Ubisoft Institutes Diversity and Inclusion Workshops for Developers
Programma di diversità Ubisoft

Ubisoft ha iniziato a organizzare seminari sulla diversità per i suoi sviluppatori, coinvolgendo vari evangelisti progressisti per parlare con alcuni membri del team di sviluppo e per aumentare l'atmosfera generale dello studio che coinvolge diversità e inclusività.

Un dipendente di Ubisoft ha contattato One Angry Gamer a fine agosto, rivelando un documento PDF e un video del nuovo programma di diversità e inclusione di Ubisoft, che è nato dal nuovo comitato per la diversità.

Secondo il dipendente, che desidera rimanere anonimo, Ubisoft ha iniziato a collaborare con l'OCAD University, l'Ontario College of Art and Design, per implementare i workshop del comitato sulla diversità per aiutare gli studi di Ubisoft a diventare più "diversi" e "inclusivi".

È stato anche condiviso un video, che è stato dato anche a YouTuber Jeremy Hambly Il Quartiere. Puoi vedere la prima parte del video qui sotto, che tratta un video che Ubisoft ha diffuso internamente riguardo al suo impegno per la diversità e l'inclusione.

Oltre al video, c'è anche un breve sguardo alle diapositive della presentazione di PowerPoint, che rigurgita il tipico punto di vista del programma SJW, parlando di videogiochi sessisti e razzisti.

Una delle diapositive indica ...

"Sappiamo che gli stereotipi nei videogiochi rafforzano i pregiudizi. L'impatto dei tropi e degli stereotipi nei videogiochi è riconosciuto, da "Tropes vs. Women in Video Games" di Anita Sarkeesian alle critiche alla rappresentazione di personaggi neri (Kotaku 2017). Le soluzioni di superficie come la "pinkificazione" dei giochi rafforzano gli stereotipi del gioco basato sul genere ".

Tieni presente che gli studi di ricerca reali e le critiche personali del settore dei videogiochi non hanno dimostrato che i videogiochi aiutano a ridurre gli stereotipi negativi, soprattutto per quanto riguarda l'accettazione del mito dello stupro, come delineato in un documento di ricerca dal titolo "Il carico cognitivo aumentato durante il video gioco riduce l'accettazione del mito dello stupro e il sessismo ostile dopo l'esposizione ad avatar femminili sessualizzati", che è stato pubblicato all'inizio dell'anno su Marzo 2nd, 2018.

Il PowerPoint copre anche i numeri demografici tipici che sono stati ampiamente travisato, affermando che 47% di tutti i giocatori canadesi sono in realtà donne, il che è vero ... ma copre anche i giochi casuali, i giochi sociali, i giochi su Facebook, i giochi mobili ... e giochi da casinò. In genere le donne costituiscono una percentuale molto piccola di acquirenti di giochi e giocatori di titoli di successo AAA, che in genere sono gli studi che concentrano i loro sforzi di "diversità" e "inclusione". Questo è il motivo per cui molti dei giochi incentrati sul diventare "svegliati" finiscono per rompersi.

C'è un elenco di giochi che hanno optato per concentrarsi sull'agenda progressiva solo per avere gli sforzi di ritorno e il serbatoio dei giochi nelle vendite.

Il PowerPoint copre anche altri punti di discussione presentati da organizzazioni come la IGDA, dove è stato promosso che donne e altre minoranze non sono così prevalenti nella forza lavoro dell'industria dei videogiochi a causa del sessismo e del razzismo.

L'intera presentazione della diversità che Ubisoft ha portato avanti nei suoi studi è stata trattata in un secondo video di Jeremy Hambly, che puoi vedere qui sotto.

La presentazione illustra anche come intendono promuovere sia un ambiente di lavoro che un ecosistema di consumo che estrae la "tossicità" dalla comunità e incoraggia l'adattamento dell'inclusione.

Anche se questo può sembrare qualcosa della Guida al comunismo di un plebea, in realtà è proprio lì nella presentazione stessa.

Ironia della sorte, la presentazione utilizza Riot Games come un faro di successo per promuovere l'atmosfera della forza lavoro per la diversità e l'inclusione.

Questo nonostante il fatto che la scorsa estate Riot Games sia stata coinvolta in un focolaio di polemiche sull'incubazione di una cultura del sessismo nel corso degli anni. Tutto questo è culminato nella richiesta dell'azienda di scusarsi pubblicamente e impegnarsi in una maggiore discriminazione escludendo gli uomini dal loro workshop in occasione di un recente evento pubblico, che si è trasformato in un potenziale caso della società violare le leggi dello stato multiplo.

Abbiamo visto Ubisoft includere questo tipo di filosofia nei loro giochi, specialmente titoli recenti come Watch Dogs 2, o le modalità storiche per Assassin 's Creed, che sono stati modificati per adattarsi all'agenda sociopolitica della società piuttosto che alla storia attuale, come ammesso da Ubisoft stessi.

Chi Siamo

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!