Dead Matter, Open-World Zombie gioco mescola la storia PvE con combattimento PvP

La materia morta

Un nuovo gioco horror open-world chiamato La materia morta è attualmente in sviluppo. È stato pubblicato un video di quattro minuti con filmati di gameplay pre-alpha del titolo, e aiuta a dare ai giocatori un'idea di cosa possono aspettarsi dal prossimo sparatutto di sopravvivenza.

Il video è stato pubblicato su MathChiefcanale YouTube di. Copre il design del gioco e alcuni degli elementi del gameplay. Il gioco è ambientato in Alberta, Canada [Correzione: il mondo del gioco è realizzato a mano dal team. Stanno compilando una mappa generata in modo massiccio che offre ai giocatori un mondo di 400 km da esplorare]. Puoi guardare il video qui sotto.

Il gioco presenta turni ciclici diurni e notturni, gameplay veicolare, personaggi NPC story per la progressione PvE e ci sono anche altri giocatori online che aggiungeranno un elemento PvP al gioco.

Il mondo del gioco offrirà punti di cattura sotto forma di case ed edifici, ei giocatori potranno decorarli o occuparli con vari oggetti ed entità, che vanno dall'arredamento domestico standard a oggetti di scena difensivi.

Ci saranno 50 diverse armi da mischia nel gioco, complete di personalizzazione della livrea. E gli sviluppatori pianificano di aggiungere il supporto mod completo con strumenti di generazione procedurale, in modo che i giocatori possano utilizzare gli strumenti per progettare i propri livelli e scenari.

Quantum Integrity Software ha in programma di rendere il gioco attivo e funzionante in Steam Early Access nei prossimi sei mesi. Per farlo stanno tentando di acquisire fondi tramite Kickstarter.

Al momento hanno accumulato $ 4,500 al momento della stesura di questo articolo, ma sperano di raggiungere il loro obiettivo di $ 47,430 nei prossimi 29 giorni. Non sono partiti male.

Se pensi che questo sia qualcosa che ritieni meriti il ​​tuo patrocinio, o se ti piacerebbe semplicemente saperne di più, puoi farlo visitando il pagina ufficiale Kickstarter.

Stanno pianificando di ottenere l'alfa chiusa anticipata e rilasciata entro febbraio 2018.