La chirurgia robotica delle protesi ora permette agli utenti di sentire le loro membra bioniche

Elettromiografia

E 'stato solo pochi mesi fa, di nuovo dentro Marzo del 2018, che abbiamo riportato sui progressi nel campo delle protesi robotiche per quanto riguarda gli interventi chirurgici che potrebbero consentire ai pazienti di utilizzare i tendini nervosi per controllare effettivamente, reagire e, in qualche modo, sentire il loro arto artificiale. Ebbene, il professore del MIT Hugh Herr è stato in prima linea in un nuovo tipo di procedura bionica che avvicina l'uomo e la macchina ancora più vicini che mai.

La procedura chirurgica include una nuova forma di amputazione, che si basa sull'attacco di elettrodi alle terminazioni nervose che inviano segnali all'arto bionico e, a sua volta, l'arto invierà segnali agli elettrodi sui nervi, consentendo una fluida comunicazione a due vie tra l'appendice artificiale e il cervello umano per il feedback propriocettivo.

Anche se questo potrebbe sembrare qualcosa uscito da un film di fantascienza, o una sorta di gioco orientato all'azione sui cyborg assassini andato storto, in realtà fa parte di un metodo in rapida evoluzione di protesi bioniche che Herr e l'equipaggio del Massachusetts Institute of Technology ha lavorato negli ultimi mesi con rapidi miglioramenti.

Stat ha fatto un lungo editoriale di notizie su uno dei pazienti della procedura, un ingegnere di nome Jim Ewing. Ha maciullato il piede durante una spedizione di arrampicata e da allora ha sofferto per il dolore costante. Ha rischiato la nuova procedura di amputazione, che ha sostituito il suo piede mutilato con uno robotico, usando la chirurgia nervosa invasiva ma tecnicamente superiore menzionata sopra.

Questo è uno stile ampiamente diverso delle protesi bioniche rispetto ad alcune delle altre forme attualmente disponibili sul mercato, la più popolare delle quali è probabilmente l'elettromiografia, che si basa sui bracciali Myo usciti diversi anni fa.

I bracciali Myo sono stati originariamente progettati per i videogiochi ... sì, i videogiochi. Sono una tecnologia basata sui gesti, in grado di leggere i segnali muscolari e inviarli a un ricevitore. Non passò molto tempo prima che DARPA venisse coinvolta e poco dopo vari altri istituti di ricerca iniziarono a utilizzare i bracciali Myo per la ricerca protesica.

Myo-protesituttavia, soffre della metodologia goffo di richiedere agli utenti di eseguire determinate azioni vascolari muscolari affinché i segnali vengano letti dal ricevitore e quindi l'arto artificiale reagisca a tali segnali, in modo simile all'HACKBerry open source di Xiii.

L'elettromiografia ovviamente non è all'altezza di ciò che il team del MIT sta realizzando con la sua bionica, che ha quasi raggiunto la propriocezione nei pazienti.

Tuttavia, mentre l'equipaggio di Herr si sta muovendo sempre più in alto attraverso il transumanesimo chirurgico, combinando componenti elettronici con la biologia umana, altre regioni e mercati stanno prendendo le cose molto più lentamente introducendo prima l'elettromiografia nei loro mercati di consumo.

Ad esempio, l'India è appena coinvolta con le protesi robotiche, come riportato dal The Hindu.

Gli ingegneri studenti Mereena Baby, Aysha Zenab Kenza, Nikitha Sajan, Lakshmi Mohan e Sharon Alex hanno inventato il dispositivo Bluetooth durante l'ultimo anno al Toc H Institute of Science and Technology.

Non aspettarti di mettere le mani su uno di questi, però, a meno che tu non abbia un bel po 'di soldi da bruciare. Il modello di fascia bassa ti costerà $ 200,000 USD, mentre il braccio bionico avanzato con più funzionalità e caratteristiche ti costerà l'equivalente di $ 2.5 milioni di USD.

L'approccio di Herr probabilmente non sarà più economico del metodo dell'elettromiografia, ma sarà molto più avanzato.

Come ha spiegato a Stat ...

"Quando progettiamo e costruiamo martelli e li raccogliamo e guidiamo i chiodi, è uno strumento. È separato dai nostri corpi. È qualcosa che usiamo. Ma non è parte integrante di sé. Stiamo entrando in una nuova era di interazione uomo-tecnologia ".

Herr non vuole che gli arti robotici funzionino come strumenti ... vuole che le persone siano in grado di utilizzarli come l'incarnazione di se stessi, in modo simile al modo in cui fa il paziente Jim Ewing.

Ewing, infatti, è stato in grado di riprendere la sua vita fisicamente attiva di arrampicata su roccia, immersioni e sci.

L'idea è di far progredire la tecnologia in modo che il cervello umano possa interagire e reagire con la protesi come se fosse un'appendice di carne e ossa.

Non è ancora del tutto 1: 1 per un arto biologico, ma con gli interventi chirurgici che fanno avanzare il feedback e le sensazioni della bionica al punto in cui persone come Ewing sono in grado di reagire, muoversi e contrarsi come se l'arto artificiale fosse organico, ha vinto passerà molto tempo prima del Deus ExIl futuro in stile è dietro l'angolo.

Herr e il suo gruppo hanno fatto rapidi progressi e sono quasi quattro anni prima del previsto. Condurranno più test clinici e interventi chirurgici per la nuova procedura bionica a partire da questo mese e per tutto il secondo e il terzo trimestre del 2018.

(Immagine cortesia principale di Exiii)