Revisione di Switch di Salt and Sanctuary Nintendo: Souled Out

[Disclosure: Un codice di revisione è stata fornita per il contenuto di questo articolo]

Ora, sappiamo tutti che l'imitazione è la più sincera forma di adulazione, ma a volte la gente dice molto, molto letteralmente. Come le persone che hanno fatto Sale e Santuario, per esempio. Un platform bidimensionale che ha fatto il giro su PC, Vita e sia Xbox One e PS4 dal 2016, Sale e Santuario si è recentemente fatto strada su Nintendo Switch, portando con sé un gameplay così chiaramente ispirato a Dark Souls che non so perché i designer non abbiano cercato di autorizzarlo come tale, in qualche modo!

È incredibile, davvero, quante volte i giochi cercano di essere come Dark Souls e fallire nonostante sia meccanicamente simile, eppure questo, che è fondamentalmente diverso (è un gioco in stile Metroidvania, in realtà) riesce a catturare l'atmosfera delle iconiche serie di From Software in modo così accurato. Sale e Santuario è un oscuro gioco di presagio che è tanto oscuro e presuntuoso quanto crudele. Quando l'ho giocato per la prima volta, ho fatto breccia nelle aree di apertura senza nemmeno subire un colpo, ma poi mi sono imbattuto nel primo boss e più di ogni altro Anime gioco, sono morto. Poi sono morto di nuovo.

In quel momento ho iniziato a rendermi conto di quanti sistemi e funzionalità sono stati pizzicati direttamente da, erm, From. In primo luogo, quando muori, perderai la tua esperienza (conosciuta qui come Salt) che cadrà nel luogo in cui hai incontrato la tua morte, in attesa del tuo ritorno. Non riesci a tornare lì e quell'esperienza andrà persa per sempre - fare del recupero è un'impresa su cui probabilmente vorrai concentrarti. Dato che questo sarà spesso ovunque si trovi il boss più recentemente incontrato, può rendere il ripercorrere i tuoi passi attraverso un livello un'esperienza a dir poco nervosa. Se questo non suona abbastanza male, Sale e Santuario è in realtà peggio di Dark Souls per alcuni aspetti, perché mentre il sale può essere recuperato, l'oro (che è separato dal sale, a differenza della valuta delle anime in Dark Souls) viene perso immediatamente dopo la morte.

Sale e Santuario - Dungeon

Mentre la morte e la bonifica del tuo sale duramente guadagnato potrebbe essere il collegamento più ovvio a Dark Soulsci sono molti altri Per i principianti, tutti gli attacchi in Sale e Santuario sono collegati a una barra di resistenza che si esaurisce con ogni swing - o quando si schiva. L'armatura aggiunge peso, il che aumenta la quantità di resistenza spesa schivando, mentre ovviamente ti rende più resistente ai danni quando atterra. Puoi anche riposare nei santuari, che si accendono più o meno allo stesso modo dei falò - e ora sai esattamente da dove questo gioco prende il nome.

Cosa è diverso (e forse il motivo per cui Sale e Santuario riesce ad essere quello che è) perché è presentato nel suo modo unico (e cupamente bello). Come ho detto prima, stiamo parlando di un gioco in stile Metroidvania bidimensionale qui, quindi per tutte le somiglianze di combattimento e interfaccia il gioco condivide con il Anime giochi, in realtà sembra molto diverso e richiede cose molto diverse. Come saltare - molti salti. Il mondo bidimensionale di Sale e Santuario è uno dei più interessanti che ho incontrato in un gioco Metroidvania che ho visto da molto tempo e dove Anime i giochi tendono a presentare livelli piccoli e fitti che si sentono più grandi di loro, Sale e Santuario usa le sue due dimensioni per fornire un sacco di sprawl orizzontale, punteggiato da alcune sezioni verticali eccellenti.

Sale e Santuario - Combattimento

Un'altra cosa che mi piace di Salt and Sanctuary è lo stile artistico, soprattutto. Adoro l'animazione di alta qualità e il modo in cui i personaggi si muovono ovunque, che ha una setosità che sembra adattarsi alle esigenze del gioco. Come ho accennato in precedenza, quando il personaggio del giocatore aggiunge peso alla sua armatura, diventa più lento e il cambiamento è immediatamente evidente nel modo in cui si muove - che è in gran parte un prodotto di superba animazione. La differenza tra le armi (entrambe esercitate da e contro) è anche evidente grazie allo stile artistico e queste cose combinate danno Sale e Santuario un combattimento pesante che non credo di aver mai sperimentato prima in un gioco bidimensionale.

Sale e Santuario è un eccellente esempio di come un gioco può prendere a prestito liberamente da un altro, introducendo anche alcuni concetti nuovi (almeno relativi al gioco che emula) che lo fanno risaltare da solo. Dove Sale e Santuario è preoccupato, quella differenza è lo stile bidimensionale e il combattimento favolosamente ponderato. Giudicato come un gioco metroidvania, Sale e Santuario è uno sforzo molto solido che penso possa trovare una vera casa su Nintendo Switch, specialmente se giocato in movimento. Come un Dark Souls il gioco, beh, non lo è - anche se condivide concetti simili. Passare da un mondo tridimensionale a uno bidimensionale salva Sale e Santuario dall'essere anche un altro-corse e come tale, dovresti: