La mappa 2 della divisione è 20% più grande, non farà gli stessi errori del destino 2

La divisione 2

Ubisoft si sta avvicinando allo sviluppo di La divisione 2 leggermente diverso dal primo gioco. Per prima cosa stanno già progettando il gioco per il supporto oltre l'endgame, questo include tre nuove specializzazioni per ogni personaggio che supera il livello 30, così come eventi multiplayer per coloro che raggiungono e superano il livello 30.

Durante la diretta streaming di Day 1 di E3 da Gamespot, gli host sono riusciti a parlare con uno degli sviluppatori di Ubisoft su cui lavorare La divisione 2e devo dire che erano abbastanza coraggiosi da chiedere informazioni La divisione 2 in contrasto con un gioco come Destiny 2. Specificamente hanno indicato come Destiny 2 fatto molti degli stessi errori che Destiny 1 sofferto, e che Bungie si è messo in una carreggiata.

Hanno chiesto se Ubisoft avrebbe dovuto imparare e ampliare ciò che è stato corretto e ottimizzato La divisione per La divisione 2? Secondo Ubisoft, essi trasporteranno tutti gli aggiornamenti, gli aggiornamenti e i progressi fatti dal primo Divisione per il prossimo sequel, sperando di evitare di commettere gli stessi errori con cui ha fatto Bungie Destiny 2.

Come indicato nella panoramica di ciò che è stato discusso e discusso durante il segmento di palco, Ubisoft aumenterà anche la difficoltà dei contenuti di fine partita per far sì che i giocatori tornino di più.

Il contenuto del gioco finale si estenderà su tutti e sei i biomi nell'area di Washington DC. In aggiunta a questo, l'intera mappa è più grande del 20% questa volta rispetto alla mappa di Manhattan. Ciò includerà anche aree fuori terra e mappe sotterranee e sotterranee. Una volta completata la campagna principale e raggiunto il livello 30, avrai tre classi di specializzazione su cui concentrarti e ogni classe avrà le proprie armi e gadget esclusivi.

Inoltre, nel gioco saranno presenti anche raid da otto giocatori, che daranno alle gilde molto più chilometraggio di La divisione 2 rispetto al primo gioco. Non abbiamo ancora visto i filmati dei raid, ma sono nel gioco.

Ultimo ma non meno importante è che tornerà anche la Zona Oscura. Era facilmente la parte più convincente del primo Divisione dato che si trattava di una zona per tutti che si svolgeva in modo simile a giochi come DayZ or Ruggine. Tuttavia, la Dark Zone era fondamentalmente solo una piccola area della mappa per il PvP free-for-all. Ubisoft, tuttavia, non ha voluto commentare la Dark Zone durante le interviste di E3.