Le protesi Deux Ex-Style sono un passo avanti con la chirurgia dei nervi bionici

Deus Ex Robotic Prosthetic

Chiunque abbia seguito i progressi delle protesi bioniche sa che ci sono stati sviluppi rapidi negli ultimi sette anni e anche sviluppi più rapidi negli ultimi quattro anni. Molto è stato grazie all'ampio appeal per le arti protesiche bioniche alla moda che Deus Ex Eidos Montreal ha contribuito a mettere sotto i riflettori quando hanno collaborato con Open Bionics, con gli arti stampati 3D basati su quelli in cui Adam Jensen era il protagonista del personaggio Deus Ex: Human Revolution e il suo sequel, Deus Ex: L'umanità Divided.

Ma i recenti progressi vanno oltre gli arti stampati 3D e le sostituzioni parzialmente funzionali per gli amputati; i recenti progressi lo hanno reso in cui siamo un passo avanti verso il tipo di futuro bionico presente e realizzato in Eidos ' DEUS Ex games.

Da 2014 a 2018 sono avvenute scoperte assolutamente massicce, dove non solo sono stati acquistati bionici a prezzi accessibili reso disponibile per $ 2,000, ma myo-protesi - basato sul Tecnologia Myo Gesture- ha anche fatto molta strada. Ma ancora di più è l'ultima in chirurgia bionica, che ha permesso agli amputati di avere le loro terminazioni nervose attaccate agli arti robotici che elaborano le capacità motorie biomimetiche.

Secondo l' Mail giornaliera, Amputato di Xnumx, Alex Paterson, ha perso il braccio sinistro durante un incidente in moto quando aveva 57 anni. Recentemente ha subito un intervento chirurgico che ha permesso ai suoi nervi di inviare segnali alla sua protesi robotica.

Il suo braccio bionico legge i segnali inviati dalle terminazioni nervose azionate dal suo cervello e reagisce esattamente nello stesso modo di un normale braccio di carne e sangue. Il braccio bionico esegue ciò che viene chiamato biomimesis, dove imita i segnali dai nervi vivi per eseguire le azioni che verrebbero normalmente eseguite se un vero braccio fosse al suo posto. Quando l'arto non è presente è considerato un dolore fantasma, in cui l'amputato può "sentire" l'arto anche quando non c'è.

Paterson, essendo in grado di usare i suoi nervi invece di un telefono, un'app o un laptop che lavora come mediatore elettronico tra ciò che vuole fare e il comportamento effettivo dell'arto, fa parte di una nuova generazione di progressi bionici che sono stati due anni in chiamato osteointegrazione.

Ricerche da un progetto di Melbourne, in Australia, hanno lavorato assiduamente aggirando la necessità di utilizzare computer, laptop o smartphone per il processo mimetico. Invece, si sono concentrati sull'utilizzo delle terminazioni nervose per inviare i segnali all'arto protesico, e l'arto stesso contiene i recettori elettronici in modo che possa muoversi e reagire proprio come un vero arto di carne e ossa.

Il prossimo passo che i ricercatori stanno cercando di implementare è il simulazione di tatto e sensazione, che è il prossimo passo evolutivo per gli arti protesici robotici.

Tuttavia, è necessario un po 'di un intervento chirurgico invasivo prima di essere in grado di sfruttare il feedback tattile ... e questo comporta l'aggiunta di un attacco di osso metallico in modo che gli arti bionici possano essere aggiunti e rimossi dal punto di amputazione con facilità.

Mr. Paterson sta attualmente cercando di aumentare £ 46,900 per una procedura chiamata fissazione scheletrica. Questo gli permetterà di attaccare il suo braccio bionico alla sua parte sinistra senza richiedere un cablaggio o cinghie aggiuntive.

Questo intervento invasivo è in circolazione da quando 2016 è chiamato reinnervazione muscolare mirata. Il vecchio metodo utilizzava diverse bande di braccia Myo, che possono essere acquistate da luoghi come Amazon per $ 199.99.

I metodi più recenti sono molto più sofisticati e ora che il movimento e la trasmissione e la ricezione del segnale sono stati migliorati, professori come il dott. Hugh Herr del MIT hanno cercato di concentrarsi sulle sensazioni e il feedback tattile, con Buon 4 Utah segnalazione ...

"Vogliamo collegare le terminazioni nervose all'elettromeccanica della protesi in modo che una persona possa pensare e spostare la protesi, e vogliamo che la persona sia in grado di sentire l'arto con sensazioni naturali."

Con gli avanzamenti della bionica che durano tanto a lungo, non passerà molto tempo prima che le persone sfoggino gli arti bionici come una dichiarazione di moda.