Numantia PS4 Review: dolorosamente monotono conquista

Recensione di Numantia

Numanzia è un tipo abbastanza raro di gioco per il PS4, anche se considerando lo standard di piacere che offre, probabilmente è il migliore. Il gioco è un mix di storytelling semi-storico, gestione delle risorse e strategia a turni, ma una miriade di errori tradisce il budget ridotto, la localizzazione instabile e la generale mancanza di esperienza quando si confronta il gioco con serie consolidate come quelle di Koei o Square .

Numanzia racconta la nobile storia della città titolare e la sua lunga, sanguinosa e in definitiva senza speranza battaglia contro la Roma imperiale. La storia è piena di romanticismo eroico ed è chiaro che il team di sviluppo è appassionato dell'antica città e degli eroi leggendari che l'hanno difesa. L'intrigo politico e personale è intessuto nella storia come una sorta di scelta della tua avventura, con decisioni prese dal giocatore con vari effetti. Sostieni una città o una tribù vicine e potresti guadagnare denaro e risorse ma perdere uomini, o potrebbero persino sembrare di restituire il favore più avanti nella storia. Non mentirò, non è rivoluzionario, ma è una caratteristica interessante insieme agli altri elementi.

Non esiste una vera città o gestione delle risorse nel senso tradizionale. Invece, Numantia (o il tuo campo, se giochi come Roma) viene presentato come una serie di edifici che possono essere selezionati e utilizzati quando rilevanti. All'inizio, questo include solo edifici come la caserma o il mercato, dove vengono reclutati e potenziati i soldati. A volte, gli eventi si verificano all'interno o all'esterno della tua base che guideranno la trama in avanti e possono portare al tipo di decisione che ho fatto riferimento in precedenza, o occasionalmente, in una battaglia.

Numantia Combat

Assumere, equipaggiare e schierare soldati è una delle prime aree con cui ho lottato. L'interfaccia per intraprendere questi semplici compiti è controintuitiva e molto diversa dalla maggior parte degli altri giochi. Non mi è mai sembrato di dedicarlo alla memoria muscolare, il che significava che il processo era sempre più sfizioso di quanto non fosse necessario. Una volta capito, ci sono in effetti poche unità tra cui scegliere (specialmente quando avanzi nel gioco) e ci sono alcune differenze considerevoli nel modo in cui ciascuna opera sul campo di battaglia.

Suppongo che senza esagerare, le battaglie siano dove Numanzia davvero crolla. Esiste una discreta selezione di campi di battaglia, comprese le varianti di giorno e di notte, soleggiate, piovose e innevate, ma nessuna di esse sembra grandiosa. Peggio ancora sono le unità, che sono rappresentate da gruppi molto piccoli di uomini male resi, male animati (di solito sei) per blocco. Il problema con questo è che anche in incontri più grandi, Numanzia non ha mai la sensazione di scala che avrei voluto. I combattimenti più grandi sono più come schermaglie tra bande di cinquanta o sessanta uomini per parte, che è letteralmente come sono rappresentati sullo schermo.

Potrei perdonare tutto ciò, tuttavia, se gli elementi strategici fossero più stimolanti. Sia le unità da mischia che quelle a distanza funzionano come ti aspetteresti e il gioco offre bonus per fiancheggiare e attaccare da dietro, oltre a un sistema morale funzionale. L'idea di superare le unità così piccole e rendere così importante la loro direzione di fronte sembra un po 'strano ad essere sincero, ma sono contento che sia presente. Alcune unità ottengono anche una spinta dalla presenza di altre unità in un certo numero di spazi, quindi i giocatori vengono incentivati ​​in diversi modi per formare una linea di battaglia coesa.

Numantia Combat 2

Finora, tutto bene tranne per alcuni problemi minori, ma il vero problema è l'IA. Anche nell'impostazione più difficile, non credo di aver perso la mia linea nemmeno una volta durante il gioco. Le truppe nemiche sembrano vagare verso una stretta linea difensiva in colonna, permettendo agli attacchi a distanza concentrati di indebolirle gravemente prima del loro arrivo. La cavalleria proverà occasionalmente a fiancheggiare, ma la fanteria può muoversi così lontano che le unità tenute in riserva raggiungeranno senza difficoltà le zone di pericolo. Alcune battaglie spostano notevolmente le probabilità a favore di una parte o dell'altra, ma la stupidità dell'IA di solito significa che ho affrontato anche quelle minacce senza problemi reali.

L'aspetto severo di NumanziaLe battaglie, insieme alla terribile IA e al gameplay molto lento, si combinano per creare un'esperienza piuttosto noiosa. Ci sono alcune opzioni tattiche decenti e ragionevoli incluse, ma si sentono quasi inutili quando alcune delle basi sono così sbagliate. Supponiamo che i tuoi arcieri siano caricati dalla cavalleria come esempio; negli arcieri il prossimo turno, puoi semplicemente disinnestarli (senza penalità) e aprire il fuoco sulla cavalleria dalla distanza - questo non è qualcosa che è fisicamente possibile nel calore della battaglia ed è solo uno dei numerosi esempi.

Quando aggiungo tutto, Numanzia è una presa decente nel raccontare una storia che merita di essere raccontata, ma mentre ha momenti di ispirazione, sembra un gioco economico nel complesso. Questo fatto mi lascia in bocca un sapore aspro perché in realtà ha un prezzo vicino al prezzo di vendita al dettaglio completo di un gioco al dettaglio, ma dovrebbe essere più o meno la metà. Indipendentemente da ciò, se riesci a perdonare la scarsa grafica, l'IA terribile e il fallimento tattico occasionale, è un'interessante strategia a turni. Nel complesso, però, questo è un Skip It.