Generation Zero è come una versione maschile di Horizon: Zero Dawn ... With Guns

Generazione zero

Ambientato in 1980s Svezia, i giocatori assumeranno il ruolo di combattenti per la libertà che cercano di liberare la campagna idilliaca dagli invasori stranieri minacciosi, sperando di riportare pace e prosperità in un paese un tempo ricco e idealista.

Per quelli di voi che sperano che questo sia un gioco di guerra religiosa, probabilmente rimarrete delusi nello scoprire che i cattivi non sono carne e sangue di una setta violenta, ma in realtà sono robot di ferro e acciaio di varie dimensioni.

Questi terrori di titanio devono essere messi giù, e solo la generazione zero può farlo. I giocatori assumeranno il ruolo di un ribelle e prenderanno le armi contro le forze meccaniche che minacciano la sopravvivenza dell'umanità. Puoi controllare il primo trailer di gameplay per Generazione zero qui di seguito, per gentile concessione di Gamers Soluzione.

Il trailer del gioco è arrivato prima del suo debutto a Los Angeles all'evento E3 2018 di quest'anno.

Lo sviluppatore Avalanche Studios sembra essere in espansione rispetto al loro Just Cause modi e si dilettano in un diverso tipo di esperienza di sandbox open-world.

Lo sparatutto in terza persona con motore APEX è caratterizzato da un gameplay cooperativo a tema liberando sezioni della campagna svedese.

Vediamo che i giocatori disporranno di un buon numero di armi a loro disposizione, inclusi i fucili a scatto, i fucili a pompa e le granate a propulsione a razzo.

Le armi si basano sul tipo di armamento disponibile durante gli anni '1980 o precedenti, quindi non aspettarti che armi come FN SCAR, G36 o XM8 facciano la loro comparsa.

Almeno è bello vedere che Avalanche ha deciso di portare i giocatori in un'ambientazione straniera che di solito non possiamo visitare durante i giochi, rovistando tra le case svedesi ed esplorando la vasta distesa di valli, foreste e montagne mentre combattiamo contro robot assassini.

Fin dall'inizio questo sembra il tipo di gioco che Horizon: Zero Alba avrebbe dovuto essere; uno sparatutto in terza persona maschile, alimentato con testosterone, con un sacco di braccia che colpiscono pesantemente contro nemici mortali e meccanici.

Generazione zero - Key Art

I giochi di guerriglia, tuttavia, si sono esauriti. Decisero di privare Aloy di pistole e costringerla a fare affidamento su trappole e archi. Il gioco ha perso gran parte del suo fascino in quanto Guerrilla ha tentato di placare la sinistra che è anti-pistola. Per fortuna, gli Avalanche Studios sembrano prendere il pallone che Guerrilla ha lasciato cadere.

Secondo l' Xbox Notizie post, il gioco è descritto come un "gioco d'azione guerrilla", poiché i giocatori dovranno usare intelligenza e consapevolezza tattica per superare le probabilità.

Il gioco uscirà nel 2019 per PC, PS4 e Xbox One. Chiunque abbia avuto difficoltà per un gioco davvero hardcore in cui stai affrontando mech robotici in un Red Dawn scenario ambientato in Svezia, probabilmente vorrai tenere d'occhio Generazione zero.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.