Redout: Lightspeed Edition Review: Fast and Furious

Revisione

[Disclosure: Una chiave di revisione è stata fornita per il contenuto di questo articolo]

Anche se ci sono stati molti tentativi di ricreare il ritmo vertiginoso di Wipeout e l'altissima, fantascientifica maestà di F-Zero, pochi giochi hanno raggiunto lo standard necessario, e nessuno ha raggiunto lo stesso culto seguito da uno di questi titoli fondamentali. redout è un'anomalia; l'eccezione che conferma la regola. È più veloce e più bello di Wipeout è mai stato (anche nel recente e magnifico Collezione Omega) e le tracce colorate, diverse e fantasiose spesso superano quelle di 2003 F-Zero GX.

Mentre è senza dubbio progettato nello stampo di questi piloti classici, redout ha un pezzo di festa a parte, che è la sua velocità. La finzione indica che nei veicoli di gioco raggiungono velocità di circa 1,000 chilometri all'ora, ma questo è irrilevante senza la sensazione visiva di accompagnarlo, e redout ha questo in vanga. Edifici, montagne e paesaggi al neon si chiudono con una sfocatura assoluta e mentre non riesco a misurare il frame rate (ho provato su un PS4 Pro) Posso dire che è il più simile a quello che ho visto in qualsiasi gioco di corse di sempre.

La grafica è volutamente semplificata per adattarsi a questo, ma sono anche stranamente attraenti. C'è una semplicità per loro che diventa fin troppo ovvia quando si è fermi, ma una volta in pieno volo, si capisce immediatamente perché. A prescindere da quanto sembrino basilari alcune immagini, lo sforzo immaginativo in mostra redout è considerevole, e mentre ciascuna delle tracce ha una sensazione simile, stretta, le posizioni in cui sono impostate sono diverse come gesso e formaggio. Una polverosa interpretazione del Cairo è inclusa, così come una bellissima e squallida Alaska. L'Europa è una visione quasi atlantidea, sottomarina, di un futuro alternativo, e anche quella sembra pedonale rispetto alle corse attraverso le montagne che scorrono con la lava.

Redout Enhanced Edition - City Race

Vedrai ognuna di queste tracce molte volte nella campagna di assolo, ma con sei diversi produttori di veicoli e quattro classi di navi da affrontare, oltre a una manciata di modalità di corsa ragionevolmente varie da provare, difficilmente ti annoierai. Cioè, a patto di trovare interessante il meccanismo di base delle corse a perdifiato. Le modalità includono eventi in stile Time Trials, Races ed Elimination che possono essere giocati con o senza power up, e ci sono anche alcuni eventi boss che tagliano e cambiano le tracce in modi imprevedibili, il che significa che nessuna ripetizione ti preparerà completamente. All in, ho contato circa dieci diverse modalità e ci sono circa un centinaio di eventi da svolgere nella campagna solista.

Per quanto riguarda la gestione, questa è un'altra area in cui redout eccelle, e secondo me, in cui è di gran lunga superiore Wipeout. Il sistema di controllo è semplice e tuttavia sorprendentemente potente, con normali comandi di movimento per l'accelerazione e la frenata, con l'aggiunta di una funzione di strafe tramite il secondo stick analogico. Se ti muovi nello stesso momento in cui ti giri, la tua nave girerà più strettamente, mentre se ti allontani da un angolo imminente mentre ti giri dentro, la tua nave inizierà una diapositiva power power intuitiva che è utile in alcuni tipi di turni . Questo tipo di sfumatura è qualcosa che ho davvero amato redoute mentre dovevo imparare da solo (nei tutorial di gioco mancava) mi sentivo incredibilmente gratificante da padroneggiare.

Redout Enhanced Edition - Pod Race

C'è anche una struttura di aggiornamento decente che fornisce ai giocatori una scelta sufficiente per essere interessante, ma non così tanto da sminuire la semplicità del gameplay. In effetti, ogni imbarcazione può equipaggiare un aggiornamento passivo e uno attivo, e ce ne sono circa dieci, che possono quindi essere migliorati in linea con diversi livelli. Per farlo è necessario avere crediti e questi possono essere spesi sia sugli aggiornamenti sui miglioramenti, sia su altre navi. Ciò significa che mentre avanzi nella lunga campagna, avrai sempre gli occhi sulla prossima nave o sull'aggiornamento e ognuno cambierà leggermente il tuo modo di giocare.

Le modalità multigiocatore includono sia lo schermo diviso verticale sia il gioco online, con la messa a fuoco probabilmente più su quest'ultimo, che supporta fino a dodici giocatori. È bello avere un'opzione split screen, ma il gameplay spesso tecnico può rendere difficile avere un gioco casual, mentre online è difficile trovare un gioco. Davvero, purtroppo redoutVorrei che il budget di marketing corrispondesse a giochi come Wipeout, perché la mancanza di consapevolezza dell'utente è probabilmente tutto ciò che lo distingue dalla grandezza quando si tratta di giocare online. Spesso, ho semplicemente fallito nel prendere in mano un avversario online (che potrebbe essere a causa di quanto è presto nella vita) e quando l'ho fatto, raramente sono riuscito a riempire completamente un gioco.

redout is a fabulous looking, incredibly fast and intense game, and it’s also a lot of fun. It has a huge, deep and largely interesting campaign set across numerous, interesting levels.  The gameplay really sets the pulse racing, and fans of this genre are in for more than just a treat, because this is probably the best example of a game of this kind that I’ve ever come across. Online multiplayer is solid (when you can find a game) and split screen multiplayer is very welcome, even though you’ll rarely use it. It has a techno soundtrack that is perfectly fitting (but not really worth calling out as a feature) and it has diverse ships, modes and powerups that will keep you occupied for days. For all these reasons, you should: