Palmer Luckey, Oculus co-fondatore Partenza Facebook seguenti supporti Smear

Palmer Luckey Oculus Rift

Dopo media allineati con l'ex candidato alla presidenza, Hillary Clinton, ha organizzato una campagna diffamatoria contro Oculus co-fondatore Palmer Luckey torna a settembre, 2016, il tecno-guru in gran parte scomparso dalla scena pubblica. Gizmodo ha tentato di avviare una campagna di molestie contro di lui e la sua ragazza di allora - un sostenitore del #GamerGate e attuale Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump- ma ha finito per l'eliminazione suo account Twitter per evitare molestie. Bene, ora che la polvere si è stabilito, Luckey è ora ufficialmente in partenza da Facebook secondo gli ultimi rapporti.

UploadVR ha pubblicato una dichiarazione da Facebook che recita ...

“Palmer sarà caro perdere. L'eredità di Palmer si estende ben oltre Oculus. Il suo spirito inventivo aiutato kickstart la moderna rivoluzione VR e ha contribuito a costruire un settore. Siamo grati per tutto quello che ha fatto per Oculus e VR, e gli auguriamo tutto il meglio “.

Dopo la tirata dei media contro Palmer Luckey per essere stato coinvolto nel finanziamento di un comitato di azione politica che ha pubblicato un cartellone anti-Hillary Clinton, Luckey si è congedato dai social media. Ha pubblicato delle scuse prima di farlo, facendo chiaramente sapere che non intendeva che la ricaduta accadesse nel modo in cui è andata, scrivendo ...

“Sono profondamente dispiaciuto che le mie azioni incidono negativamente sulla percezione di Oculus e le sue storie partners.The recenti notizie su di me non rappresentare accuratamente le mie opinioni.

 

“Qui è più di fondo: ho contribuito $ 10,000 di Nimble America, perché ho pensato che l'organizzazione aveva idee nuove su come comunicare con i giovani elettori attraverso l'uso di diversi cartelloni pubblicitari. Sono un libertario che ha pubblicamente sostenuto Ron Paul e Gary Johnson in passato, e ho intenzione di votare per Gary in questa elezione, come pure “.

Le scuse non hanno ridotto la quantità di abusi sui media ricevuti da Luckey per i suoi sforzi di non sostenere Hillary Clinton. Gizmodo ha persino pubblicato una serie regolare di articoli che tentano di tenere traccia di dove si trovi Luckey dopo che è diventato silenzioso alla radio, dopo la prima ondata di salve.

La corpulenza immorale dei media si manifesta continuamente negli attacchi contro Luckey e la sua ragazza, che in realtà li hanno compensati ammonimento da parte del presidente SPJ, Lynn Walsh.

Palmer Luckey ha contribuito a inaugurare l'attenzione mainstream VR quando ha preso l'Oculus Rift a Kickstarter indietro nel 2012. Facebook ha fatto un passo in anni più tardi e ha comprato l'Oculus a $ 2 miliardi. Nonostante le proteste e l'angoscia da sostenitori, Facebook ha contribuito ad accelerare lo sviluppo e il rilascio del Rift, che ha lanciato per i consumatori solo lo scorso anno insieme con gli auricolari rivali di HTC e Sony.

Ora che Palmer Luckey è fuori dal gioco Oculus, si può prendere i suoi milioni e nascondersi su un'isola, se vuole.

Molti dei commentatori sul sito web di UploadVR fanno sapere di non essere contenti del fatto che praticare il "pensiero sbagliato" agli occhi dei media possa costarti il ​​lavoro. Altri stanno tentando di dare la colpa a Luckey che ha preso posizione durante il processo ZeniMax e Facebook su un presunto codice protetto da copyright, ma che è caduto sulle spalle di John Carmack, non di Palmer Luckey.

Indipendentemente da ciò, questo invia un messaggio forte alla comunità tecnologica che se non supportano il salvatore politico nominato dai media e se non seguono la linea della sinistra regressiva, alla fine si troveranno ad affrontare una raffica infinita di controlli e escoriazioni per mano di esperti vendicativi dei media.

(Immagine cortesia principale di Il Tech Successivo)