League of Legends Supervisore della tossicità licenziato per essere tossico, controlla in riabilitazione
League of Legends

Aaron Rutledge era uno degli sviluppatori che lavorava per Riot Games. È stato responsabile della progettazione di alcune caratteristiche di qualità di vita per League of Legends, compresa la ricerca di modi per rendere il gioco meno tossico. Era un sovrintendente della tossicità, in qualche modo, ma presto si ritrovò a ricevere critiche per "comportamento tossico", e fu quindi licenziato perché tossico. Rutledge ora sta cercando aiuto per affrontare la sua tossicità controllando in riabilitazione.

Il creatore di contenuti Bro Team Pill non ha esitato a raccogliere qualche risata a spese di Rutledge.

GamesIndustry.biz originariamente riportato che Rutledge è stato licenziato per aver fatto commenti denigratori su un ex League of Legends giocatore chiamato Tyler1. Tyler1 è risultato essere un giocatore altamente "tossico" e durante una conversazione nella chat Discord alcuni giocatori hanno suggerito che Tyler1 potrebbe essere stato riformato. Nella chat, Rutledge ha respinto la possibilità della riabilitazione di Tyler1, dicendo ...

"Sembra un maledetto omuncolo. Onestamente ... sta bene che morirà per overdose di coke o cancro ai testicoli da tutti gli steroidi ... allora saremo gucci. "

Riot non era soddisfatto di questi commenti, specialmente dopo che la community di Reddit ha individuato i commenti. Anche Tyler1 è riuscito a raccogliere i commenti dalla tempesta dei social media come Dioniso che raccoglie uva da una vite che soffia nel vento. Sorprendentemente abbastanza, Tyler1 ha risposto umilmente alla contestazione su Twitter con la seguente dichiarazione.

Il compiaciuto tweet di Tyler1 ha costretto la mano di Riot, che ha portato Rutledge a scusarsi per i suoi commenti prima di essere licenziato.

L'ex dipendente Riot ora lo sta dicendo Glixel che i suoi livelli di tossicità erano troppo alti e ora si è sottomesso a riabilitazione per il suo consumo di alcol e per i suoi commenti inebriati ...

"La sommossa ha una serie di valori molto forti su come pensano e parlano ai giocatori e io, scioccamente, l'ho buttato fuori dalla finestra quella notte." [...]

"Alimentato dall'alcol, mi rendo conto di essere incredibilmente arrogante e inappropriato. Il lato positivo di questa consapevolezza è che ho deciso di ottenere aiuto per il mio bere ".

"[...] Sto controllando in un centro di riabilitazione per cercare di capire come il mio bere abbia portato a questo evento"

Molti hanno deriso Rutledge e Riot per come la persona che avrebbe dovuto essere responsabile di aiutare a creare sistemi per affrontare la tossicità in League of Legends si è rivelato tossico se stesso.

Questa situazione non è isolata solo da Riot Games. Blizzard ha recentemente colto l'occasione per incolpare la propria comunità per essere così tossici da impedire agli sviluppatori di creare nuovi contenuti per Overwatch. I giocatori li hanno giustamente richiamati per aver tentato di spostare la colpa per non aver creato contenuti utili per lo sparatutto in prima persona.

(Grazie per la segnalazione di punta Keystone)

Chi Siamo

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!