L'ADL afferma che #GamerGate influisce sulla vita, mira a combatterlo con l'ingegneria sociale
GamerGate - Kukuruyo

In una recente intervista pubblicata su 29 Giugno 2018 con Brian Crecente di Variety - who non è riuscito a rivelare che è nel comitato consultivo per l'organizzazione Games For Change, che cita nell'articolo, Daniel Kelley, direttore associato del centro per la tecnologia della Anti-Defamation League, ha promesso di continuare a combattere con #GamerGate. Secondo Kelley, la rivolta dei consumatori iniziata in 2014 per una migliore etica nel giornalismo dei media "ha un impatto sulla vita". Quindi, come hanno intenzione di combatterlo? In classe, ovviamente.

Kelley ha detto a Crecente che ritengono che i pregiudizi nei giochi possano portare alla discriminazione, e che la discriminazione possa condurre a una violenza motivata e che la violenza motivata possa condurre al genocidio. Kelly chiama questa "Piramide dell'odio" ...

"Ci concentreremo sugli elementi costitutivi, partendo da problemi di identità, e chiediamo alla gente di parlare di cosa significhi l'identità e di come possa esprimersi in un gioco. Ma non è uno e fatto. È un processo che dura tutta la vita per diventare consapevoli dei modi in cui il pregiudizio fa parte della vita. "

"L'ADL funziona a tutti i livelli. L'educazione è proattiva, a partire dal livello base della piramide ".

L'ADL ha condiviso un'immagine del "Piramide dell'odio"e come affermano che i pregiudizi nei giochi sono un trampolino di lancio che presumibilmente conduce al genocidio.

Seguendo questa logica, se i pregiudizi nei giochi possono contribuire a ridimensionare la "Piramide dell'odio", ciò non significa che l'ADL sarebbe anche d'accordo con l'affermazione del presidente Donald Trump che la violenza nei giochi può influenzare le persone a diventare violente? E se vogliamo seguire questa linea di pensiero, i media, l'ADL e altri SJW accedono alla sommatoria di Trump che i giochi violenti possono trasformare le persone violente… no?

Questo tipo di indottrinamento sociopolitico si oppone a studi di ricerca reali, che finora lo hanno dimostrato i giochi non trasformano le persone violente; che i giochi non desensibilizzano le persone a diventare assassini; e quello le immagini sessualizzate di personaggi femminili non aumentano l'accettazione del mito dello stupro.

Secondo Variety, l'ADL distribuirà materiale didattico a presidi e insegnanti, che saranno poi utilizzati nelle scuole per insegnare ai bambini ...

"L'approccio che ADL prevede di utilizzare nei videogiochi è simile a quello usato nelle scuole, dove hanno addestrato dirigenti e insegnanti che poi hanno trasmesso quelle lezioni agli studenti".

Di nuovo in 2014, l'ADL ha anche rilasciato un programma di esercizi in classe basato sul materiale della frequenza femminista di Anita Sarkeesian. L'esercizio di insegnamento era intitolato "Gaming A Boy's Club? Donne, videogiochi e sessismo ".

Era basato esclusivamente su Anita Sarkeesian e sulle sue affermazioni di molestie. Il materiale è accusato di disinformazione o errata rappresentazione di dati per spingere specifici programmi, come evidente nel manifest di determinati esercizi:

Tutte le domande e le affermazioni relative al gioco sono interamente di parte per un solo tipo specifico di punto di vista, e in sostanza dipinge il gioco come sessista basato su Anarde Sarkeesian's canards.


Il materiale dell'ADL ignora completamente le preoccupazioni sull'etica nel giornalismo dei media - preoccupazioni che alla fine ha dovuto fare #GamerGate degenerare alla Federal Trade Commission, che a sua volta ha imposto la divulgazione di recensioni di giochi e contenuti di YouTube. E nonostante organizzazioni come la ADL che affermano che #GamerGate riguardi il sessismo o le molestie, diversi media, molti dei quali erano bersagliati dalle campagne di e-mail di # GamerGate, alla fine aggiornare le loro politiche etiche.

Secondo Kelley, tuttavia, l'ADL aveva già escogitato il suo approccio a #GamerGate leggendo materiale della stampa e parlando con gli accademici ...

"Abbiamo fatto un tour di ascolto di persone diverse, accademici, professionisti, altri. Abbiamo letto molto su Gamergate sulla stampa e sulle molestie, ma volevamo sentire dalla community quali sono i problemi che l'ADL può aiutare ".

Kelley ha in programma di raggiungere più sviluppatori ed editori, oltre a utilizzare il curriculum scolastico per inculcare le masse con il loro programma.

Anche Facebook sta facendo una cosa identica con il Iniziativa Women In Gaming, dove stanno finanziando programmi di sensibilizzazione per sviluppatori ed editori al fine di rafforzare le pratiche di assunzione di portare più donne nei giochi, così come imporre agli sviluppatori di includere più femmine giocabili nei loro giochi, che hanno dimostrato durante E3 con Gears of War 5 durante il pannello #SheTalksGaming.

Kelley ha continuato a dire ...

"Dalle nostre discussioni con le persone del settore, Gamergate non è finita, rimane un problema significativo, parte di un problema serio che deve essere preso sul serio e l'ADL lo prende sul serio. Influisce sulla vita delle persone, influisce sulla capacità di una persona di svolgere il proprio lavoro ".

Secondo Women Action Media!La relazione peer reviewed, e il rapporto dell'FBInon c'erano prove che collegassero #GamerGate a essere una campagna di molestie organizzate, quindi Kelley avrebbe dovuto citare le fonti su ciò che ha avuto un impatto sulla "vita delle persone" oltre a fargli fare rivelazioni pubbliche ... un po 'come se Brian Crecente facesse parte del comitato consultivo dei Giochi Per il cambiamento senza rivelare questo fatto al grande pubblico.

Le affermazioni sfacciate dell'ADL sulla lotta contro #GamerGate e il tentativo di indottrinare gli studenti non sono andati troppo d'accordo nella maggior parte delle altre comunità. Il contenuto dell'articolo era sul finale della beffa nel GameFAQs comunità, insieme a vari Comunità Reddit. Sono stati persino chiamati sul loro account Twitter ufficiale da alcuni dei loro stessi follower.

Sfortunatamente sembra che la propaganda di ingegneria sociale di gruppi come l'ADL continui senza ostacoli nelle aule scolastiche e negli ambienti accademici. Anche se qualcuno dovrebbe aspettarsi qualcosa di diverso dalla stessa organizzazione che ha affermato Pepe The Frog era un simbolo di odio?

(Immagine cortesia principale di Kukuruyo)

Chi sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!