James Ohlen tenta di rassicurare i fan che se l'inno fallisce BioWare no

Big papà EA è noto per mettere le sue filiali o figli sotto la ghigliottina se i dati di vendita non raggiungono i numeri previsti. L'azienda ha un certo numero di cadaveri sepolti nella sua terra e molti giocatori e fan si chiedono se BioWare si unirà presto ai suoi fratelli. Ebbene, James Ohlen - un veterano di BioWare che si è ritirato da poco - si è fatto avanti per rassicurare i fan che anche se Inno fallisce, non sarà "la fine di BioWare".

Il tentativo di Ohlen di rassicurare lo sbocco della pubblicazione game Informer e lettori che BioWare non andrà sotto neanche se Inno non muove le unità "gangbuster" scatenate da una serie di domande sulle "teorie del complotto".

Oltre a quelle domande che Matt Bertz - il caporedattore di detto sito - ha licenziato a modo di Ohlen, voleva sapere di tutti i discorsi su Internet che circondavano il casino che è Andromeda, La reputazione di EA di avere un "dito sul grilletto che prude" quando si tratta di chiusure di studi e se BioWare verrà chiuso o meno se Anthem fallisce.

Puoi leggere la risposta di Ohlen di seguito:

“Più successo ha uno studio, più libertà e risorse ha, quindi ovviamente BioWare vuole avere successo con Anthem perché sarà un bene per lo studio nel suo insieme. Tuttavia, penso che EA stia cercando che BioWare sia una parte a lungo termine dell'azienda. Penso che EA rispetti davvero ciò che BioWare offre. BioWare è molto diverso da tutti gli altri aspetti della sua attività, quindi, anche se Anthem non funziona altrettanto bene - e penso che sarà fantastico - ma se non fa gangbusters non penso che sia il fine di BioWare. Penso che sarà semplicemente un'opportunità per BioWare di imparare alcune lezioni e applicarle al prossimo gioco che uscirà. "

In altre parole, Ohlen ritiene che BioWare abbia ottenuto abbastanza successo in passato da far fallire. E grazie al suo successo in passato, EA ha concesso loro più "libertà" e "risorse" per assumersi dei rischi.

Secondo Ohlen, crede anche che il grande papà EA stia guardando BioWare come una società a lungo termine e rispetti ciò che BioWare apporta.

Ohlen afferma anche che "BioWare è molto diverso da tutti gli altri aspetti della sua attività", quindi anche se Anthem non fa altrettanto, pensa che BioWare non sarà ghigliottinato, ma, invece, verrà inserito in un " lezione "apprendimento stato per applicarlo al gioco successivo che esce.

Detto questo, quali sono i tuoi pensieri su Ohlen, Inno, BioWare e EA?