Il giocatore dice che il giornalista della City News non lo ha informato su WHO Report For Addiction Story
Etica di CityNews

A marzo 10th, 2018 CityNews Toronto ha pubblicato una storia sulla dipendenza da videogiochi. E 'stato legato all'aggiunta di dipendenza da videogiochi per l'Organizzazione Mondiale della Sanità elenchi di malattie internazionali. Nel pezzo, il giornalista Nitish Bissonauth ha intervistato diversi giocatori, alcuni genitori e persino alcuni bambini sulle loro abitudini di gioco. Alcuni giocatori si sentivano come se il rapporto travisava il gioco come hobby, e distorto alcune delle loro risposte.

Puoi vedere il pezzo originale qui sotto.

Uno spettatore preoccupato ha scritto all'organo di regolamentazione della CBSC per presentare un reclamo sul pezzo di CityNews Toronto, affermando di aver travisato le opinioni di coloro che sono stati intervistati e alcuni dei dati che circondano la vera dipendenza dei videogiochi.

On 2 maggio 2018 la vicepresidente di Rogers, Susan Wheeler, ha risposto alla denuncia e l'ha inoltrata alla CBSC affermando che Bissonauth ha fatto la dovuta diligenza e che il pezzo è stato riportato eticamente, e che ha correttamente informato coloro che erano stati intervistati sull'argomento del pezzo , scrivendo nella risposta ...

"Riguardo alle vostre preoccupazioni riguardo al fatto che agli intervistati non è stata raccontata l'angolazione della storia, abbiamo parlato con il VP di Notizie e Informazioni presso CITY-DT, che ha confermato che il signor Bissonauth ha in effetti informato gli intervistati prima di andare in onda che erano stati intervistati per una storia basata sul rapporto dell'OMS ".

Tuttavia, uno di quegli individui intervistati per il pezzo, Ryan Ford, afferma che Bissonauth non lo informò che il pezzo sarebbe basato sul rapporto dell'OMS.

L'utente di Twitter Lunar Archivist ha chiesto a Ford del suo incontro con Bissonauth e Ford ha spiegato ...

"Mi è stato detto che stavano cercando le opinioni della gente sulla dipendenza da videogiochi e se sapevo cosa fare per l'intervista (guardalo, non la macchina fotografica, ecc.)

"Domande che ricordo essere stato chiesto:

“1. Quali sono i tuoi pensieri sulla dipendenza da videogiochi?

“2. Quante ore al giorno trascorri a giocare ai videogiochi

“3. Dato che ho detto che devo passare il tempo a esercitarsi, c'è qualcosa che faccio al di fuori dei giochi?

"Dopo che ci siamo fermati, il tizio della telecamera ha detto che ne aveva bisogno ancora uno. Poi mi è stato chiesto quali sacrifici devi fare per essere al livello in cui mi trovo e consiglio di giocare a tempo pieno agli altri.

"La mia risposta all'ultimo è stato quello che hanno ruotato.

"Penso che dal momento che le mie risposte per le altre domande non erano quello che stavano cercando, hanno usato l'ultima."

Alla domanda su quale sia stata l'ultima risposta, Ford ha ribadito che si trattava di ore 12. Quando è stato chiesto di nuovo se Bissonauth avesse mai tirato fuori il rapporto dell'OMS, Ford ha risposto dicendo "No".

Nella lettera di risposta originale, Susan Wheeler sosteneva che il segmento delle notizie non violava il codice etico, scrivendo ...

"Dopo un'attenta revisione, riteniamo che questo segmento News non abbia violato il Codice, poiché gli intervistati sono stati informati della storia che stavano per essere intervistati prima della trasmissione, e la storia è stata equilibrata e presentata in modo equo dal fatto che ha fornito una varietà di prospettive che propagandano i diversi lati della questione. Notiamo inoltre che le interviste sono state modificate per concentrarsi sul numero di ore trascorse a giocare ai videogiochi e non sono state utilizzate per sostenere l'idea che i membri della comunità di gioco avevano un disturbo di salute mentale. "

Tuttavia, se la Ford non è stata informata della storia basata sul rapporto dell'OMS, allora contraddice ciò che Wheeler afferma che il VP di notizie e informazioni da CITY-DT aveva detto all'organo di regolamentazione di Rogers e alla CBSC.

[Correzione: Originariamente la storia identificava Susan Wheeler come vicepresidente della CBSC, ma in realtà è la vicepresidente di Regulatory Media di Rogers]

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!