L'executive di Sony Shawn Layden spiega perché la società sta saltando E3

Alla fine dello scorso anno, Sony ha annunciato che non avrebbe partecipato ad E3 2019 (o E3 in generale). La compagnia non ha mai fornito una chiara ragione per spiegare perché non è stato fino ad ora l'evento della grande manifestazione. In una recente intervista con Sony Executive, Shawn Layden, spiega la ragione di questa mossa.

Se ricordi correttamente, abbiamo pubblicato un aggiornamento sulla situazione alla fine dell'anno scorso che includeva le seguenti informazioni dal sito web Game Informer:

"Con l'evoluzione del settore, Sony Interactive Entertainment continua a cercare opportunità creative per coinvolgere la comunità. I fan di PlayStation rappresentano il mondo per noi e noi vogliamo sempre innovare, pensare in modo diverso e sperimentare nuovi modi per deliziare i giocatori. Di conseguenza, abbiamo deciso di non partecipare a E3 in 2019. Stiamo esplorando nuovi e familiari modi per coinvolgere la nostra community in 2019 e non vediamo l'ora di condividere i nostri piani con te. "

In aggiunta a quanto sopra, abbiamo anche trovato ulteriori informazioni grazie al vicepresidente senior della comunicazione di PlayStation, Jennifer Clark, che ha confermato in 2018 che Sony non ospiterà un prossimo evento fuori sede - al di fuori di E3. Puoi leggere le seguenti informazioni qui:

[...] "non attiveremo o terremo una conferenza stampa su E3." [...] "[stiamo] guardando gli eventi nel loro insieme e in che modo possiamo parlare di più ai nostri fan e continuare a stupirli".

Bene, avanti veloce a oggi, e ora c'è un'intervista con sito di pubblicazione CNET che Layden ha spiegato la situazione. La risposta alla domanda che ha generato i titoli in tutto il luogo si trova di seguito:

"Quando abbiamo deciso di portare i videogiochi fuori dal CES, di nuovo in 1995 durante l'era di PlayStation 1, E3 ha servito due collegi elettorali: rivenditori e giornalisti.

I rivenditori entrerebbero - vedresti un tizio entrare e direbbe "Sono di Sears, e gestisco Hot Wheels, Barbie, VHS e videogiochi. Allora, di cosa stai parlando? "C'era un'enorme componente educativa.

Poi hai avuto giornalisti che avevano riviste e tempi di consegna e giocherellando per la posizione sulla copertina. E non c'era internet di cui parlare. Quindi una fiera in quel periodo dell'anno per questa nascente industria era esattamente quello che dovevamo fare.

Ora abbiamo un evento a febbraio chiamato Destination PlayStation, dove portiamo tutti i rivenditori e i partner di terze parti a venire a conoscere la storia per l'anno. Stanno facendo delle discussioni d'acquisto a febbraio. Giugno, ora, è troppo tardi per avere una discussione sulle vacanze di Natale con i rivenditori.

Quindi la vendita al dettaglio è davvero diminuita. E ora i giornalisti, con internet e il fatto che 24 / 7 ci sono notizie di giochi, hanno perso il loro impatto su questo.

Quindi la fiera è diventata una fiera senza molte attività commerciali. Il mondo è cambiato, ma E3 non è necessariamente cambiato con esso.

E con la nostra decisione di fare un minor numero di giochi - giochi più grandi - per periodi di tempo più lunghi, siamo arrivati ​​a un punto in cui June di 2019 non era il momento per noi di avere una nuova cosa da dire. E ci sentiamo come se suonassimo il campanello e le persone si presentassero qui in forze, la gente ha aspettative "Oh, ci diranno qualcosa".

Stiamo portando avanti la conversazione, come possiamo trasformare E3 in una maggiore rilevanza? E3 può passare più a un festival dei fan del gioco, dove non ci riuniamo per far cadere la nuova bomba? Non è solo una celebrazione dei giochi e dei pannelli in cui gli sviluppatori di giochi sono più vicini ai fan? "

In breve, e secondo Layden, crede che E3 non sia cresciuto con i tempi e il suo scopo che Sony voleva utilizzare per aver perso il suo impatto da quando la "grande bomba" è stata cancellata da Internet e online "giornalismo"E dal momento che Sony ha cambiato il suo metodo di creazione di giochi.

In questo momento, Layden e la troupe stanno "progredendo nella conversazione" su come trasformare E3 in modo più rilevante, se possono trasformare l'esposizione in un festival dei fan dei videogiochi, o se può essere un luogo in cui celebrare i giochi e avere pannelli dove portano gli sviluppatori di giochi più vicini ai fan.

Complessivamente, comprate la spiegazione di Layden di Sony che non partecipa ad E3 2019 (o all'intera esposizione in generale) o pensate che ci sia di più nella storia? Se vuoi, puoi leggere l'intervista completa su CNET premendo il link indicato.

Chi Sono

Ethan è nato a difetti, e persegue per trovare il maggior numero di difetti gioco di rottura nei giochi. Se avete bisogno di entrare in contatto utilizzare il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!