Il caso #GamerGate dell'FBI è ora accessibile al pubblico

GamerGate FBI

Il caso #GamerGate del Federal Bureau of Investigation è stato originariamente reso pubblico Dicembre 2016 attraverso un FOIA. La recente versione pubblica del file è esattamente lo stesso file della richiesta del Freedom of Information Act che si è fatto strada tra i media non di sinistra. I media mainstream gestiti da SJW hanno rifiutato di riconoscere persino il caso dell'FBI su #GamerGate perché ha rivelato un fatto che distrugge la narrativa che stanno usando da 2014: non ci sono prove che #GamerGate sia o sia mai stata una campagna di molestie.

È possibile scaricare il file PDF da oltre il Pagina del caveau dell'FBI. È un file 4.7MB contenente le pagine 152 dei file del caso. Secondo un disclaimer sul sito, i file originali potrebbero non essere più disponibili e questo documento elettronico sarà probabilmente l'unico record rimasto. Questo non sarebbe un problema se così tanto non fosse redatto.

Tuttavia, le parti importanti che rivelano la "molestia" sono ancora facili da capire. Uno dei maggiori elementi di prova nel caso fu la minaccia di una bomba ad Anita Sarkeesian, che doveva tenere un discorso in un'università nello Utah. La lettera rivela una minaccia intrisa di meme, con l'individuo che dice di avere "oltre le bombe 900 che useremo per far esplodere l'auditorium del TSC)". l'FBI non può arrestarlo perché è dietro i "proxy 7" e loro "non possono lulzback". È stato firmato dal Glorious Winged Fagot Extraordinaire.

L'altro caso di molestie, che coinvolge due adolescenti che inviano messaggi telefonici a Brianna Wu, è nato dopo aver sentito parlare di #GamerGate da GNews. Decisero di fare scherzi chiamando, molestandola e inviando minacce di morte. L'FBI li ha fatti scusare ma i pubblici ministeri hanno rifiutato di sporgere denuncia. I due ragazzi non avevano sentito parlare di #GamerGate fino a quando non è iniziato il blitz mediatico, definendolo una campagna di molestie.

In tutto il rapporto indicano che le persone che inviano le minacce di morte e molestie provenienti da forum Somethingawful.com, e che uno di loro ha cercato inquadrare yandex Mr. Repzion per le minacce. Alcune minacce anonime sono stati registrati anche, ma non ha avuto legami con #GamerGate.

Secondo il caso FBI, su entrambi i lati (anti # GamerGate e pro- # GamerGate) stavano assumendo molestie da troll ...

"[Omissis] ha detto che è pro Gamergate, le persone che lo sostengono hanno ricevuto minacce di attentati falsi, e sono stati doxed."

L'FBI ha preso abbastanza sul serio il caso, con più agenti che hanno seguito tutti i possibili indizi e persino coinvolto gli Stati Uniti, avvocato. Dopo un anno di indagini sul caso, alla fine lo hanno chiuso quando si sono resi conto che gli unici indizi che avevano segnalato ai troll e l'unica molestia che avevano scoperto indicavano i troll. Nessuno di questi aveva collegamenti sostanziali con #GamerGate che potevano essere usati come prove attuabili. Questo è stato simile ai risultati del WAM! scrutare rapporto rivisto, Che ha mostrato anche indicazioni che #GamerGate era una campagna di molestie organizzata.

L'FBI ha ufficialmente ha chiuso il caso nel settembre del 2015.