Il capo redattore di IGN Steve Butts Fired for Misconduct

IGN GamerGate

IGN in silenzio ha lasciato andare l'ex redattore capo Steve Butts a seguito di un'indagine sulla presunta cattiva condotta. Secondo Poligono, Mitch Galbraith, VP esecutivo di IGN, ha detto loro in una dichiarazione ...

"IGN ha avviato un'indagine sulla presunta cattiva condotta che coinvolge Steve Butts. Come risultato delle indagini, la Società ha deciso in modo appropriato di separarsi da Mr. Butts "

Più tardi in una dichiarazione separata, Peer Schneider di IGN ha confermato che avrebbe servito come redattore capo ad interim della società fino a quando le cose non sarebbero state risolte internamente ...

"Sarà comunque il tempo necessario per farlo bene," [...] "Sono fortunato ad avere un team di esperti editoriali e video di cui posso fare affidamento mentre cerco la persona migliore per il lavoro."

Il vero motivo del licenziamento di Butts non è stato divulgato, ma questo viene dopo che l'ex dipendente si è lamentato dell'ambiente di coltivazione della molestia sessuale di IGN, che ha portato a IGN rilascia una dichiarazione e si scusa per l'incidente di dicembre 13th, 2017 mentre prometteva anche di revisionare il loro dipartimento delle risorse umane. In seguito, è stata avviata un'indagine su Steve Butts che in seguito ha provocato il suo licenziamento.

Mentre per ora la causa del licenziamento di Butts è ancora nascosta, ha fatto uno scherzo a novembre 9th, 2017 che ha catturato l'ira di Kallie Plagge, per la quale ha rapidamente cancellato il tweet e si è scusato.

Steve Butts era abbastanza normale, e impegnato con la comunità con battute e barzellette sui social media. Da quando ha fatto la battuta sulle risorse umane a novembre, Butts è stato piuttosto silenzioso sui social media.

Sorprendentemente, Steve Butts era effettivamente neutrale su #GamerGate, scrivendo di nuovo un pezzo dritto al centro su IGN Ottobre 24th, 2014 ha condannato le molestie, ma ha anche osservato che le persone che hanno lamentele con le preoccupazioni etiche che circondano un sito di pubblicazione dei media non dovrebbero essere respinte inavvertitamente, scrivendo ...

"I giocatori non sono una mente alveare omogenea e, attraverso la discussione rispettosa e la considerazione di molteplici punti di vista, il valore dei giochi è rafforzato, non indebolito. La fine delle molestie non significa mettere a tacere il dissenso o respingere le richieste di maggiore trasparenza e fiducia tra editori, la stampa e la vasta e variegata popolazione di giocatori. Queste discussioni sono essenziali per l'evoluzione e l'espansione dei videogiochi e dovremmo essere disposti ad ascoltare quelli che hanno domande sui nostri presupposti, i nostri valori e le nostre pratiche ".

IGN ha in seguito revisionato e aggiornato le sue politiche etiche su richiesta di #GamerGate 8 gennaio 2015. L'agenzia stampa ha quindi aggiornato nuovamente la sua politica etica dopo aver acquisito Humble Bundle Store Ottobre 25th, 2017, informando i lettori che farebbero le rivelazioni appropriate quando coprono i prodotti di Humble Bundle.

Al momento non è chiaro se Steve Butts sia stato licenziato per cattiva condotta o se fosse una delle sfortunate vittime coinvolte nella mania #MeToo che ha visto un ampio effetto che ha avuto luogo in varie industrie dove anche le più piccole accuse di cattiva condotta possono costano a qualcuno il loro lavoro.