle, In esecuzione sul nuovo RE Engine, che è stato progettato per rendere gli ambienti fotorealistici.

A differenza degli altri giochi, Capcom ha rivelato che questa volta i giocatori avranno il controllo di un personaggio completamente normale. Hanno specificamente menzionato che non interpreterete un supereroe in grado di sparare agli zombi e di farli cadere nell'oblio. Presumo che questo significhi che un singolo zombi probabilmente darà ai giocatori alcune difficoltà, il che potrebbe essere un serio cambiamento di ritmo per il franchise e, si spera, riportare quelle vere radici horror.

In un segmento post-conferenza, un rappresentante di Capcom ha anche rivelato che il gioco si svolgerà in una piantagione da qualche parte nelle zone rurali dell'America centro-occidentale. Come dimostrato nel video sopra, il segmento che coinvolge il giocatore che cammina nella villa farà effettivamente parte del gioco. La villa farà parte dell'esperienza di gioco insieme al resto della piantagione. Non dicono esattamente quanto sia grande la villa, ma apparentemente sarà una parte significativa dell'esperienza di gioco.

Resident Evil 7

Il titolo è stato principalmente in fase di sviluppo dal ramo di sviluppo giapponese di Capcom e hanno iniziato a lavorarci nella prima parte del 2014, quindi hanno un solido ciclo di sviluppo che porta al rilascio del 24 gennaio 2017 su PS4, Xbox One e PC.

So che molto dello scetticismo sull'adozione della realtà virtuale nel mercato consumer sarebbe stato basato su app killer e giochi AAA, ma sembra che alcuni editori affronteranno questo scetticismo aggiungendo il supporto per PlayStation VR, che è una delle cose che alcuni analisti si aspettavano già.

Con titoli come Resident Evil 7 supportando PS VR, è molto probabile che l'adozione della realtà virtuale da parte dei consumatori possa davvero sbocciare entro la fine del 2016 e l'inizio del 2017.

C'è una demo che i giocatori di PlayStation Plus possono afferrare in questo momento per PS4. Per maggiori informazioni non esitate a visitare il Resident sito ufficiale del Male.