Anime News Network Staff Difende Etichettatura YouTuber Clownfish TV come fascisti, nazisti
Anime News Network

L'editorialista di Anime News Network, Mike Toole, è stato recentemente criticato per aver affermato che alcuni YouTuber come Clownfish TV erano "nazisti". Il tweet è stato successivamente cancellato, ma non prima che circolasse e attirasse l'attenzione della comunità degli anime.

Il tweet che chiamava "Nazis" di Clownfish TV è stato pubblicato a febbraio 5th, 2019 da Toole, e poco dopo è stato rimosso. Il tweet era in risposta ai video realizzati da YouTube come Clownfish TV e Lost Pause che criticavano i media per aver corso con accuse contro il doppiatore di anime Vig Mignogna senza esaminarli accuratamente. Puoi guarda gli archivi dei tweet qui sotto.


Anche se Toole ha cancellato il tweet dopo aver fatto il giro dei social media, Pesce pagliaccio TV ha fatto un live streaming su YouTube al riguardo.

Il problema ovviamente non è morto ed è stato ripetutamente inserito nei forum Anime News Network, dove i moderatori hanno iniziato a eliminare attivamente commenti o argomenti sulla controversia. Alla fine, il moderatore Mad_Scientist ha finalmente affrontato le critiche rivolte allo staff di Anime News Network, facendo un post su Febbraio 6th, 2019 Che ha dichiarato ...

"Per i principianti, Mike Toole non è il proprietario di ANN. È uno dei numerosi editori. Non ha avuto niente a che fare con questo articolo. Ha fatto un singolo tweet commentando due canali di Youtube che almeno sembravano essere delle varietà "male femministe stanno distruggendo anime, anime ora!", Usando un linguaggio che alcuni potrebbero trovare troppo duro o iperbolico, ma che trovo ironico dato Quante volte ho visto girare il termine femminazi. Poi un gruppo di persone ha iniziato a infastidirlo su Twitter, si è davvero arrabbiato quando li ha bloccati, e ora questo ha portato le persone a scavare apparentemente vecchi tweets che fanno riferimento a Vic per dimostrare quanto pare sia tutta una grande cospirazione di Mike per censurare YouTube .

"Questo è tutto. Questa è la cospirazione. Un tizio che lavora per ANN ma non ha scritto gli articoli di Vic ha fatto un tweet a cui alcune persone non piacevano. "[...]

Il post affronta anche qualcosa in un video separato di Clownfish TV in cui il duo ha criticato Anime News Network per non aver segnalato la presunta cattiva condotta di Vic Mignogna su 2011 se fosse effettivamente così male come affermavano di essere.

Secondo Mad_Scientist, questo è stato affrontato in un post separato dal CEO di Anime News Network, Christopher Macdonald, che ha fatto un commento su Gennaio 31st, 2019 spiegando che la ragione per cui non hanno affrontato le accuse di Mignogna prima era perché ha preso il movimento #MeToo perché scrivessero qualcosa a riguardo ...

"Accetterò questa critica. Molti di noi di ANN hanno saputo del comportamento di Vic per oltre un decennio. Non ne abbiamo mai scritto. Invece di decidere di non scrivere su di esso, non ci è mai venuto in mente di scriverne. Ci è voluto il movimento #metoo per renderci conto che noi, come giornalisti, abbiamo la responsabilità di rendere le persone consapevoli di ciò che accade in queste situazioni ".

Ovviamente, questo non ha completamente sedato l'oltraggio su Mike Toole definendo i "nazisti" di YouTubers prima di eliminare il tweet, né ha smentito le polemiche che circondano gli altri membri dello staff di Anime News Network che saltano nella mischia per castigare Mignogna senza prove solide, che ha fatto circolare voci che la perdita del lavoro e dei divieti della convenzione ha convinto Mignogna all'avvocato.

Tuttavia, Mad_Scientist ha difeso il comportamento del personale, scrivendo ...

[...] Eppure, continuiamo a vedere queste teorie del complotto apparire. Oh, questo è il tentativo di Mike Toole di censurare YouTubers, guarda questo tweet che ha fatto. Oh, questo è tutto un rancore di Jake e Zac, guarda il loro Twitter. È strano, non è vero, come le persone possano in qualche modo monitorare il twitter di Mike Toole così da vicino che sanno immediatamente il momento in cui critica due YouTuber di anime, ma in qualche modo perdono le settimane letterali di tweets da lui e praticamente ogni singolo membro dello staff di ANN che spiega il la vera ragione di questi articoli e di parlarne in profondità ben prima che tutto fosse pubblicato.

"In realtà non è strano, perché questo non è un argomento in buona fede. Le persone che hanno originato queste cospirazioni su Twitter sanno molto bene che non hanno senso. Il loro obiettivo è la disinformazione. "

Il riferimento a "Zac" è per il collega staff di Anime News Network e direttore editoriale, Zac Bertschy. Anche lui era impegnato nella guerra di parole su Vic Mignogna, le accuse e le persone che cercavano di abbattere ciò che era falso e ciò che non lo era. Tuttavia, su Febbraio 7th, 2019Alla fine Bertschy uscì e iniziò a rimproverare chiunque usasse il termine "SJW" (che in realtà è censurato insieme alla parola "trappola" da essere utilizzato nel forum Anime News Network), chiamandoli "fascisti".

Bertschy continua a riscrivere la storia, sostenendo che il termine Guerriera della Giustizia Sociale è stato creato da suprematisti bianchi.

Questo non è corretto Il termine risale effettivamente a 2012, secondo Urban Dictionary, relativo allo slactivism e alla cultura del tumblr per le persone che sono facilmente offese e che cercano un segnale virtuoso per i punti Internet.

Anime News Network ha mantenuto un atteggiamento di Giustizia Guerriera piuttosto pro-Sociale, motivo per cui vietano agli utenti di evidenziare i mali delle SJW e come stanno dilagando nel mezzo dell'intrattenimento per ottenere cose censurato e vietato.

In questo caso particolare lo sbocco si è schierato saldamente contro Vic Mignogna, prendendo quasi tutte le accuse al valore nominale per trascinarlo nel fango. Anche alcuni fan e membri della comunità sono stati sconvolti dalla decisione dell'outlet di trascinare Mignogna nel fango ma evitare di scrivere qualcosa sul collega doppiatore Neil Kaplan, che aveva anche anche accuse di cattiva condotta si sono levate contro di lui.

Per ora il sito di notizie sugli anime ha raddoppiato la sua posizione contro chi si esprime contro le accuse di Mignogna o mette in dubbio la loro veridicità, oltre a far sapere che disprezza gli YouTubers che mettono in discussione la narrativa che i media di sinistra hanno impostato riguardo persone che affermano di essere vittime di #MeToo.

(Grazie per il suggerimento di news randomanonymouse)

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!
G|translate Your license is inactive or expired, please subscribe again!