Il senatore dello Stato di Washington propone una legge per pesare se i bottino sono giochi d'azzardo

Le notizie sui bottini in diversi punti vendita si sono raffreddate rispetto allo scorso anno Forza Motorsport 7 e Star Wars Battlefront 2 stavano lanciando. Eppure sembra che i politici stiano ancora cercando di valutare le conseguenze del fiasco delle loot-box, che include quello di un disegno di legge recentemente introdotto da un senatore dello stato di Washington che determina se le loot-box stiano giocando.

Nelle ultime notizie che arrivano gamesindustry.biz, un senatore dello stato di Washington ha introdotto un disegno di legge per definire se la "meccanica" o la "caratteristica" nota come loot-box nei giochi sia o meno il gioco d'azzardo.

Il sito di pubblicazione menziona che la Commissione sul gioco d'azzardo di Washington è a conoscenza dei bottini automatici, tuttavia non lo ha reso pubblico se è a favore o contro la suddetta meccanica di servizio digitale.

Gli organi governativi indifferenti o seduti sul recinto potrebbero essere influenzati a breve a causa di Kevin Ranker, un senatore dello stato democratico di Orcas Island, che ha spinto i funzionari di Washington e gli editori / sviluppatori di giochi a raggiungere una conclusione decisiva sui bottini.

Il Ranker è citato dal sito di pubblicazione dicendo:

"Quello che dice il disegno di legge è: 'Industria, dichiara: siediti per capire il modo migliore per regolamentare questo'".

 

"È inaccettabile prendere di mira i nostri figli con giochi d'azzardo predatori mascherati in un gioco con conigli danzanti o qualcosa del genere".

Dalla citazione sopra possiamo dire che Ranker è contro la pratica corrente che ha suscitato abbastanza controversie negli ultimi tempi, ma il disegno di legge in questione evidenzia tre punti principali:

1). Se i giochi e le app contenenti meccaniche del loot-box sono considerati giochi d'azzardo ai sensi della legge di Washington.

2). Se questi meccanismi appartengono a giochi e app.

3). Se i minori dovrebbero avere un accesso così rapido a giochi e app che dispongono di loot-box, e la “mancanza di divulgazione e trasparenza riguardo alle probabilità di ricevere ogni tipo di oggetto virtuale.

Inoltre, una conclusione diretta deve essere fatta entro e non oltre dicembre 1st, 2018. Ciò significa che la Commissione sul gioco d'azzardo dello Stato di Washington deve fornire una soluzione scritta che affronti come regolamentare la pratica nota come loot-box e includa opzioni per l'aggiunta di regolamenti che limitano la vendita di giochi contenenti loot-box.

Ranker crede che le quote / numeri di tutte le meccaniche del loot-box debbano essere divulgate pubblicamente e seguite dicendo:

"Se [i genitori] si rendessero conto di quanto siano predatori questi giochi, non li vorrebbero sotto il loro albero di Natale, non vorrebbero che andassero dai loro figli".

Come indicato sopra, questo disegno di legge deve essere applicato entro e non oltre dicembre 1st, 2018.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.