Google Bans si dissocia dal Chrome Web Store per "Hate Speech"
dissidente

Poche ore dopo Mozilla ha bandito l'estensione Dissenter dalla libreria dei componenti aggiuntivi di Firefox, Google ha inviato una notifica ai proprietari di GAB.com per informarli che Dissenter era stato escluso dal negozio web di Chrome. Se provi a cercare l'estensione sul Chrome Web Store, non si presenta più.

La notizia faceva parte di un lungo thread su Twitter pubblicato dall'account Dissenter ad aprile 11th, 2019.

C'è un'immagine allegata al tweet con l'avviso di Google che spiega perché l'app Dissenter è stata rimossa da Chrome.

Se non riesci a leggere il messaggio nell'immagine, afferma ...

"Il tuo articolo Google Chrome," Dissenter Extension "con ID: [...] non è conforme alle nostre norme ed è stato rimosso dal Google Chrome Web Store. Il tuo articolo non è conforme alle nostre politiche, incluse le politiche relative a minacce, molestie o bullismo agli altri e discorsi di incitamento all'odio:

"Comportamento violento o bullismo:
"I ritratti di violenza gratuita non sono ammessi. Le app non devono contenere materiali che possano minacciare, molestare o macchiare altri utenti.

"Per proteggere i nostri utenti, intraprenderemo ulteriori azioni contro gli sviluppatori che violano ripetutamente o in modo oltraggioso le nostre norme, tra cui la sospensione dell'accesso al Chrome Web Store o la chiusura del loro account Google. Se hai altre domande relative a questa violazione delle norme, rispondi a questa email. Si prega di notare che non si può ricevere una risposta immediata. "

Come sottolineato nei tweet di quelli di Gab, non vi è alcun contesto e nessuna informazione su come l'estensione abbia effettivamente violato i termini del servizio, dal momento che né Google né Mozilla hanno scelto di offrire alcun esempio. Ma dato che Google è stato recentemente in prima pagina per un promemoria trapelato che lo conferma siti web blacklist e shadow ban che ritengono "problematici", questo tipo di notizie non dovrebbe essere troppo sorprendente per nessuno.

E fino ad ora, sono solo le affermazioni di Dissenter che violano i termini del servizio, nessuna prova effettiva.

Come notato in un video di Tim Pool, la rimozione di Dissenter dagli app store è stata probabilmente stimolata da tutti gli attacchi dei media di sinistra che etichettavano l'estensione come "Alt-Right" e sostenevano il "nazismo".

Alcune persone vedono questo come una pericolosa scivolosità, altri - specialmente quelli su Reddit - hanno difeso Mozilla e Google sostenendo che questi browser non sono obbligati a fornire agli utenti la libertà di parola e se le persone vogliono spingere il plugin, allora possono costruire il proprio servizio web.

Carta

Poiché questa è una tipica scusa per i post su obiettivo utilizzata dal pubblico della giustizia sociale, i ragazzi di Gab stanno facendo proprio questo. Hanno annunciato via Twitter che avrebbero lavorato per costruire il proprio browser per andare avanti con il servizio di social media che hanno costruito e con l'aggregatore di commenti vocali che hanno progettato.

Ogni volta che la sinistra dice "costruisci il tuo [inserire il prodotto qui]" di solito le persone respinte dai proprietari della piattaforma vanno avanti e fanno proprio questo. Tuttavia, il problema arriva sempre con la perdita del supporto da parte dei processori di pagamento e dei provider di hosting, che è quello che è successo con Bitchute e Parlantina; o c'è qualche forma di censura forzata come quello che è successo quando gli ISP in Nuova Zelanda hanno iniziato a bloccare siti come 8chan, Voat e Liveleak per l'hosting di contenuti che non volevano che le persone vedessero.

Tuttavia, se Gab riesce a costruire un browser nuovo di zecca, sono curioso di vedere come l'establishment della SJW tenterà di impedire che si diffonda o in che misura andranno a finire per censurare le persone dall'accedervi.

Nel frattempo, puoi ancora scaricare manualmente l'estensione Dissenter per Chrome, gratuitamente, afferrando l'add-on da oltre il funzionario Dissenter sito Web.

(Grazie per il suggerimento The Positivist)

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!