Devo dire che Microtransactions è un buon sistema

Playerunknown Battlegrounds

Brendan Greene, la guida creativa di Bluehole Studio Battlegrounds di PlayerUnknown, ha recentemente parlato con GamesIndustry.biz sui principali traguardi raggiunti per il gioco e su come prevedono di procedere con la monetizzazione. Il titolo ha già venduto 10 milioni di copie solo su PC, rendendolo così il gioco più venduto quest'anno su un'unica piattaforma.

Durante l'intervista, tuttavia, Greene è stata sfidata dalle promesse fatte Battlegrounds di PlayerUnknown non usando microtransazioni prima che uscisse da Early Access e come la squadra fosse tornata su quella promessa. Secondo Greene, era semplicemente un'opportunità per lasciarsi andare e il modello di microtransazione è un sistema troppo buono per non sfruttare ...

“Siamo stati colpiti duramente. Ho detto che non avremmo avuto microtransazioni fino a quando non avessimo lasciato l'Accesso anticipato, ma viene dalla mia ingenuità. Per essere onesti, non stiamo ancora aggiungendo alcun tipo di sistema cutaneo con microtransazioni fino a quando non lasceremo l'Accesso anticipato, ma dobbiamo testarlo e dobbiamo testare le percentuali.

 

“E saremo aperti a riguardo, perché pensiamo davvero che avere un'economia forte sia positivo per il gioco. Abbiamo il team di data science che lavora davvero per scoprire quale percentuale deve essere necessaria per raggiungere un determinato valore. Vogliamo essere aperti su questo perché è un buon sistema e ha dimostrato di funzionare. Siamo stati colpiti duramente con questo, di sicuro. ”

In parole povere, la scienza afferma che possono guadagnare molto più denaro di quello che hanno già implementando le microtransazioni durante l'accesso anticipato invece di aspettare fino a dopo. Stanno colpendo mentre il ferro è caldo perché questo è ciò che il capitalismo impone.

Hanno già realizzato oltre $ 300 milioni di vendite e anche con il taglio 30% di Valve per la distribuzione su Steam, stanno portando via $ 210 milioni di profitti.

Tuttavia, Bluehole sembra un profitto a lungo termine nelle microtransazioni. Ai vecchi tempi avrebbero usato i soldi per iniziare a lavorare su un nuovo gioco, forse un sequel o uno spin-off o un pacchetto di espansione a tutti gli effetti. Ma nell'industria di oggi, si tratta di mungere l'IP fino a quando non è asciutto.

Secondo Greene, stanno già espandendo lo studio fino a 300 persone, lavorando tutti su nuovi contenuti, nuovi elementi, correzioni e ottimizzazione ... insieme a microtransazioni.

GI.biz ha saggiamente sottolineato che c'è un crescente contingente di giocatori arrabbiati circa la rottura della promessa di microtransazione, qualcosa che è accaduto con giochi come Payday 2e qualcosa di Bethesda ha tentato con le mod pagate per Skyrim. Tuttavia, Greene ritiene che tali problemi non influiranno Battlegrounds di PlayerUnknown, dicendo all'outlet che solo una piccola percentuale e una minoranza vocale sono arrabbiate per le microtransazioni ...

“[…] Devi guardare il numero effettivo di persone che visitano Reddit e usano i tuoi social media, e forse è il 10% della tua base di giocatori - forse. La maggior parte non legge le recensioni e non legge le recensioni di Steam. Puoi ottenere queste bombe, un'enorme quantità di recensioni negative, ma è solo il modo in cui funziona in rete in questi giorni; hai una mente da alveare, una sorta di mentalità da mob o cose che vanno dietro le persone. E guarda, le persone hanno il diritto di dire quello che vogliono, sai, ma con alcune recensioni mi sento male perché dice qualcosa come "Le prestazioni sono di merda", ma quando lo miglioriamo non torneranno indietro e cambieranno quella recensione. "

Anche se ha ragione di essere una piccola minoranza della base generale del giocatore, ha anche bisogno di ricordare che se fai arrabbiare la tua base hardcore che alla fine influisce su mindshare. Guarda cosa è successo GTA V e la situazione di modding in cui Take-Two ha fatto incazzare i modder del PC, e ha portato al gioco La pagina di Steam è stata bombardata. Non si limitò a rimanere lì, però, si diffuse sui social media, su Reddit e su YouTube. Non era altro che un disastro di PR negativo.

Infine Take-Two e Rockstar capitolati alla comunità e permessi di nuovo le mod per giocatore singolo GTA V. È solo un esempio di una parte vocale ma dedicata della comunità che può esprimere e rappresentare gran parte della maggioranza silenziosa. Tentare di combattere contro quella parte della comunità potrebbe non avere sempre i migliori risultati.

Tuttavia, Greene vuole girare Battlegrounds di PlayerUnknown in un'occasione di gioco come servizio e potenzialmente raggiungere 100 milioni di giocatori registrati, in competizione con titani come League of Legends.

Secondo Greene, vorrebbe rimanere sul progetto fino a quando non verrà istituita la scena degli e-sport e poi ha in programma di lavorare su nuovi progetti ...

“Riesco a vedermi su Battlegrounds per qualche altro anno, fino a quando non avremo le nostre major e ne sarò contento come esportatore. Dopo che ci sono ancora alcuni giochi che voglio fare, che sono nella mia testa e ho pensato negli ultimi quattro anni. Non credo che rimarrò bloccato per le offerte, lo sai. “

Tutti vogliono entrare in quella fama di e-sport.

Battlegrounds di PlayerUnknown è disponibile in questo momento su PC e verrà lanciato presto su Xbox One e Xbox One X.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.