Il presidente Trump, i repubblicani discutono aggiungendo le valutazioni del terrore ai videogiochi, ai film

Valutazioni del terrore dei videogiochi

Nella discussione in corso sulla regolamentazione dei videogiochi e dei film, ci fu un incontro con membri del Congresso alla Casa Bianca, dove il presidente Trump e alcuni repubblicani continuarono a insistere sul fatto che i media violenti giocavano un ruolo nelle sparatorie di massa che si svolgevano ai massimi livelli. scuola a Parkland, Flordia.

IJR riferisce che durante il briefing, che includeva commenti avanti e indietro da parte sia dei democratici che dei repubblicani, Marsha Blackburn, rappresentante repubblicano del Tennessee, ha spiegato che devono pensare ai bambini e affrontare i contenuti violenti nei videogiochi ...

"Sto parlando con molte giovani mamme. Hanno detto una delle cose che dobbiamo fare mentre esaminiamo questi problemi è l'intrattenimento, i videogiochi, il sistema di classificazione, i film, come vengono approvate le cose e a quali bambini sono esposti, e specialmente i bambini che hanno alcuni di questi problemi di salute mentale e sentono che ha un ruolo da svolgere ".

Trump interviene brevemente, menzionando che ciò che suo figlio guarda in TV è piuttosto terribile e che non può credere al livello di violenza in mostra.

Ha suggerito che discutono modificando le valutazioni per includere "Terrore", dicendo ...

"Penso che sia un punto molto importante. I videogiochi, i film, le cose su Internet ... è così violento, è così incredibile. Lo vedo. Vado a vedere cose di cui saresti stupito. Ho un figlio giovane, molto giovane, che guarda: guardo alcune delle cose che sta guardando e dico 'come è possibile?' - e questo è ciò che i bambini stanno guardando. E forse devi dare un'occhiata a questo.

 

"Sai che valuti i film per cose diverse, forse devi anche valutarli per il terrore! Per quello che stanno facendo e di cosa stanno parlando. È difficile credere che - almeno per una percentuale, e forse è una piccola percentuale di bambini - questo non ha un impatto negativo sul loro processo di pensiero. Ma queste cose sono davvero violente. "

Anche il senatore repubblicano Chuck Grassley, dell'Iowa, è d'accordo con Blackburn e si è unito per sostenere l'attacco alla violenza ritratta nei media, rivolgendosi a Trump dicendo ...

"Stai mostrando la leadership in questo incontro e seguendo ciò che Marsha [Blackburn] ha detto sull'inciviltà della nostra società e sulla cultura della nostra società, mi è venuto in mente il pensiero che forse potresti mostrare la leadership su tutte le violenze che abbiamo di Hollywood e tutti questi video.

 

"Se guardi Fox News come faccio io - ogni notte vedi tutti questi film su tutti che vengono fatti saltare in aria - beh, pensa solo all'impatto che produce sui giovani. E portali qui e predicali come se tu stessi predicando a noi.

 

[...] I governatori ti hanno detto questa settimana, la stessa cosa: la cultura della nostra società deve cambiare se vuoi fermarlo. "

Grassley fa riferimento al governatore del Kentucky Matt Bevin, che è stato a orecchio di Trump riguardo ai media e ai videogiochi come il problema principale per le riprese della scuola che si sono svolte in Florida. Bevin ha radunato altri repubblicani come Grassley per partecipare alla sua crociata contro i videogiochi e i film violenti, come delineato da Fox News.

Durante la Sessione aziendale della Casa Bianca, il Governatore Bevin ha ribadito ciò che aveva detto alla stampa riguardo ai contenuti violenti nei media, dicendo ...

"Questa cultura della morte sta diventando pervasiva. E se non viene affrontato da tutte le persone imperfette in questa stanza, con un senso di scopo e un senso di aspirazione, penso che vedremo una traiettoria continua che non è buona ".

Questo fa seguito alle sue richieste di avere produttori di videogiochi "Discussione" sul contenuto violento loro producono nei loro giochi.

Il rappresentante dello stato repubblicano per il Rhode Island, Robert Nardolillo III, prese ciò che Bevins disse e decise di agire su di esso tentando di presentare una fattura vedrebbe un aumento delle tasse 10% sui videogiochi violenti.

Finora le discussioni sulla regolamentazione si sono incentrate sulle etichette dei videogiochi e dei film, mentre alcuni repubblicani come Il membro del Congresso Bradley Byrne ha cercato di istituire una regolamentazione più severa su cosa si può vendere limitando il tipo di violenza che viene ritratta nei media.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.