Il fondatore di Alterna Comics Peter Simeti viene sbattuto e coinvolto nella #ComicsGate Culture War
Fumetti Alterna

Il fondatore di Alterna Comics, Peter Simeti, si è ritrovato nella parte finale di uno SWATting live-stream. È sopravvissuto indenne al calvario, ma si è anche ritrovato coinvolto nella guerra della cultura #ComicsGate, mentre varie persone anti- # ComicsGate (che sono allineate con le persone anti-# GamerGate sul lato Social Warrior) hanno cercato di indebolire irrimediabilmente il suo neutro posizione sulla guerra culturale. Tuttavia, Simeti sembra essere in grado di vedere attraverso gli stratagemmi e le macchinazioni dei Guerrieri della Giustizia Sociale, e ha raccolto prove e raccolto informazioni mentre lavorava con la polizia per scoprire chi lo aveva SPOSTATO.

Tutto è iniziato a febbraio 12th, 2019 a 9: 28pm con un live-stream su YouTube.

Minuti nel flusso Simeti è stato SWATted. A 10: 16pm ha spiegato nel corso di diversi tweet cosa era successo e come la polizia è arrivata alla sua porta di casa con le pistole estratte.

Simeti ha scritto ...

"Ho appena avuto due pistole puntate su di me stasera perché qualcuno ha fatto una chiamata alla polizia e ha dato loro il mio indirizzo insieme a un rapporto falsificato.

"Sono scosso, ma ora è tutto OK.

"Domani parlerò con la polizia e vedrò se riesco a saperne di più.

"Stavo per tornare su e continuare con un altro flusso ma siamo un po 'un casino qui. Tornerò più tardi quando le cose si saranno calmate.

"Sono grato che la polizia sia stata scrupolosa e abbia valutato rapidamente la situazione. È stata la cosa più spaventosa che abbia mai vissuto, ma il loro giudizio sulla situazione è la ragione per cui sono ancora vivo in questo momento e in grado di twittare questo.

"Le cose sarebbero potute andare molto peggio.

"Secondo la polizia, un anonimo chiamante fingendo di essere me, ha chiamato e ha detto che avevo" pugnalato la mia ragazza e che ero un suicida ".

"Hanno dato alla polizia il mio nome e indirizzo.

"Il sergente mi ha dato il suo biglietto e domani darò loro una chiamata."

Ci fu una battaglia sulla veridicità delle affermazioni fatte, con alcuni Guerrieri della Giustizia Sociale che tentavano di respingere che fosse accaduto. Altri, tuttavia, erano più determinati a cercare di individuare chi effettivamente avesse provato a SWAT Simeti in modo da poter far uscire l'identità di quella persona.

Tuttavia, Simeti evitò qualsiasi speculazione, e Alterna Comics emise una breve dichiarazione sulla questione nel tentativo di raffreddare la situazione e lottare per teste più calme.

Una battaglia ha cominciato a imperversare su Twitter su chi effettivamente ha commesso l'atto, e attraverso l'escalation di costernazione dialettica, la guerra culturale su chi era responsabile per SWATting Simeti imperversava su e intorno al suo account Twitter, spingendo il fondatore di Alterna Comics a chiedere ai suoi follower non impegnarsi, ma invece di mandargli qualsiasi prova di comportamento sospetto in modo che possa inoltrarlo alla polizia.

L'anti- # ComicsGate, composto da Social Justice Warriors, ha continuato a litigare con il gruppo #ComicsGate che l'intera faccenda era una bufala, e così Simeti ha ricordato alla gente di non impegnarsi e concentrarsi sulla raccolta di prove.

Pocket Jacks Comics ha pubblicato un video minuto 10 sull'argomento. Ora Pocket Jacks Comics è neutrale anche su #ComicsGate, ma è stato abbastanza onesto da ammettere che la maggior parte della violenza sembra provenire dal lato Social Warrior Warrior, che sono fermamente contrari a #ComicsGate, che è un movimento sui fan dei fumetti che vogliono i creatori tornare a fare buoni fumetti senza curarsi del programma SJW o usare i personaggi classici come un canale per il marxismo culturale.

Nel video, Pocket Jacks Comics nota che c'è stata una crescente quantità di ostilità da parte di SJW rivolti a Peter Simeti per non aver condannato #ComicsGate e per essere stato neutrale nella guerra culturale.

La valutazione sull'ostilità non è sbagliata. Di fatto, sono emerse le immagini dei commenti fatti dal disegnatore di fumetti Tim Doyle - che si schiera con i Guerrieri della giustizia sociale contro #ComicsGate - dimostrando di credere che l'intera faccenda fosse falsificata.

Altri professionisti dei fumetti sono intervenuti per concordare con la valutazione di Doyle mentre spingevano Simeti nel gruppo #ComicsGate per impostazione predefinita.

Anche i Social Justice Warriors hanno attaccato i loro attacchi cercando di convincere Simeti contro il sostenitore di #ComicsGate Ethan Van Sciver, che è riuscito a riscuotere il suo libro di fumetti, Cyberfrog, ed è qualcuno che regolarmente fa video che condannano gli SJW e l'industria dei fumetti per mettere ordine sociale sociopolitico prima di fare buoni fumetti. Tuttavia, Simeti non ne avrebbe avuto, e ha proceduto a condannare gli SJW che stavano cercando di creare un cuneo tra Simeti ed Ethan.

Alla fine Simeti ha deciso di chiamarlo un giorno, e il mese di febbraio 14th, 2019 ha deciso di prendere un congedo per Twitter per alcuni giorni dopo aver ammonito SJWs per aver cercato di continuare a mescolare il piatto contro di lui.

Questi tipi di attacchi non sono rari nei confronti di coloro che supportano #ComicsGate o coloro che si scagliano contro l'agenda tematica SJW dei media per sovvertire l'industria e indottrinare le persone con la loro propaganda.

Richard Meyer, il proprietario del canale YouTube Diversity & Comics, ha incontrato anni di molestie e di ridicoli da parte di professionisti di fumetti per aver semplicemente richiamato l'agenda di SJW nelle sue recensioni sui fumetti. Hanno provato facendolo arrestare al Comic-Con progettando di molestarlo in un atto di violenza. Hanno persino tentato di farlo sabotare il suo account Patreon on più occasioni in modo che potessero uccidere i suoi fondi. Diversi professionisti del settore hanno anche cercato di impedire agli editori di distribuire il libro a fumetti finanziato dal crowdfund di Meyer, spaccamascelle.

Ethan Van Sciver era anche sul lato ricevente di varie minacce e molestie, tra cui una pizzeria vandalizzata quando avrebbe dovuto presentarsi per incontrare i fan. Gli SJW hanno tentato di ottenere Ethan licenziato da DC Comics, mentre tentava anche di far licenziare Jon Malin dalla Marvel Comics perché ha confrontato le SJW con i nazisti.

C'è una litania di storie aggiuntive riguardo a Social Justice Warriors assillante, minaccioso, o incitamento alla violenza contro chiunque non si inchini alle loro richieste ideologiche. Peter Simeti sta imparando in prima persona che anche se si è dichiarato neutrale nella guerra culturale, gli SJW lo stanno costringendo a diventare Com # ComicsGate semplicemente perché si è rifiutato di unirsi agli SJW. Forse, dato tutto quello che è emerso nell'ultima settimana, ripenserà alla sua posizione neutrale dopo essere tornato dal suo periodo sabbatico ai social media.

(Grazie per il suggerimento Ebicentre)

Chi sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!