Charlie Rose sospesa da 60 Minutes, PBS, a seguito di accuse di cattiva condotta sessuale

Charlie Rose sospesa

L'intervistatore e giornalista di lunga data, Charlie Rose, è stato sospeso dalle sue funzioni a 60 Minuti su CBS, e dal suo talk show sulla Public Broadcasting Station, in seguito alle accuse che sono emerse dal giornalista che si era impegnato in una cattiva condotta sessuale con otto donne.

Le notizie originariamente si sono interrotte Il Washington Post, quando otto donne hanno spiegato allo sbocco che il 60 Minuti i corrispondenti li molestavano sessualmente o si impegnavano in una cattiva condotta all'interno della loro presenza, che andava dalle tentacolari donne, faceva chiamate oscene e avances sessuali indesiderate, a un'esposizione indecente e camminava nudi.

Rose, sorprendentemente, non ha negato le accuse ma si è invece scusato per loro. Ha inviato una dichiarazione al Washington Post, dove ha rovinato la fine dell'integrità della sua carriera offrendo parole di conforto alle sue presunte vittime ...

"Nei miei 45 anni di giornalismo, mi sono vantato di essere un sostenitore delle carriere delle donne con cui ho lavorato. Tuttavia, negli ultimi giorni, sono state fatte delle affermazioni sul mio comportamento nei confronti di alcune ex colleghe.

"È essenziale che queste donne sappiano che le sento e che mi scuso profondamente per il mio comportamento inappropriato. Sono molto imbarazzato. A volte mi sono comportato in modo insensibile e accetto la mia responsabilità, anche se non credo che tutte queste affermazioni siano accurate. Ho sempre pensato che stavo perseguendo sentimenti condivisi, anche se ora mi rendo conto di essermi sbagliato.

"Ho imparato molto da questi eventi e spero che anche altri lo facciano. Tutti noi, me incluso, stiamo arrivando a un riconoscimento più nuovo e più profondo del dolore causato dalla condotta in passato, e abbiamo raggiunto un nuovo profondo rispetto per le donne e le loro vite ".

PBS e CBS hanno immediatamente risposto sospendendo il corrispondente.

La Collina riferisce che PBS ha rilasciato la seguente dichiarazione ...

"PBS è rimasto scioccato nell'apprendere oggi queste affermazioni profondamente inquietanti. Sospendiamo immediatamente la distribuzione di "Charlie Rose"

La CBS era molto più brutta, semplicemente emettendo una frase a frase singola che faceva sapere a tutti che avrebbero indagato sulla questione e che Rose era stata sospesa nel frattempo ...

"Charlie Rose è sospeso immediatamente mentre esaminiamo la questione"

Sorprendentemente, Rose è riuscita a stare al di fuori delle luci della ribalta come un importante sostenitore del femminismo maschile o di un giornalista anti- # GamerGate.

Tuttavia, questo passaggio di #MeToo mostra che nessuno è al sicuro in tutto lo spettro politico, e che anche quelli che molti considerano "equi" o "imparziali" sono ancora soggetti alla corte dell'opinione pubblica dopo che sono state fatte accuse di pregiudizio. A questo punto non sembra che finirà presto, ma forse una pulizia approfondita e la riforma dei media è in ordine una volta che la polvere finalmente si depositerà. E secondo la giornalista Amy Brittain del Washington Post, la polvere è tutt'altro che risolta.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!