'Stop Social Media Censorship Act' Introdotto per fermare Google, Twitter, Facebook Censorship
Legge sulla censura

Mentre i sostenitori della censura di sinistra assistono e scusano la censura a tema politico dalle piattaforme di social media come Twitter e Facebook con la motivazione che sono "aziende private" e quindi hanno il diritto di censurare chi vogliono, non tutti sono d'accordo sul fatto che questi le piattaforme dovrebbero avere poteri di carta bianca per censurare tutti coloro che esprimono idee politiche dissidenti, o che dovrebbero avere il potere non regolamentato di influenzare le elezioni, le tendenze elettorali o la presenza di candidati politici. Questo è il motivo per cui il senatore repubblicano Joe Gruters della Florida ha introdotto il Senato Bill 1722, noto anche come "Stop Social Media Censorship Act".

Il disegno di legge è stato introdotto per la prima volta a marzo 1st, 2019 ed è stato riferito al comitato Innovazione, Industria e Tecnologia da marzo 8th, 2019, secondo il Portale della legislazione dello stato della Florida.

Il disegno di legge rende molto chiaro che l'utilizzo di piattaforme di social media con più di 75 milioni di utenti per censurare o reprimere i discorsi politici sulla base di una censura guidata da ideologie sarà reso illegale. Il sommario generale della proposta legge ...

"Citando questo atto come" Stop Social Media Censorship Act "; a condizione che il proprietario o l'operatore di un sito Web di social media sia soggetto a un diritto privato di azione da parte di un utente di un sito di social media in questo stato a determinate condizioni; proibire a un sito web di social media di usare l'incitamento all'odio come difesa; autorizzare il Procuratore Generale a presentare un'azione per conto di un utente di un sito di social media, ecc. "

Come accennato, questo si applicherebbe solo ai servizi di social media che hanno una base di utenti registrati superiore a 75 milioni, quindi questo includerebbe prontamente posti come Instagram, Twitter, Facebook e YouTube.

Significherebbe che i siti web di cui sopra non potrebbero cancellare i tuoi contenuti o censurare il tuo profilo in base a "incitamento all'odio" o altri motivi nebulosi. Ciò comporterebbe una penalizzazione di $ 75,000 per violazione e le loro spese legali saranno pagate dalla piattaforma di social media. Anche se questo potrebbe non sembrare molto, si avvia rapidamente se ci sono divieti sistematici di alcuni individui in base alle loro opinioni politiche, come discusso da Tim Pool durante la sua visita al podcast di Joe Rogan mentre discute la questione della censura con Twitter CEO Jack Dorsey on Marzo 5th, 2019.

Ciò impedirebbe anche ai siti come YouTube di vietare o censurare gli utenti di fare commenti politici che considerano "incitamento all'odio", dal momento che il disegno di legge vieta specificamente alle piattaforme di social media di utilizzarlo come base per giustificare il divieto, dove afferma ...

"Un sito web di social media non può utilizzare il presunto discorso di odio degli utenti del sito web dei social media come base per giustificare o difendere le azioni del sito web dei social media durante il processo.

"Il Procuratore generale può anche portare una causa civile di azione in questa sezione per conto di un utente di un sito di social media che risiede in questo stato e il cui discorso religioso o discorso politico è stato censurato da un sito web di social media".

Non è chiaro in che modo ciò influenzerebbe le misure di censura da parte di YouTube come il Politica limitata dello Stato, che non elimina o esclude gli utenti dalla piattaforma ma nasconde il contenuto agli utenti, impedisce loro di condividere il contenuto e nasconde il video dai risultati di ricerca. È ovviamente qualcosa che dovrebbe essere discusso con Gruters, dato che la censura in Stato Limitato non elimina il contenuto né vieta l'utente da YouTube. Tuttavia, la politica dello Stato Limitato equivale a una misura che viene chiamata shadowbanning, dal momento che è un soft-ban sul contenuto senza effettivamente rimuoverlo dalla piattaforma.

Più chiaramente, tuttavia, il disegno di legge impedirebbe definitivamente l'accesso a siti come Facebook censurare i conservatori e impedirebbe a Twitter di vietare utenti come Infowars, Nocivo Opinioni, O l' Ragazzi orgogliosi. Nel caso di quest'ultimo, sono stati banditi per nessun'altra ragione se non per il fatto che si oppongono agli anarchici comunisti noti come Antifa.

La fattura indica anche che tutti i costi per il titolare della piattaforma di social media possono essere mitigati ripristinando l'account dell'utente oi post che sono stati erroneamente cancellati, bannati, rimossi o censurati.

Se leggi il testo del conto 1722tuttavia, non sostiene che tutte le forme di discorso siano consentite sulle piattaforme di social media.

Messaggi che richiedono atti di violenza immediata, o di natura oscena o pornografica, sono stati rimossi per ordine del tribunale, attirano la condotta criminale, coinvolgono minori vittime di bullismo, provengono da falsi imbrogli o da una fonte non autentica, o sono il risultato di un errore operativo indennizzerà il titolare della piattaforma di responsabilità.

Inoltre, questo atto verrà applicato solo per coloro che hanno 18 di anni o più.

L'atto entrerà in vigore a luglio 1st, 2019 se riuscirà a ottenere la votazione in tempo.

(Grazie per il nuovo stip spambot)

A proposito

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!