Valve modifica silenziosamente le regole di curazione per Steam, bandisce i giochi che ritengono legalmente "grigi"

Pure Station Valve

Nell'estate di 2018 Valve è salito sul palco durante una conferenza degli sviluppatori per proclamare che non sarebbero più stati i "assaggia la polizia", E che fintanto che i giochi non fossero" illegali "o" trolling dritti ", sarebbero consentiti su Steam. Nel Settembre di 2018, i nuovi filtri per adulti erano a posto, e Valve presumibilmente ha adottato un approccio hands-off per la content curation ... o almeno questo è quello che inizialmente tutti pensavano.

Mentre la società non ha in realtà modificato i termini del contratto di servizio pubblicamente, hanno silenziosamente cambiato il modo in cui curano i giochi in base alla discrezione dei propri dipendenti.

All'inizio sembrava che tutto andasse bene, e una marea di giochi per adulti si fecero strada su Steam, inclusi giochi con contenuti espliciti di loli / shota, come Evenicle, eroico, I demoni Ditzy sono innamorati di me e Maitetsu: Pure Station per citarne solo alcuni.

Tuttavia, poco dopo aver concesso tutti i tipi di giochi anime e visual novel senza censura sul negozio Steam, alcuni giochi hanno iniziato a essere rifiutati, bannati o trattenuti dal rilascio su Steam. Le bandiere rosse sono state sollevate quando a determinati giochi era ancora vietato il rilascio su Steam, anche in forma censurata, come ad esempio Fanciulle di Michele. La versione per tutte le età del gioco sarebbe in seguito approvato per il rilascio su GOG.com.

Alcune persone pensavano che forse era una svista da parte di Valve e l'hanno scrollata di dosso. Altri sentivano che qualcosa di più nefasto era in corso e che Valve non aveva rinunciato ai loro modi censurati.

Più tardi, è stato rivelato che giochi come La chiave della casa è stato comunque negato il rilascio su Steam, anche se il gioco è stato valutato "T" per Teen e non conteneva contenuto sessuale o nudità. Tuttavia, Valve sentiva che il gioco conteneva contenuto sessualmente "suggestivo"e questo è stato sufficiente per giustificare un divieto da Steam.

Le bandiere rosse cominciarono a crescere.

Altri giochi erano vietato.

All'inizio c'erano giochi con personaggi loli, come MaoMao Discovery Team e The Last Girl: Janna's Diary of Shame.

Il consenso generale era che era sbagliato vietare i giochi, ma dal momento che si trattava di giochi loli / shota, andava bene.

Ma poi ha cominciato ad aumentare, e giochi come Cross Love - Episodio 1 e Imolicious sono stati bannati. Entrambi i titoli erano romanzi visivi erotici, ma poi la versione per tutte le età di Ciao, Arrivederci è stato vietato, che ha costretto l'editore a rimandare il rilascio fisico programmato del gioco.

Alcune persone hanno provato a usare la scusa che i personaggi erano tutti all'età delle scuole superiori e quindi Valve era giustificato nel mettere al bando i giochi.

Più tardi, alcuni sviluppatori indipendenti avrebbero rivelato che Valve vietava i giochi che contenevano lo "sfruttamento minorile" e lo erano ambientato nelle "scuole superiori".

Apparentemente Valve ha citato alcune leggi molto sciolte dello Stato di Washington in merito all'oscenità, come rilevato sul Sito web della legislatura dello stato di Washington.

Nulla di ciò che legge in realtà impone che i giochi di anime o visual novel siano illegali, ma le interpretazioni possono essere applicate a qualsiasi tipo di lavoro pubblicato che contenga contenuti sessuali, nudità o qualsiasi cosa possa essere definita in ogni caso come "oscena". Ovviamente, quasi tutti i giochi con rating "M" su Steam - anche quelli degli editori di AAA - potrebbero rientrare in quella definizione sulla base di alcuni dei contenuti che hanno, ma non vengono banditi.

Cosa c'è di più è che giochi come Una mano nell'oscurità sono ancora disponibili su Steam nonostante vantino di contenere sesso minorile tra ragazzi ancora al liceo.

Ancora, Valve continuerà a vietare i giochi usando la definizione libera di "rappresentazione pruriginosa" e "sfruttamento minorile", anche per giochi che non contengono nemmeno bambini, come La mia Bullied Bride e Cacciatore di Niplheim. Tuttavia, nel caso di quest'ultimo, sono riusciti a ottenere Cacciatore di Niplheim di nuovo su Steam dopo che Valve ha affermato che c'era un "malinteso" per quanto riguarda il gioco.

I divieti continuarono con La mia estate erotica, che non si svolgeva in un ambiente scolastico ma presentava un ragazzo con incontri sessuali con donne anziane.

Nel frattempo, tuttavia, su Steam sono stati pubblicati anche altri giochi che contenevano anche impostazioni per le scuole superiori, personaggi apparentemente minorenni e contenuti sessualmente espliciti, come Piscina dolce. Eppure il gay, il thriller sessuale è stato dato un passaggio.

Il gioco di ecchi più innocuo, Moe Reversi, non era. Anche se il gioco non conteneva nudità o contenuto sessuale, il gioco è stato bandito da Steam.

Anche altri due giochi sono stati banditi poco dopo, d20: Sweet Roll Club, che era un romanzo visivo di ecchi, e Hentai School Life, che parlava di una prostituta riformata che cercava di tornare a scuola per ottenere un'istruzione.

Durante questo periodo, altri giochi sono stati posticipati dal rilascio, indefinitamente, come ad esempio Progetto di vittoria, NekoMiko e Ragazze alimentari. In caso di Ragazze alimentari a quanto pare, è stato detto loro che cosa dovevano cambiare per far rilasciare il gioco su Steam, ma Progetto di vittoria è stato recentemente bannato da Steam, insieme a Liceo Fantasy e Ona-Ken! Internazionale.

Secondo un'e-mail inviata a DLSite, editore di giochi per adulti, a gennaio di 2019 che spiega perché il loro gioco Crisi ayura! è stato bandito, è stato rivelato che questi divieti sono deliberati.

Inizialmente i giocatori avevano l'impressione che il product release manager Jason Ruymen e la collaboratrice dello sviluppo commerciale Arisa Sudangnoi agissero da soli come "dipendenti canaglia", e dietro la maggior parte dei divieti e-mail condivise da altri sviluppatori; ma nella e-mail di DLSite, Valve è uscito e ha detto che vieteranno i giochi in base alla loro discrezione se ritengono che quei giochi siano in un'area legalmente "grigia", scrivendo ...

"[...] Dopo la revisione, non potremo spedire il gioco ***** su Steam. Mentre ci sforziamo di spedire la maggior parte dei titoli che ci vengono presentati, abbiamo scoperto che questo titolo presenta temi, immagini o descrizioni che non distribuiremo.

 

"Indipendentemente dalle intenzioni di uno sviluppatore con il loro prodotto, non distribuiremo il contenuto che appare, a nostro giudizio, per scambiare la rappresentazione pruriginosa o lo sfruttamento dei minori.

 

"Mentre ogni prodotto presentato è unico, se il tuo prodotto presenta questa rappresentazione - anche in modo sottile che potrebbe essere definito come" area grigia "- sarà respinta da Steam.

 

"Non siamo interessati a lavorare con partner che ballano ai margini di ciò che è legale. Ad esempio, impostare il gioco in una scuola superiore, ma dichiarare che i tuoi personaggi sono maggiorenni rientrerebbe in quella categoria e sarà vietato.

 

"Questa app è stata bandita e non può essere riutilizzata." [...]

Quindi questo va contro i loro termini di servizio originali e il loro annuncio originale che avrebbero rimosso solo i giochi che erano "illegali" o "troll".

Nell'originale Giugno 6th, annuncio 2018, Valve ha scritto ...

"[...] abbiamo deciso che l'approccio giusto è quello di consentire tutto su Steam Store, tranne che per cose che decidiamo essere illegali, o per la pesca a traina. Questo approccio ci consente di concentrarci meno sul cercare di controllare ciò che dovrebbe essere su Steam, e più sulla costruzione di quegli strumenti per dare alle persone il controllo su quali tipi di contenuti vedono. [...]”

Tieni presente che solo perché qualcuno dice casualmente che qualcosa è "illegale" non lo rende "illegale", a meno che non sia definito come tale all'interno della legislatura.

Ciononostante, i giochi che rientrano nella "zona grigia" legale di Valve potrebbero letteralmente adattarsi alla descrizione di qualsiasi gioco che qualsiasi corpo legale potrebbe dipingere come "osceno", da Metro: Last Light a Saints Row The Third a The Witcher 3 a Grand Theft Auto V, ma nessuno di quei giochi è stato toccato.

Valve ha anche indicato DLSite al Termini di servizio di Steam Partners, dove c'era una bozza su quale tipo di contenuto non poteva essere incluso su Steam. Se segui il link, elenca quanto segue nelle regole e linee guida del contenuto che non dovrebbero essere pubblicate su Steam.

[Aggiornare: Secondo StarKitsune, il Pagina di accesso diretto di Steam in realtà ha una serie di regole revisionate che omette la regola 1, la regola 2 e la regola 7. Tuttavia, il reale Pagina di documentazione di Steam Direct attualmente disponibile per gli sviluppatori mantiene tutte le regole 10.]

Quello che è interessante è che in realtà ci sono molti giochi su Steam che vanno già contro alcune di quelle regole. Per esempio, Mortal Kombat X contiene sangue scioccante, che violerebbe la regola 7. E 2 postale fa di tutto per essere offensivo, che violerebbe anche la regola 7, tuttavia entrambi questi giochi sono disponibili per l'acquisto su Steam, insieme a Lotta degli Dei, che era anche nelle notizie per essere "offensivo".

Giochi come La vita è strana e Prepotente anche entrambi violano la regola 8, eppure sono ancora disponibili su Steam, considerando che si tratta di ragazze che vengono letteralmente sfruttate sessualmente da un bambino pornografo e assassino, mentre l'altra contiene violenza infantile. E per quanto riguarda il recentemente rilasciato Senran Kagura Burst Re: Newal, che presenta giovani ragazze in una scuola di ninja - o un'accademia - in cui molti scenari li coinvolgono in stati di spogliamento? In che modo ciò non viola la sciocca interpretazione di Valve dello "sfruttamento minorile"?

Essenzialmente, il takeaway è che ci sono regole per certi sviluppatori e non per altri.

Ovviamente gli sviluppatori indie devono attenersi a un diverso insieme di regole, affinché non vengano bannati. In alternativa, se sei amico di qualcuno a Valve, come Christine Love, puoi farlo lancia il tuo gioco su Steam senza censure con scene di stupro esplicitamente piene prima ancora che i filtri per adulti fossero a posto.

Dato che la maggior parte dei media là fuori è controllata da attivisti politici, la notizia è spesso falsata o erroneamente riportata come una sana omissione di fatti sul perché alcuni di questi giochi sono stati banditi e perché altri non lo sono. C'è anche spesso una falsa rappresentazione dei fatti o delle leggi per far vergognare le persone che mettono in dubbio Valve riguardo ai loro divieti inconsistenti come un modo per soffocare la conversazione, che è ciò che fanno i moderatori oltre sui forum di Steam, dove vietano continuamente la discussione sulla censura su Steam affermando che quei giochi sono illegali.

L'unica cosa che distrugge completamente questa argomentazione è che, anche se un gioco è illegale in una certa giurisdizione, spesso la regione semplicemente blocca il gioco in modo che quelli all'interno di quella giurisdizione non possano acquistare il gioco.

Di fatto, questo è stato fatto di recente Mortal Kombat 11, dove Steam limita qualsiasi acquisto del gioco dal Giappone.

Valve fa questo con un sacco di altri giochi sulla piattaforma, tra cui Lotta degli Dei, che era limitato dalla regione in Malesia.

Pertanto, Valve non è semplicemente in grado di bloccare i giochi region-lock presumibilmente illegali in determinati territori e consente comunque agli utenti di acquistare tali giochi dalle regioni in cui sono legali.

Tuttavia, invece di dare alle persone la possibilità di acquistare il gioco o no, o consentire ai filtri di curation di funzionare come previsto, Valve sta richiedendo attivamente alcuni giochi da censurare (come nel caso di Cacciatore di Niplheim) o apertamente bandendo i giochi dalla piattaforma.

Fondamentalmente, siamo tornati al punto in cui eravamo l'anno scorso, quando è avvenuta l'apocalisse waifu originale, in cui un gruppo di romanzi visivi e giochi anime sono stati contrassegnati e programmati per essere eliminati dalla piattaforma.

Questa volta la purga sta avvenendo lentamente e con una manciata di giochi ogni mese da sviluppatori indie, quindi Valve sta evitando di focalizzare l'attenzione sui fatti, ma mentre i divieti e la censura continuano ad accumularsi, è solo una questione di tempo prima che un gioco riconosciuto venga colpito nel processo e Valve dovrà rilasciare una dichiarazione pubblica in merito al loro cambiamento nella politica, o eventualmente affrontare l'ira dei giocatori arrabbiati.

Ho contattato Valve più volte negli ultimi mesi per ottenere un chiarimento su queste nuove regole, ma si sono rifiutate di rispondere. Per fortuna, ai distributori piace Top Hat Studios sta lavorando per aprire la propria vetrina, che potrebbe fornire una valida alternativa per gli sviluppatori che vengono respinti dalle politiche incoerenti di Steam.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.