Recensione di Vampyr: Good Night

[Disclosure: Una copia di revisione è stata fornita per il contenuto di questo articolo]

Sfortunatamente, questa recensione di Vampyr è tardi. Insolitamente, non è tardi perché ho impiegato secoli per giocare al gioco in questione, ma perché non sapevo che esistesse. Il giorno in cui altri punti vendita pubblicarono le loro recensioni di Vampyr è stato il giorno in cui ho iniziato a suonare, il che mi mette nella posizione leggermente scomoda di aver letto diverse opinioni sul gioco prima di formulare il mio. Non è la prima volta che succede, ma probabilmente è la prima volta che vedo una partita che divide così tanto l'opinione critica.

Sì, ho letto recensioni su Vampyr questo suggerisce sia il "miglior gioco di sempre" e il "peggior gioco di questa generazione", sia tutto il resto. Alcune persone lodano il combattimento mentre altri lo odiano, la maggior parte delle persone sembra pensare che il sistema di stabilità del distretto principale e il modo in cui si collega alla scelta del giocatore sia brillante mentre altri, notevoli punti vendita riportano quella caratteristica come più o meno inutile o inesistente.

In questo contesto dei miei colleghi del settore, coraggiosamente puntando le loro opinioni sulla minestra comune che è metacritica, ho semplicemente lavorato attraverso il gioco in un modo insolitamente lento ed è stata un'esperienza che mi è piaciuta quasi del tutto. Vampyr è un gioco di ruolo di storytelling ambientato in una interpretazione piccola ma finemente elaborata di Londra durante l'epidemia di influenza spagnola di 1918. La stanchezza della guerra e le terribili condizioni sociali dell'epoca sono eccezionalmente ben rappresentate e la Londra di Dontnod puzza di uno squallore quasi palpabile che dà il tono a tutto il resto del gioco.

Vampyr - Blood Impalement

I giocatori assumono il ruolo del dottor Jonathan Reid, un vampiro appena creato che mette immediatamente in dubbio la moralità della sua immortalità indesiderata, che diventa un tema chiave per quasi tutte le interazioni nel gioco. Dopo il recente servizio in prima linea, Reid non è estraneo a prendere decisioni difficili sulla vita e la morte, ma di fronte a una popolazione in gran parte impotente e pietosa bilanciata contro il suo stesso bisogno di nutrirsi, le sue decisioni diventano i giocatori da prendere, che è la più unica e notevole. caratteristica di Vampyr.

Vedi, Reid può ipnotizzare, uccidere e nutrire qualsiasi cittadino di Londra, nel caso in cui il suo livello di mesmerizzazione incontri la propria resistenza. In tal modo, acquisisce forza (o in un linguaggio di videogioco comune, XP) che gli consente di sbloccare abilità e abilità sempre più potenti. Se uccide qualcuno in questo modo, li rimuoverà dal gioco in modo permanente, potenzialmente sconvolgendo l'intero equilibrio di potere nel distretto in cui vivono come il risultato di effetti consequenziali. Dovrei anche menzionare che più sai di una persona, più ricco sarà il loro sangue, quindi completare le missioni e conoscere persone è nel tuo interesse se scegli di uccidere una persona o meno.

Uccidi un pilastro della comunità, per esempio, e la ricompensa sarà di solito piuttosto ricca, ma la conseguenza potrebbe portare a un cambio di potere che porterà alla morte di molti altri innocenti perché i mostri vagheranno liberamente per le strade. Uccidi troppi residenti di basso livello e la Guardia di Priwen (una società locale di caccia ai vampiri) potrebbe trasferirsi per fermare la caccia, il che potrebbe significare che il rischio è maggiore della ricompensa. Non saprai mai in che modo un distretto è interessato fino a quando non intraprenderai un'azione, quindi questo è certamente un gioco che ripeterò.

Vampyr - My Poor Mary

Ovviamente, Reid guadagnerà lentamente XP dagli inevitabili incontri tradizionali con i nemici sia dell'uomo che della bestia, anche se questo XP viene più a gocciolare che inondazioni. Il gioco è quindi intrinsecamente più difficile a causa del gioco senza uccidere. Se Reid tenta di salvare tutti, semplicemente non vuole (o non dovrebbe) avere il tempo più facile mentre procede attraverso i frequenti scontri con boss e sotto-boss. Salvare la gente è la mia borsa nella maggior parte dei giochi e Vampyr non ha fatto eccezione e sebbene sia stato in grado di completare il gioco nonostante mi stessi frenando, devo ammettere di morire un paio di volte.

Sulla nota del combattimento, in realtà lo penso Vampyr fa un lavoro decente. Reid ha un attacco primario e uno secondario che di solito offre un effetto buff o status (ad esempio stordisce i nemici permettendo loro di essere morsi) e l'opzione per le armi a due mani. Ha anche accesso a un massimo di quattro delle sue abilità specifiche contemporaneamente, oltre a un attacco definitivo. I suoi poteri vampirici includono la possibilità di lanciare una lancia fatta di sangue ai suoi nemici, o di tagliarli a nastri con artigli in stile Wolverine. Può anche guarire se stesso, far esplodere i nemici e così via.

Tutte queste abilità sono alimentate dal sangue, ma non lo stesso sangue che gli fornisce XP. Invece, il sangue che Reid utilizza per le abilità viene memorizzato come risorsa finita che può essere rifornita solo mordendo i nemici storditi in combattimento, usando i sieri o tramite alcune delle abilità delle armi secondarie. L'esaurimento del sangue a metà combattimento è spesso fatale, quindi assicurarti di avere una strategia per infliggere danni e reintegrare il sangue è essenziale per il successo, creando al tempo stesso un'interessante sfida tattica.

La varietà nemica non è enorme, ma ci sono diversi tipi di vampiri da affrontare, così come molti altri nemici sovrannaturali. I nemici umani vengono anche in diverse forme, dai grugniti con le torce ardenti per attraversare i predicatori con diversi potenti attacchi. I nemici nominati sono frequenti e interessanti, specialmente quelli che sono in qualche modo collegati al più ampio beat della storia, che è di per sé una buona ragione per giocare.

Vampiro - Sean Hampton

Per un gioco che offre una serie di risultati variabili (in base ai distretti che cadono o vengono colpiti in molti modi) Vampyr riesce a tenere insieme una storia principale che è avvincente. Con tutto, dai compassionevoli vampiri ai predicatori contorti e psicopatici, non saprai mai cosa aspettarti, anche se mentirei se dicessi che non si poteva indovinare con cosa si stava trattando dalla prima volta che si incontrava ogni personaggio , con possibilmente solo una o due eccezioni.

Vampyr è visivamente accattivante, anche se utilizza toni di nero, bianco, rosso ea volte seppia per accentuare l'umore, il che può lasciarlo piuttosto attenuato. È raro vedere un colore oltre questo set di base tranne che in luoghi molto luminosi come l'ospedale di Pembroke a cui spesso si riuniscono il dottor Reid ei suoi amici più vicini. La voce e la musica si aggiungono anche all'estetica generale e mentre la musica è un insieme di archi industriali inquietante che funziona quasi perfettamente in tutto, le voci dei personaggi sono spesso un po 'irregolari.

Come il mio primo (e unico, finora) gioco di Vampyr volgendo al termine, non potei fare a meno di chiedermi che altro avrebbe potuto essere il gioco se avessi fatto scelte diverse. A volte ho fatto quello che pensavo fosse giusto, ma alla fine ho peggiorato le cose perché non vedevo il quadro generale. In altre occasioni, ho ottenuto esattamente ciò che meritavo. Mentre prendevo queste decisioni e osservavo l'impatto che aveva avuto su questa visione eccezionalmente bene immaginata di Londra, devo dire che mi è piaciuto quasi ogni minuto. Il combattimento potrebbe essere un po 'goffo a volte e la voce recitosa, ma Vampyr è un gioco ambizioso e soprattutto divertente.