Il gioco di carte con le armi nemiche include lo stupratore Bill Cosby e i robot del sesso giapponese

Arma nemica

Se stai cercando un gioco di carte con alcune battute ironiche e tattiche di battaglia che sicuramente faranno strillare gli NPC e i Guerrieri della giustizia sociale si dimenano per terra come una specie di pesce fuor d'acqua, allora non guardare oltre Vito Gesualdi Arma nemica.

Il gioco è un giocoso party game basato su carte per tre o più giocatori in cui tu ei tuoi compagni di squadra affrontate nemici pazzi, tra cui Bill Cosby, che viene potenziato in base a ogni ragazza che viene violentata. Per ogni nemico dovrai selezionare da un elenco di carte arma per aiutarti in battaglia, ma alcune di esse hanno degli svantaggi, come un robot sessuale giapponese che occasionalmente funziona male e strappa lo schlong del suo padrone. Probabilmente è l'unica volta in cui un minuscolo cazzo che non riesci a trovare ti tornerà davvero utile.

Le carte nemico hanno due condizioni: la prima è che ti vengano forniti i dettagli del nemico che dovrai affrontare, e la seconda condizione è che ti venga data la condizione di vittoria su come sconfiggere il nemico. È spiegato in modo più dettagliato tramite il video scattante che puoi guardare di seguito.

Quindi sì, hai le tue carte nemiche e poi le tue carte arma, la seconda delle quali ha anche due condizioni. Le armi hanno la loro funzione di base ma hanno anche disposizioni per il loro utilizzo, come una pistola che trasforma tutti gli strudel in torte, o una camera a gas inversa che riporta in vita gli ebrei.

Una delle carte arma più devastanti che puoi usare è AIDS.

Se 4chan facesse un gioco di carte, sarebbe questo.

Vito Gesualdi sta attualmente cercando $ 10,000 per completare il progetto e tentare di farlo funzionare entro l'aprile del 2019 del prossimo anno. Ha già completato al 75% la scadenza per il Kickstarter fissata per il 20 novembre 2018.

Gesualdi ha fatto parte dei team responsabili di altri giochi da tavolo, quindi non si tratta di un neofita che si assume il compito erculeo di esplorare territori inesplorati. Gesualdi originariamente era nel ring del giornalismo del gioco ma, come raccontato Kotaku in azione, dopo l'ascesa di Social Justice Warriors e GameJournoPros utilizzando l'elenco a l'ex giornalista dei Destructoid Alistair Pinsof nella lista nera, decise di farla finita e di dedicarsi a un lavoro che non implicasse l'odore del sofisma degno di scoreggia dal buco del culo dell'Inquisizione intersezionale.

Se vuoi buttare qualche moneta nello scrigno di Gesualdi, puoi farlo visitando il Kickstarter pagina.

(Grazie per la segnalazione di punta Blaugast)