Univision cerca di vendere Kotaku, Jezebel, Club AV e altre proprietà Gizmodo
Vendita Univision

Le voci sono state turbinando che Univision ha cercato di vendere le sue attività. Più specificamente, la società sta probabilmente cercando di svendere le proprietà Gawker acquisite di recente dopo che il ramo principale è stato rinominato Gizmodo.

Secondo New York Post, Univision ha confermato che stanno cercando di vendere, ma non c'è alcuna garanzia che ci sarà una vendita.

Il New York Post cita l'azienda dicendo che ha ...

"Ha avviato un processo formale per esplorare la vendita delle risorse [digitali]".

New York Post elenca le seguenti proprietà sotto l'etichetta di Univision:

  • Gizmodo,
  • Jezebel,
  • Deadspin,
  • Lifehacker,
  • Scheggia,
  • La radice,
  • Kotaku,
  • Terrestre,
  • Jalopnik,
  • La cipolla,
  • Clickhole,
  • The AV Club
  • The Takeout.

Questo arriva solo due anni dopo che Univision ha acquistato Gawker e lo ha rinominato come il Rete Gizmodo per $ 135 milioni in 2016 dopo che Gawker ha sbattuto il corpo e gambe cadute in una causa dalla WWE Hall of Fame, Hulk Hogan.

Le cose non sono andate così bene per Univision, comunque. L'azienda avrebbe dovuto far sì che la sua IPO venisse pubblicata quest'anno, ma è stata scoraggiata a causa del basso reddito derivante dai beni Gawker e dal conflitto interno e dal basso morale del personale.

Già nel Nell'aprile del 2018 l'amministratore delegato di Gizmodo si è dimesso, mentre il resto del ramo esecutivo di Univision ha iniziato a licenziare personale per ridurre parte del grasso operativo.

Cercare di raggiungere la redditività è stato difficile per Univision, perché molti lettori hanno attivamente boicottato alcuni dei loro marchi, inclusi, a titolo esemplificativo, Jezebel, Kotaku e Gizmodo. Solo recentemente Kotaku era uno dei tanti sbocchi per la segnalazione errata su una sparatoria ampiamente discussa che ha avuto luogo ad ArenaNet, costringendo più persone ad abbandonare lo sbocco e chiamarle per denunce non etiche. Questo tipo di giornalismo agit-profit è in corso da più di quattro anni ed è stato l'obiettivo della rivolta dei consumatori nota come #GamerGate, che mirava a migliorare l'etica nel giornalismo dei media.

Sembra che non durerà molto più a lungo a meno che un compratore entri e salvi il marchio Gizmodo.

(Grazie per la segnalazione di punta Paul)

Chi Siamo

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!