Key To Home Dev Says Il dipendente della valvola continua a bloccare la versione del gioco su Steam
Chiave di casa bandita

Il gioco di romanzo visivo La chiave della casa continua a essere bloccato da essere rilasciato su Steam. Il la prima volta è stato bloccato era perché lo sviluppatore era stato informato che il gioco avrebbe attirato un pubblico composto da pedofili. Lo sviluppatore, Henteko Doujin, ha aspettato fino a dopo che Valve ha istituito i suoi nuovi filtri per adulti e poi ha provato a presentare nuovamente il gioco, ma è stato nuovamente bannato. Il la seconda volta è stato bloccato allo sviluppatore è stato detto che il gioco conteneva contenuti sessualmente allusivi con minori, anche se il gioco è stato valutato "T" per Teen dal ESRB. Beh, in un recente post sui forum di Steam, lo sviluppatore ha suggerito che c'è un impiegato in Valve che semplicemente lo fa per il proprio gioco.

In una discussione in corso sul gioco, lo sviluppatore Henteko Doujin spiegò per primo che informava Valve La chiave della casa è stato valutato "T" per Teen dal CES e non contiene alcun contenuto sessuale o nudità, ma ha affermato che la discussione sul forum degli sviluppatori in cui ha tentato di risolvere il problema con Valve è stata chiusa.

In un post a parte Henteko Doujin ha spiegato che di solito le loro interazioni con Valve sono state fatte con la stessa persona che stava inviando tutti gli avvertimenti di divieto che hanno avviato l'Olocausto waifu a maggio di 2018 ...

"Grazie mille per le tue opinioni.

"Il dipendente di Valve che ci ha risposto nella maggior parte dei casi è solo una persona, ed è una persona che ha inviato un avviso di divieto agli sviluppatori di visual novel in questo maggio.

"Dubito che lei rappresenti davvero la valvola o no, e vorrei sentire la dichiarazione ufficiale della valvola."

L'olocausto waifu è letteralmente ciò che ha portato Valve a rivedere completamente la politica di content curation 6 Giugno 2018.

Nel post di Valve's Erik Johnson, ha spiegato che tipo di giochi sarebbero stati permessi sulla piattaforma e cosa avrebbe costituito un divieto o diniego di ingresso diretto da parte di Valve, scrivendo ...

"Se sei un giocatore, non dovremmo scegliere per te quali contenuti puoi o non puoi comprare. Se sei uno sviluppatore, non dovremmo scegliere quali contenuti puoi creare. Quelle scelte dovrebbero essere tue da fare. Il nostro ruolo dovrebbe essere quello di fornire sistemi e strumenti per supportare i tuoi sforzi per fare queste scelte per te stesso e per aiutarti a farlo in un modo che ti faccia sentire a tuo agio.

"Con questo principio in mente, abbiamo deciso che l'approccio giusto è quello di consentire tutto su Steam Store, ad eccezione di cose che decidiamo essere illegali, o trolling dritto. Questo approccio ci consente di concentrarci meno sul cercare di controllare ciò che dovrebbe essere su Steam, e più sulla costruzione di quegli strumenti per dare alle persone il controllo su quali tipi di contenuti vedono ".

Nonostante vari organizzazioni incentrate sulla censura e I media SJW sono arrabbiati riguardo Valve che consente alle persone di scegliere il software che hanno acquistato, Valve ha seguito le loro dichiarazioni iniziali durante una presentazione in Svezia per ribadire che erano "non la polizia del gusto".

Tuttavia, in questo caso sembra che alcuni giochi siano ancora impossibilitati a rilasciare su Steam, e alcuni su Azione Kotaku In credo che questo dipendente canaglia possa essere la colpa.

Un altro gioco è stato recentemente rimosso da Steam chiamato L'ultima ragazza da Banana King. Come notato nel Azione Kotaku In thread, un dipendente di Valve avrebbe detto allo sviluppatore che il gioco conteneva ragazze minorenni e quindi è stato bandito il rilascio su Steam, anche se il romanzo non dice realmente che età sono le ragazze.

Questo tipo di censura selettiva è ciò che molta gente temeva per la nuova politica di Valve, e alcuni sviluppatori stanno diventando di nuovo diffidenti dopo che Valve aveva promesso un approccio più restrittivo alla cura dei contenuti, salvo software illegale o "trolling".

Ho contattato Doug Lombardi di Valve per informarmi su come Valve sia "hands off" e se alcuni giochi possono ancora essere bannati o impediti di essere rilasciati su Steam anche se non contengono contenuti esplicitamente illegali o non sono trolling . Se Valve decide di rispondere, l'articolo verrà aggiornato con la risposta.

(Grazie per il suggerimento Ebicentre)

Chi Siamo

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!