Patrick Söderlund è ora il CEO di Embark Studios dopo aver lasciato Electronic Arts

Scommetto che sai chi è Patrick Söderlund, giusto? Se non lo fai, è il ragazzo che ha basato le sue pratiche commerciali su sua figlia adolescente che gioca Fortnite. È anche il ragazzo che ha detto ai fan frustrati di Battlefield in merito Battlefield V's revisionismo storico che se "non mi piace, non comprarlo,"Ed è anche il ragazzo che ha etichettato i fan scontenti di BF"ignorante"Per non aver rispettato la stravagante revisione della seconda guerra mondiale di EA e DICE. Ebbene, non sorprende che ora sia CEO di una nuova società di giochi chiamata Embark Studios.

Se, tuttavia, stai cercando di trovare una spiegazione più approfondita delle controverse dichiarazioni di Söderlund fatte durante la metà di quest'anno (2018), allora sei fortunato. Söderlund ha sostenuto un'intervista con Gamasutra il mese di giugno 11th, che lo raffigura arrabbiato per il massiccio contraccolpo che Battlefield V ricevuto (che è ancora in corso fino ad oggi) per la sua versione fantasy SJW. Söderlund ha spiegato che l'aggiunta di più donne al gioco era qualcosa che la squadra ha spinto come indicato di seguito:

"Sulle [donne] in Battlefield, questo è qualcosa che il team di sviluppo ha spinto".

 

"Battlefield V parla molto di ciò che è invisibile, non raccontato, non giocato", ha continuato. "La percezione comune è che non ci fossero donne nella seconda guerra mondiale. C'erano un sacco di donne che hanno combattuto entrambe nella seconda guerra mondiale e hanno partecipato alla guerra ".

Söderlund avrebbe anche portato sua figlia di 13 anni in tutto il fiasco mentre prendeva spunto da lei per implementarlo in un gioco classificato "M":

"Ci siamo sentiti come nel mondo di oggi - ho una figlia di 13 che quando è uscito il trailer e ha visto tutto il flak, mi ha chiesto, 'Papà, perché sta succedendo?'"

 

"Suona Fortnite e dice:" Posso essere una ragazza a Fortnite. Perché le persone sono così arrabbiate per questo? Lei mi guardò e lei non riuscì a capirlo. E io sono tipo, ok, come genitore, come diavolo ho intenzione di rispondere a questo, e ho appena detto: 'Sai cosa? Hai ragione. Questo non va bene. '"

Più tardi, Söderlund si rivolse anche ai critici di Battlefield V o alle persone che sottolineavano cose oscene presenti nel trailer di rivelazione chiamandoli "ignoranti" e non gli dispiacerebbe se non avessero acquistato il gioco ora fallito:

"Queste sono persone che non sono istruite - non capiscono che questo è uno scenario plausibile, e ascoltate: questo è un gioco. E oggi il gioco è di genere diverso, come non lo era mai stato prima. Ci sono un sacco di persone di sesso femminile che vogliono giocare, e giocatori maschi che vogliono giocare come una cazzuta [donna]. "

 

"E noi non prendiamo nessuna sfogo. Sosteniamo la causa, perché penso che quelle persone che non lo capiscono, beh, hai due scelte: o accettalo o non comprarlo. Sto bene con entrambi o. Non è ok. "

Dopo quelle ridicole osservazioni fatte dall'ex Chief Design Officier (o CFO), lui, Söderlund, è stato segnalato per non essere più parte di EA il 14 agosto. Il CEO di EA, Andrew Wilson, ha scritto un post sul blog ea.com/news per spiegare l'avventura di Söderlund di "intraprendere" un nuovo viaggio.

Parlando della parola "imbarco", Söderlund ha magicamente ottenuto un posto come CEO di una nuova società di giochi chiamata "Embark Studios". Possiamo vederlo su Söderlund Account LinkedIn:

Visualizza post su imgur.com

Questo Embark Studios mira a mettere insieme una squadra con una "varietà di esperienze e punti di vista".

Visualizza post su imgur.com

Embark Studios è stato rivelato durante una chiamata sugli utili per Nexon a Tokyo, dove la suddetta società fungerà sia da "editore che da investitore" per il nuovo studio. Il progetto su cui il team sta lavorando suona come un gioco per cellulare o un MMO dato che lo studio utilizzerà "tecnologie emergenti per costruire nuovi tipi di esperienze interattive online". Il comunicato stampa che annuncia Embark Studios rileva cose come "giocatori connessi, big data, riconoscimento vocale, cloud computing e intelligenza artificiale avanzata".

In questo momento, Johan Andersson, ex dipendente della SEED di EA, si aspetta di avere tra 15 tramite 20 persone che si uniscono agli Embark Studios, con un eventuale conteggio di 200 plus dev.

Secondo il sito ufficiale, embark-studios.com, apprendiamo che lo studio sta lavorando su più giochi mentre parliamo:

“In collaborazione con Nexon, siamo una startup diversa dalla maggior parte. Stiamo lavorando a diversi progetti di gioco e alla nostra piattaforma tecnica, e ora stiamo costruendo il nostro team principale ".

Infine, Söderlund ha osservato:

“Sono super entusiasta di lavorare con alcune persone incredibili per provare a fare qualcosa di diverso, qualcosa che spero che a lungo termine lascerà un segno nel nostro settore. Penso che vedrai le cose da noi più velocemente di quanto ti aspetteresti. "

Sono abbastanza sicuro che sentiremo parlare dei progetti di Embark Studios a metà 2019 e vedremo qualcosa dal team alla fine del 2019 o all'inizio del 2020. Ad ogni modo, vi lascio con questa immagine del team di sviluppo "al lavoro".

Visualizza post su imgur.com