Caso #GamerGate FBI chiuso a causa di nessuna pista impugnabili, Evidence

Nonostante i media, sostenendo che #GamerGate Era una campagna di molestie, si scopre che quelle affermazioni fanno parte di un ciclo di "finte notizie" ... cioè, a meno che i media mainstream come Time Magazine, New York Post e The Guardian possano produrre prove a cui l'FBI non era a conoscenza.

L'FBI è riuscita a indagare su diversi account di molestie che è stato portato alla loro attenzione, e quelle forme di molestie o si è rivelata falsa bandiere che punta a un utente di YouTube, burloni anonimi, o uno scherzo realizzato da giovani.

In un documento sulla libertà di informazione condiviso da un cittadino dedicato che voleva dare un'occhiata ad alcune delle informazioni che l'FBI stava indagando su #GamerGate, sono stati fatti dettagli sulle molestie documentate e le persone coinvolte sono state discusse a lungo. Mentre c'erano alcuni indici puntati con il dito su alcuni account di Twitter, e alcune persone accusavano gli utenti di SomethingAwful.com di essere i colpevoli di molestie (insieme ai membri del consiglio di Baphomet su 8chan) nulla di concreto uscì dall'indagine dell'FBI.

Dalle minacce Utah, ai conti d'uovo invio anonimo di morte e di stupro minacce Anita Sarkeesian e Brianna Wu, alle minacce e-mail (di cui l'FBI sospetta in alcuni casi era la stessa persona che utilizza più account per inviare le minacce a causa di che cosa hanno percepito per essere scritta simile), la maggior parte di esso è stato fatto in forma anonima o in un modo un po 'tongue-in-cheek. Per esempio, in una e-mail descritto a Pagina 16 del FOIA, L'individuo ha minacciato di far saltare Anita Sarkeesian usando “bombe 9,000”. Un'allusione evidente al meme “over 9,000” da Dragon Ball Z.

A causa del modo in cui jocular sono state condotte le minacce e la mancanza di eventuali sospetti identificabili che in realtà aveva intenzione di fare del male, l'FBI ha chiuso il caso.

In uno dei i file PDF per il FOIA, l'FBI ha concluso il caso #GamerGate lo scorso anno a settembre 21st, 2015, con le dichiarazioni di chiusura del documento ...

“Nel corso delle indagini, l'FBI di San Francisco ha proseguito l'analisi delle minacce [redatte] con l'invio di mandati di comparizione e tracciamento degli indirizzi IP associati alle caselle di posta elettronica e Twitter. Non ci sono ulteriori argomenti o lead attuabili sono stati sviluppati come il risultato delle indagini.

 

“Inoltre, nel corso delle indagini, un'altra vittima della‘Gamergate’, [redcated] è stato identificato e intervistato dal FBI. [Redatto] residente di Boston, MA, è stato anche ricevuto minacce via Twitter, e-mail e YouTube. citazioni grande giuria sono stati serviti anche [redatte]. A causa l'uso di proxy, non sono stati individuati soggetti o cavi attuabili. Sulla base dei video pubblicati su youtube, SA [redatto] identificato [redatto] come il creatore di quei video. [Redatto] è stato intervistato dal FBI e divenne evidente che [redatto] come uno scherzo. Boston USAO è stata contattata per quanto riguarda [redatto] e ha rifiutato prosecuzione della materia “.

La Youtuber di cui discutono coinvolge un certo signor Repzion, che era sul lato ricevente di un tentativo di falsa bandiera per incastrarlo come il molestatore di Anita Sarkeesian. L'argomento è stato archiviato in Reddit l'anno scorso in 2015.

Il documento di chiusura dell'FBI discute anche dei minacciosi messaggi vocali inviati, ma si scopre che erano due giovani ragazzi che inviavano scherzi telefonici per sconvolgere intenzionalmente la vittima ...

“Nel mese di maggio 2015, qualcuno usando [redatto]. Il chiamante ha lasciato un messaggio vocale minaccioso. L'indagine ha individuato, [redatto] il proprietario del numero di telefono Google Voice [redatto]. I risultati dell'inchiesta sono stati forniti a USAO a San Francisco e Boston. USAO a San Francisco è diminuito accusa per mancanza di giurisdizione. USAO Boston rifiutato accusa senza dare alcuna spiegazione. SA [redatto] contattato Massachusetts Ufficio del procuratore generale, Cyber ​​crimini, per quanto riguarda questa materia. L'Ufficio ha già lavorato con SA [redatto] sulle indagini Gamergate. L'ufficio ha accettato di prendere l'iniziativa sul [redatto] indagini. Nel settembre 1st, 2015, Indiana Polizia di Stato ha intervistato [redatto] [...] [redatto] ammesso di fare chiamate minacciose come uno scherzo. Sulla base del colloquio, l'Ufficio informava SA [redatto] che lo Stato di MA non sarà perseguire [redatto] e sarà chiuso la sua indagine.”

Quindi c'era molestie in corso, ma non ha avuto alcun reale affiliazione con #GamerGate ed era fondamentalmente solo troll, e burloni capretto, e minorile scherzando. Questa informazione si inserisce in linea con il peer reviewed WAM! rapporto, che ha indicato che solo il 0.65% delle persone sulla black list GG sono stati segnalati per molestie, come riportato da TechRaptor.

Secondo l'FBI, a causa della mancanza di peso e dei risultati perseguibili nelle indagini, hanno deciso che non valeva la pena tenere aperta la causa. Hanno concluso ...

“Fino ad oggi, tutti i passi investigativi a disposizione non sono riusciti a individuare eventuali soggetti o cavi attuabili. San Francisco USAO indicato l'ufficio di San Francisco Stati Uniti d'America non sarà in grado di perseguire eventuali minacce contro vittime o soggetti che non si trovano nella San Francisco AOR.

 

“E 'richiesto che questa indagine sia amministrativamente chiuso a causa della mancanza di porta. Non ci sono elementi di prova mantenute dal FBI per questa indagine. Non ci sono cavi attualmente in circolazione per questa indagine.”

Questo valeva per l'inchiesta sulle minacce di attentati alla manifestazione SPJ Airplay a Miami, Florida nel bel mezzo di agosto a 2015, un allarme bomba rilasciata al PAX Oriente, nonché le minacce di attentati rivolte Anita Sarkeesian indietro nel tardo 2014 in relazione al discorso dello Utah aveva intenzione di dare all'università. Lo stesso vale per le minacce anonime inviate a Brianna Wu.

Il tema generale delle minacce sembrava indicare che ci sono stati un paio di troll che cercano di ottenere un aumento di persone. Uno dei messaggi di posta elettronica sono stati firmati da qualcuno che va sotto il nome di “Glorious alato Fagot Extraordinaire”, che vi dà un'idea del tipo di persone che sono state inviando le minacce.

È improbabile che questo venga riportato nei media mainstream, ma va a dimostrare che la maggior parte delle principali minacce sulle quali le autorità sono state contattate in relazione a #GamerGate riguardava troll o individui anonimi che lo facevano per alcune risate.

(Immagine cortesia principale di Scrumpmonkey)