La soluzione di tracciamento in tempo reale di Crytek per CryEngine è compatibile con AMD, Nvidia

Illuminazione totale CryEngine

Il ray-tracing in tempo reale è l'apice dell'illuminazione realistica nel rendering del software. Il ray tracing riguarda il raggiungimento di 1 realistici: risultati di riflessione 1 per immagini speculari reindirizzate da luci, superfici di materiali e oggetti. È stato a lungo un obiettivo ricercato dalla maggior parte degli ingegneri di software e hardware per rendere Ray Tracing una soluzione di illuminazione standard in tempo reale. Bene, ora sta diventando una funzione standard nei motori di gioco e nelle soluzioni GPU. La nuova demo Neon Noir di Crytek illustra la soluzione software Total Illumination che non solo funziona con le schede Nvidia, ma è anche in grado di funzionare in tempo reale su hardware AMD senza richiedere la tecnologia RTX proprietaria.

La demo è stata lanciata tramite un video che Crytek ha caricato su 15th, 2019 di marzo. Il video presenta alcune sequenze panoramiche e scatti ravvicinati di un drone della polizia che sta esaminando una scena del crimine. Lo scenario sembra stranamente simile all'impostazione cyberpunk nell'iconica demo di Unreal Engine 3 conosciuta come Il samaritano.

Durante il volo possiamo vedere alcune rappresentazioni abbastanza interessanti della capacità di CryEngine di rendere il ray-tracing in tempo reale in una versione su misura di CryEngine 5.5 che gira su una GPU AMD Vega 56.

Durante l'inclinazione iniziale nella scena, vediamo alcune sezioni del rendering basato fisicamente, in cui varie sorgenti di luce blu, rossa e verde si riflettono sulle superfici. Questo per dimostrare che il ray-tracing di Crytek funziona in tandem con le soluzioni PBR esistenti.

CryEngine Neon Noir - PBR

Vediamo anche che è possibile utilizzare il ray-tracing con diverse densità di luce su entrambe le superfici statiche e in movimento. Un buon esempio di questo sono le finestre scure con gocce di pioggia che corrono lungo il vetro, con riflessi sfocati ma distinti della città nel riquadro. La propensione alla riflessione si basa sull'opacità della superficie, che conferisce al riflesso un aspetto più sfumato rispetto a quando è raffigurato su una superficie più chiara, pulita e leggera.

CryEngine Neon Noir - Riflessi di fuga di fuoco

Possiamo vedere che in molti casi i riflessi dell'immagine non sono perfettamente simmetrici. Le proprietà rifrattive delle superfici si piegheranno e distorteranno la luce in base a calcoli più realistici possibili di queste sorgenti luminose.

La soluzione non si limita a finestre e superfici lucide, ma possiamo anche vedere come le pozzanghere tentano di calcolare con precisione riflessi realistici su superfici bagnate, oltre a distorsioni appropriate attraverso entità fratturate come specchi rotti, vetri incrinati e persino rotanti e in movimento superfici.

CryEngine Neon Noir - Specchio crepato

Una delle cose che ho trovato interessante è che sono riusciti a ridurre qualsiasi tipo di effetti di ricorsione su più superfici con proprietà riflettenti.

Per esempio, al marchio 1: 32 vediamo che ci sono bossoli sul terreno in una pozza d'acqua. L'acqua riflette gli involucri e gli involucri riflettono le sorgenti luminose vicine fisicamente, ma i rivestimenti non riflettono le pozzanghere sulla loro superficie, eliminando così ogni ricorsione. Quindi in pratica evita l'effetto specchio infinito.

CryEngine Neon Noir - Bullets

Questa è una tecnologia impressionante, in quanto ti consente di mischiare e abbinare diversi tipi di superfici riflettenti senza che queste interrompano l'immersione, producendo effetti misteriosi.

Ciò che è ancora più impressionante è che Crytek disabilita i riflessi nativi sullo spazio dello schermo per mostrare l'ampiezza completa delle loro capacità di raytracing all'interno del CryEngine.

Secondo Crytek, questa soluzione funzionerà con la maggior parte delle GPU di nuova generazione tradizionali sia da AMD che da Nvidia, citando nel comunicato stampa ...

"Neon Noir è stato sviluppato su una versione su misura di CRYENGINE 5.5. E la funzionalità di ray tracing sperimentale basata sull'illuminazione totale di CRYENGINE utilizzata per creare la demo è indipendente sia dall'API che dall'hardware, consentendo l'esecuzione del ray tracing su AMD e NVIDIA mainstream e contemporanei GPU. Tuttavia, la futura integrazione di questa nuova tecnologia CRYENGINE sarà ottimizzata per beneficiare dei miglioramenti delle prestazioni forniti dall'ultima generazione di schede grafiche e API supportate come Vulkan e DX12. "

Crytek non menziona esattamente quando questa nuova tecnologia sarà ampiamente disponibile, ma si aspetta di vederne di più dimostrati alla Game Developers Conference di quest'anno a San Francisco, in California.

Questo tipo di soluzione ridurrà la necessità di pre-cuocere i riflessi in certe superfici, o fare affidamento su mappe cubiche o altri metodi rozzi per creare riflessi del mondo dall'aspetto realistico all'interno dell'ambiente. Tecnicamente, questo potrebbe aiutare a risparmiare un sacco di tempo di sviluppo per illuminare artisti e ingegneri, oltre a ridurre la quantità di oggetti di rendering necessari per dare vita a una scena.

CryEngine è attualmente scaricabile gratuitamente, con la funzione ray-tracing impostata per il suo debutto in seguito in 2019. Puoi saperne di più sulla suite Total Illumination di Crytek visitando il sito sito web ufficiale di CryEngine.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.