The Last Night per Xbox, il PC ha bisogno di fondi ma gli attivisti di AAA Dev stanno cercando di fermarlo

La notte scorsa

Lo scenario di vita reale che coinvolge lo sviluppo di Tim Soret La notte scorsa, un gioco cyberpunk 3D ibrido pixelato a tema intorno a una distopia provocata dalla sinistra incontrollata, si è quasi trasformato nella sua stessa storia di fantascienza. Lo sviluppatore era originariamente sotto l'etichetta editoriale Raw Fury che cercava di realizzare il gioco per Xbox One e PC, ma a causa degli sforzi dei dilaganti radicali di sinistra nel settore dello sviluppo del gioco, il suo gioco sta vedendo molta opposizione e blocchi stradali che stanno impedendo da essere fatto.

finestre centrale riferisce che gran parte degli ostacoli allo sviluppo sono stati superati e completati grazie all'espansione del gruppo di lavoro La notte scorsa a Odd Tales. L'outlet ha catturato i tweet di Soret il 31 dicembre 2018 che ha pubblicato un elenco di ciò che hanno realizzato durante l'anno; questo includeva il raddoppio delle dimensioni del team, la creazione di uno studio a Londra, l'aumento del budget del gioco e lo sviluppo dell'architettura di base e delle tecniche visive per dare vita al gioco.

Allora qual è la cattiva notizia? La cattiva notizia è che hanno bisogno di finanziamenti e che hanno riscontrato enormi problemi commerciali, legali e di finanziamento di cui non può parlare pubblicamente. Ora sono tornati a raccogliere fondi.

Il giornalista Ian Miles Cheong ha condiviso un tweet parlando dei problemi che Soret stava avendo La notte scorsa pubblicato, e quella parte di quei problemi è stata attribuita a Zoe Quinn, che fa parte della cricca della folla. Torna a metà 2017 Quinn e altri all'interno del La comunità di guerrieri della giustizia sociale ha attaccato e molestato Soret fino a che lui scusato pubblicamente per aver fatto osservazioni critiche su Anita Sarkeesian e sul suo marchio di femminismo.

Il giornalista Brad Glasgow ha risposto alle dichiarazioni di Cheong, ribattendo che non c'erano prove che gli attuali problemi finanziari e legali di Soret con La notte scorsa aveva qualcosa a che fare con Zoe Quinn.

Kotaku in azione ha raccolto i tweet di Cheong e Soret che hanno entrambi risposto ai tweet di Glasgow. Cheong inizialmente fece un'osservazione sprezzante sul coinvolgimento di Quinn con La notte scorsa, ma Soret si è schierata con Glasgow, facendo diversi tweet Gennaio 1st, 2019, spiegando ...

"Brad_Glasgow ha ragione. Non ci sono interferenze o influenza da parte di nessun attivista nella nostra situazione attuale. Non c'è bisogno di usare la nostra situazione per favorire la guerra di trincea.

 

“Chiarimento: è vero che gli attivisti hanno tentato e stanno cercando di ucciderci, deformarci, cancellarci, inserirci nella lista nera. Non solo usi casuali di Twitter arrabbiati o persone di Resetera, ma hanno organizzato potenti attivisti all'interno di studi AAA, organizzazioni di gioco, scuole di game design.

 

“Anche se certamente rende la nostra situazione ancora più complessa, questa non è, per quanto ne sappiamo, la causa della situazione. Può essere. Ma direi che probabilmente no. In realtà, la situazione va avanti da mesi e ancora non capiamo perché o come sia successo ".

Soret non crede che il loro attuale problema di finanziamento sia direttamente il risultato degli attivisti degli studi di sviluppo AAA che cercano di interferire, ma fa notare che potenti attivisti all'interno di quegli studi hanno cercato di sformare e inserire nella lista nera il progetto.

Ovviamente ci si deve chiedere se questi stessi attivisti stiano cercando di impedire ai venture capitalist di lavorare con lo studio di Soret o nelle orecchie degli editori per evitare che lo studio venga adeguatamente finanziato?

Anche mentre discutevano del suo gioco su Twitter, vari ideologi avrebbero saltato addosso a Soret e travisato il suo gioco. I segni di spunta blu come Scott Santens di Tech Crunch e Boston Globe hanno tentato di paragonarli La notte scorsa per promuovere l'idea che la schiavitù è ok, alla quale Soret lo ha corretto e che è stato prontamente bloccato da Santens per aver interrotto la sua calunnia.

[Aggiornamento 1 / 3 / 2019:] Appare in un tweet cancellato, uno dei detrattori di Soret ha reso note le proprie intenzioni sui tentativi degli attivisti di impedire che venissero finanziati. Imran Khan, redattore senior di Game Informer tweeted il seguito dopo che Soret ha annunciato i problemi finanziari dello studio.

Quando ti rendi conto che progetti di cospirazione come "Operation Choke Point" sono stati usati per deplatformare e demonetizzare un certo numero di aziende nel corso degli anni, incluse le etichette musicali death metal, è davvero esagerato credere che gli attivisti potrebbero impedire allo sviluppatore indipendente francese di fare collegamenti o ottenere finanziamenti dai principali editori?

Diamine, abbiamo assistito a simili buffonate nell'arena dei fumetti, dove Mark Waid della Marvel avrebbe interferito con la realizzazione del fumetto indipendente. spaccamascelle da apparire sugli scaffali dei negozi di fumetti di mettendo sotto pressione l'editore indipendente chi ha tentato di distribuire il fumetto. Richard C. Meyer, il creatore originale di spaccamascelle, ha citato in giudizio Mark Waid per "illecita intenzione" con la pubblicazione del fumetto, come riportato da Sanguinamento freddo.

Al momento non si conoscono ancora i dettagli riguardanti il ​​finanziamento o la situazione editoriale per La notte scorsa, quindi tutto ciò che possiamo fare è speculare finché non arrivano altri dettagli. Madmind Studios si è anche imbattuto in un problema simile con il tentativo di ottenere la versione non valutata di Agonia in alto e in largo per il pubblico, dove l'accordo firmato con l'editore gli impediva di farlo. Alla fine hanno avuto Agony: Unrated pubblicato separatamente sotto il titolo di uno degli sviluppatori anziché sotto un'etichetta editoriale tradizionale.

Un sacco di persone hanno suggerito a Soret di avviare un Kickstarter da ottenere La notte scorsa finanziato. A quel punto, non ci sarebbero davvero ostacoli da parte degli attivisti del settore AAA poiché non c'è nulla che potrebbero fare per fermare un'iniziativa di crowdfunding.

(Grazie per il suggerimento Ebicentre)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.