Alex Jones, Infowars definitivamente bandito da Twitter

Alex Jones censurato

Twitter ha finalmente rilasciato il banhammer su Alex Jones e gli account Infowars su Twitter. Dopo aver inizialmente evitato di bandire Jones dalla piattaforma perché sostenevano che non avesse violato nessuna delle loro regole, e dopo avergli concesso una sospensione di una settimana poco dopo, la società si è mossa per bandire definitivamente Jones dalla piattaforma dopo che si è conclusa un'udienza del Congresso. .

Gli account di Alex Jones e Infowars non furono gli unici interessati. Secondo l'utente nero di Twitter, Hotep Jesus, anche il collaboratore di Infowars Paul Joseph Watson è stato sospeso per 12 ore.

Ritornare Agosto 6th, Facebook, Apple, Spotify e YouTube hanno deciso di bandire Alex Jones e Infowars dalle loro piattaforme lo stesso giorno. Due giorni dopo Disqus ha anche messo al bando Infowars e i canali affiliati del sito. Diversi giorni dopo Vimeo ha anche messo al bando Infowars.

Twitter, nel frattempo, ha dichiarato che al momento Alex Jones non aveva violato i termini di utilizzo e quindi non lo avrebbero bandito come tutti gli altri. Jack Dorsey, CEO di Twitter, ha dichiarato che non volevano soccombere alle pressioni esterne e che se ciò fosse accaduto, il servizio sarebbe stato dettato dalle loro opinioni personali piuttosto che dagli standard di servizio.

Ma sembra che quella posizione sia cambiata e ora Twitter ha bandito ufficialmente Alex Jones e Infowars dalla piattaforma.

Non è una sorpresa dato che Twitter impiega strumenti come shadowbans, che impediscono ad altri di vedere contenuti da determinati utenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.