La protesi robotica fa passi avanti con alternative più economiche, feedback tattili

Protesi

Ci sono stati un paio di passaggi interessanti nell'evoluzione della protesi robotica. E 'stato brevemente messo sotto i riflettori poco fa quando Eidos Montreal ha lavorato con Open Bionics per a Deus Ex-trova il braccio protesico, ma ora il futuro assomiglia molto alla fantascienza ora che alcuni ricercatori sono pronti a implementare il feedback aptico negli arti protesici standard.

Secondo Visione d'America, La studentessa universitaria Rice University, Janelle Clark, ha spiegato loro che ci sono progressi in termini di dare a coloro che non hanno un vero feedback sensibile al tatto quando raccolgono oggetti, interagiscono con entità fisiche e tentano di toccare le cose. Clark afferma ...

"L'idea alla base della ricerca che stiamo facendo qui è quella di creare dispositivi aptici che siano semplici, intuitivi, che non si spezzino e in modo che le persone possano iniziare a capire cosa sta succedendo con la loro protesi senza guardarlo tutto il tempo "

Questo coincide con due ulteriori progressi nel reparto degli arti protesici, in cui due ingegneri 21 di diverse parti del mondo hanno creato alternative economicamente vantaggiose per le protesi robotiche.

Secondo ForbesL'ingegnere sudanese, Ashraf Mizo, un 21-year-old del Sudan, ha sviluppato un algoritmo di apprendimento macchina efficiente in termini di costi e una soluzione di stampa 3D per realizzare comodamente, velocemente ed economicamente arti protesici robotici.

Mizo usa i segnali del nervo sinaptico che gli amputa mandano dalla sindrome degli arti fantasma per mappare quei segnali ai nodi elettronici in un algoritmo di apprendimento automatico per inviare impulsi ai servi protesici. Questo particolare tipo di protesi è anche conosciuto come mio-protesied è stato utilizzato con alcune tecnologie basate sui gesti come il Myo Gesture Armbands al fine di migliorare il feedback e il movimento degli arti protesici.

Dalla parte opposta del mondo, Digital Trends sta segnalando che un altro ingegnere di 21 di un anno, Easton LaChappelle, sta lavorando per rendere più conveniente la protesi 3D, economicamente conveniente. Ha incontrato l'ex presidente Obama, insieme all'incontro con alcuni dei migliori ingegneri della NASA. C'è un documentario in più parti sul lavoro di LaChappelle, che è praticamente identico agli sforzi di Mizo.

LaChappelle ha ricevuto supporto e promozione da varie grandi aziende, tra cui Microsoft. Quindi non stupirti se inizi a vedere il suo lavoro apparire più frequentemente come soluzione protesica per quelli con arti mancanti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.