Un racconto di peste: Innocence Dev Video delinea il ruolo dell'Inquisizione nel trattare con i ratti che mangiano carne
Una favola

Il terzo episodio della serie web in tre parti che copre lo sviluppo del prossimo Absobo Studio Una storia della peste: Innocenza ha rilasciato, il che dà un po 'più di intuizione ai ratti, il ruolo svolto dall'Inquisizione in relazione alla peste, e come funzionano come antagonisti contro gli orfani che cercano di fuggire dalla guerra, sfuggire alla peste ed evitare la cattura.

L'Inquisizione nel gioco è consapevole dei pericoli della peste e capisce come utilizzare le loro risorse per tenerli a bada. Il gioco ha un altro livello nella trama che si svolge attorno al ruolo dell'Inquisizione nel modo in cui la piaga dei ratti si è manifestata in una forza apparentemente inarrestabile. Sia che stiano cercando di controllarli o fermarli non è stato chiarito, ma i giocatori dovranno tentare di girarli intorno se sperano di scappare, soprattutto perché il ragazzino nel gioco viene superato da una malattia e dall'Inquisizione è dopo il duo. Quindi, questo richiede l'uso dell'ambiente e alcune armi leggere contro l'Inquisizione per far sì che i ratti li divorino interi.

A differenza di altri giochi là fuori, la protagonista principale femminile e il suo fratellino deuterogonista non sono personaggi "forti indipendenti" che possono assumere eserciti. Non sono in grado di combattere i soldati a testa alta che incontrano durante il gioco. Quindi devono fare affidamento sull'uso del loro ingegno per neutralizzare i soldati, sia costringendo i ratti su di loro o usando l'ambiente per sottometterli. Puoi dare un'occhiata a come si presenta nel video qui sotto.

C'è anche qualche interessante intuizione da parte del direttore artistico su come la squadra è riuscita a far risaltare i ratti nel gioco sia quando la luce è illuminata su di loro sia quando sono mascherati da ombre o nebbia.

Per le ombre, il team artistico ha usato la silhouette delle loro forme e gli occhi luminosi dei ratti per farli apparire più presenti nelle aree oscurate. Per aree coperte di nebbia, invece di enucleare la forma e la presenza dei ratti, il team ha deciso di far sì che gli ombreggiatori evidenzino i bordi dei ratti mentre sono nella nebbia, in modo da ottenere la loro forma mentre viaggiano attraverso le aree in cui la visibilità non è molto alta.

Il video spiega inoltre che il team ha progettato il proprio motore per consentire a un massimo di ratti 5,000 di riempire l'area di gioco in qualsiasi momento.

Asobo sembra intenzionato a non seguire completamente la linea di sinistra con Una storia della peste: Innocenza. Mentre il personaggio principale giocabile è femminile, non è il tipico "stronk wahmen indipendente" che vediamo così spesso in quasi tutti i videogiochi e film che è uscito negli ultimi anni. Per uno, in realtà hanno tentato di farla sembrare normale e attraente. In secondo luogo, lei non è una donna guerriera superpotente che può meglio qualsiasi uomo in combattimento; piuttosto il contrario, davvero. I giocatori sono incoraggiati a fuggire dal combattimento il più spesso possibile, dando al gioco più sfumature horror di sopravvivenza rispetto a quanto potresti aspettarti.

È possibile cercare Una storia della peste: Innocenza per farsi strada sul PC, PS4 e Xbox One a partire da maggio 14th. Puoi imparare di più sul gioco visitando il Sito ufficiale.

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!