La politica etica di Destructoid aggiunge l'aggiornamento FTC, clausola risolutiva per i COI

Destructoid Etica Aggiornamento

Dopo la pubblicazione di OpenCritic loro lista dei più fidati siti di videogiochi di 2016, Destructoid ha colto l'occasione per affrontare la lista, dal momento che in realtà ha fatto sulla 15 top siti di gioco più fidati. Proprietario Niero Gonzalez ha ringraziato i fan per la considerazione loro di essere uno dei siti più affidabili là fuori, e ha optato per aggiornare ulteriormente le politiche etiche per il sito per una migliore trasparenza e chiarezza per i visitatori del sito.

Siamo stati informati dell'ultimo aggiornamento di Destructoid, che ha avuto luogo il Marzo 27th, 2017 [di riserva]. L'ultimo importante aggiornamento prima che ha avuto luogo nel febbraio 20th, 2017 per informare le persone in merito a Fig, e l'ultimo importante aggiornamento prima che ha avuto luogo nel 2014.

La principale aggiunta alla politica etica include una riorganizzazione della pagina, specificando le diverse politiche del sito per i vari principi etici. Uno dei cambiamenti più importanti si presenta sotto forma di divulgazione in relazione alla FTC. Niero scrive ...

"Come sottolineato dalla Federal Trade Commission, Destructoid compie ogni sforzo per seguire le linee guida stabilite dalla FTC, come raccomandato nel 2013. In generale, facciamo ripetute rivelazioni e dichiarazioni di non responsabilità chiare e evidenti nella biografia di ogni autore e in ogni editoriale in cui il nostro i lettori possono avere una tale preoccupazione. Ci consideriamo una pubblicazione al primo posto per il consumatore e facciamo tutto ciò che è in nostro potere per essere all'altezza di questo standard ".

Questo è abbastanza significativo, dato che questa è stata una delle grandi spinte di #GamerGate; per ottenere più siti per rispettare le norme e le pratiche della Federal Trade Commission, e essere più efficiente con le rivelazioni quando sorgono conflitti di interesse.

proprietario Destructoid Niero Gonzalez aveva accennato prima che pensava che, nel complesso, #GamerGate era buono.

A questo proposito, possiamo almeno vedere che mirano a essere etici e riformare il modo in cui si avvicinano al materiale. Infatti, la politica etica include anche una sezione relativa alle correzioni, dove si afferma ...

“Quando una notizia contiene un errore grave, come un errore nel prezzo o dichiarazioni di fatto errate, aggiungeremo una nota con [parentesi] all'interno dell'editoriale, di solito in alto. Se vengono fatti piccoli errori di ortografia o grammaticali che non influiscono sul significato della storia, questo può essere corretto silenziosamente dai nostri editori. "

Ciò significa che il materiale di fatto inesatti tenterà di correggere il più rapidamente possibile, qualcosa che molti degli altri siti di gioco principali si rifiutano di farlo quando si tratta di pezzi ideologicamente inclinati.

Parlando di inclinazioni ideologiche ... parte della politica etica rileva anche che non "guideranno" in territori di molestie o discriminazioni contro nessuno. Quindi, sulla base di questo aggiornamento, non aspettarti che Destructoid conduca la caccia alle streghe contro gli sviluppatori.

Una delle aggiunte più serie alla politica etica è una clausola risolutiva per gravi conflitti di interesse. Afferma ...

“Se si scopre che un editore a Destructoid volutamente trattenuto conflitti etici di interesse che possono o non possono aver influenzato la loro uscita, la persona sarà immediatamente messo in sospensione e a seguito di un'inchiesta, possa essere immediatamente interrotta. Prendiamo queste cose molto sul serio.”

Questa è una clausola molto seria nella politica etica, e qualcosa che sicuramente terrà gli scrittori sulle spine.

È triste perché se qualcosa del genere fosse stato implementato a Kotaku dall'inizio, #GamerGate non sarebbe mai decollato come è successo nel 2014.

Tuttavia, sembra come se essere considerato uno dei 15 top siti di gioco più fidati nel 2016 è stato sufficiente per accendere un fuoco sotto Destructoid, e incoraggiarli a tornare nelle grazie della comunità di gioco, soprattutto dopo la situazione Alistair Pinsof lista nera che è venuto alla luce nel 2014, come indicato dal DeepFreeze.

(L'immagine principale per gentile concessione di RedustTheRiotAct)