Ghoul Trailer combina Thriller militare con horror indiano

GHOUL (2018)

Di solito c'è un divario tra il consumo culturale quando si tratta di vari generi di film e media al di fuori della regione tipica in cui hanno origine i media. Ad esempio, se vivi in ​​America è improbabile che tu veda molti film militari cinesi o giapponesi. Se vivi in ​​Norvegia è improbabile che tu abbia familiarità con i thriller messicani. E se vivi in ​​Australia probabilmente raramente riesci a vedere dei bei film, dato quanto è uno stato di bambinaia. Bene, in questo caso particolare Netflix e Blumhouse Productions mirano a portare una serie horror militare indiana al pubblico internazionale con un progetto chiamato Ghoul.

La serie è prevista per la premiere di agosto 24th, 2018 il mese prossimo.

Recita Radhika Apte come assistente per un'unità di interrogatorio. Viene mandata in un remoto complesso militare per aiutare a sovrintendere all'interrogatorio di un sospetto terrorista di nome Ali Saeed Al Yacoub. Le cose non vanno come previsto quando arriva Yacoub e inizia il processo di interrogatorio. In effetti, Yacoub sembra convocare forze soprannaturali nella remota prigione, mettendo in pericolo tutti all'interno del complesso.

È possibile controllare il trailer qui sotto da JoBlo TV trailer.

In realtà non sappiamo cosa stia succedendo a parte che le cose brutte iniziano ad accadere all'interno della prigione, e il comandante di Apte è costretto a intervenire. Sembra che Yacoub induca le forze militari a iniziare a uccidersi a vicenda, come evidente con la scena in cui un'altra donna comandante e alcuni altri soldati iniziano ad alzare le pistole l'uno verso l'altro senza lasciare traccia.

L'elettronica sembra andare in tilt e Apte è intrappolato all'interno della prigione.

Il trailer termina con la sua toccando un detenuto che poi si gira e sembra essere una specie di creatura demoniaca.

Non è la premessa più originale là fuori, ma combina un thriller di suspense militare con John Carpenter La cosa certamente non è un brutto modo di procedere.

A quanto pare, Radhika Apte non è un'altra donna volitiva e capricciosa che non ha bisogno di nessun uomo ™. Sembra un po 'desiderosa di compiacere, riluttante a impegnarsi e docile. Ma poi di nuovo, questa è una produzione indiana e non una produzione americana o britannica, e questo spiegherebbe perché il suo personaggio si comporta in modo umano invece che come una tipica caricatura SJW.

Comunque sembra un progetto interessante. Peccato che sia su Netflix.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.