Raiders of the Broken Planet Review: Shooting online asimmetrico evoluto, o Left for Dead?

Raiders del pianeta rotto è appena stato pubblicato da MercurySteam e, sebbene non perfetto, sta mostrando un bel po 'di promesse. Il gioco stesso è uno sparatutto a episodi, quattro contro un terzo, che è il migliore quando si gioca contro altri giocatori, ma che (in modo insolito) offre anche una campagna solitaria completa. Il gioco presenta un prologo (che è effettivamente una demo) e al momento una singola campagna chiamata "Alien Myths" che offre tre missioni principali e dura circa tre o quattro ore per una singola corsa, ma supporta chiaramente più giochi.

Il gioco è impostato per includere quattro campagne in totale, con le altre tre già annunciate tramite il sito web MercurySteam. Ognuno costa circa dieci sterline in soldi veri, quindi il gioco finale costerà all'incirca lo stesso di un normale rilascio a prezzo pieno, o forse meno se di solito paghi l'RRP gonfiato per la maggior parte dei titoli ottenuti digitalmente. Rilasciando un gioco che a tutti gli effetti sembra e gioca come un grande budget in questo modo è una mossa audace che mostra la fiducia che MercurySteam ha nel suo prodotto. Qualsiasi perché no? Dopotutto, questo è il team che ha riavviato il Castlevania serie con 2010 superba Lords of Shadow e più recentemente, Metroid II: Samus Returns per 3DS.

Predoni del Pianeta Rotto - Short-Shorts

Anche se non del tutto originale quando si tratta di componenti di base, Raiders of the Lost Planet è almeno chiaro su ciò che vuole fornire. L'asimmetrico gioco da quattro a uno offre un emozionante mix di sparatorie e combattimento ravvicinato potenziato da meccaniche nascoste e obiettivi progressivi che aiutano a rendere i livelli piacevoli e variegati. I giocatori possono scegliere i loro personaggi tra una selezione di sei al momento, anche se un'altra mezza dozzina è prevista per le campagne future. Ogni personaggio è progettato per un uso specifico, come il cecchinaggio o il tanking e mentre queste differenze si manifestano nelle armi e nelle abilità speciali, i personaggi in Raiders non sono neanche lontanamente specializzati come Overwatch, per esempio.

Il personaggio che scegli diventa più interessante una volta entrato in un livello, che è dove alcune delle caratteristiche uniche in Raiders iniziano a splendere. Prendi lo stress, ad esempio, che è letteralmente usato come rappresentazione di come si sente il tuo personaggio riguardo alla situazione attuale. Livelli di stress elevati rendono i personaggi più visibili sulla mappa, quindi tornare a uno stato in cui la furtività è un'opzione significa ritirarsi finché non ti sei calmato. Questa è anche una saggia strategia per gestire le risorse del team, poiché i giocatori condividono inizialmente un gruppo di sedici respawn e successivamente la loro nave deve fare rifornimento mentre i rimanenti sopravvissuti combattono una disperata battaglia per rimanere in gioco.

Raiders of the Broken Planet - Cinematografico

Anche se la maggior parte del combattimento avviene contro avversari controllati dall'IA (specialmente i nemici di grado e di file) è possibile che i giocatori si buttino l'uno contro l'altro come "L'antagonista". Questo è effettivamente uno stile di gioco di nemesi in cui il giocatore solista ha respawn illimitati ed è in grado di vedere con chi ha a che fare prima di andare in battaglia, che fornisce il tipo di informazioni necessarie quando sono pesantemente in inferiorità numerica. I giocatori della squadra più grande passeranno gran parte del loro tempo a sparare ai robot nemici, ma The Antagonist ha davvero bisogno di usare la furtività e colpire e lanciare tattiche per avere successo. I personaggi diventano molto più interessanti come The Antagonist, con cecchini e specialisti di rissa che offrono opzioni tattiche, e carri armati che funzionano bene per distruggere squadre più fragili.

Quando viene iniziato il combattimento corpo a corpo, Raiders presenta ai giocatori una breve sorta di minigioco che consente ai combattenti di scambiare colpi finché uno non viene ucciso. Questo risultato è ottenuto tramite un classico sistema di carta-forbici che usa colpi, pinne e schivate per determinare il risultato. Sembra abbastanza punitivo, poiché perdere un combattimento porterà alla morte ogni volta, quindi permettere all'Antagonista di mettersi dietro la squadra ed eliminare uno o più giocatori chiave in questo modo può causare un grosso problema. Non ho trovato molte indicazioni visive nel combattimento per essere in grado di eccellere, ma scommetto che gli altri troveranno dei modi per eccellere in quanto il gioco guadagna trazione.

Raiders of the Broken Planet - Bare Booty

Ho detto prima Raiders sembra un grande budget, e questo è certamente vero. La grafica viene sempre consegnata in terza persona e rappresenta lo stesso tipo di colonia o piattaforma polverosa fuori dal mondo che abbiamo visto in giochi come Borderlands e Bulletstorm. L'estetica generale non è dissimile da Overwatch per essere onesti, anche se direi che il capolavoro di Blizzard ha un design di livello migliore e molta più varietà - ma non è una dura pretesa da fare quando Raiders al momento ha solo tre missioni suddivise in sottosezioni leggermente diverse. Il suono è altrettanto forte di quanto spereresti con i grugniti e i ringhi dei personaggi e dei grandi effetti delle armi. Non è niente di spettacolare, ma sicuramente fa il lavoro.

Al ribasso, mi sento come se stessi rivedendo solo un quarto di gioco, che suppongo sia anche vero, quindi è difficile sapere come Raiders andrà in panico a lungo termine. Per ora, penso che sia possibile ottenere un buon rapporto qualità / prezzo dal gioco perché il costo di ingresso è così basso, ma non ho idea se abbia o meno l'appeal a lungo termine in altre tre campagne per mantenere il mio interesse. La missione del prologo può essere giocata gratuitamente, quindi non c'è assolutamente alcun danno in me che ti suggerisce di:

Chi Siamo

Matt è un vecchio giocatore 34 anno dal nord dell'Inghilterra. Ha lavorato nel settore dei giochi per 18 anni e ama le console risalenti a destra di nuovo al NES, oltre a PC e di gioco portatile in quasi tutte le forme. Ha un debole per Nintendo, per la strategia profonda e da tavolo e giochi di carte, sia digitali e fisici. Hai bisogno di entrare in contatto con Matt? Usa il pagina di contatto o lui raggiungere a Twitter.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!