Sony Rep dice che non ci sono regole per le politiche di censura di PS4, i giochi vengono giudicati caso per caso dalle basi dello staff
Politica di censura di LoveR PS4

In una breve intervista con l'outlet di giochi giapponese Gioco * Spark, un portavoce della Sony Interactive Entertainment ha negato di aver introdotto delle regole per il PS4 politiche di censura. Questo nonostante il fatto che un portavoce della filiale della Sony in California abbia recentemente confermato al Wall Street Journal di averlo una politica di censura in atto. Tuttavia, il rappresentante ha detto a Game * Spark che in realtà non considerano la politica di censura un vero insieme di regole perché giudicano i giochi su una base "caso per caso".

L'articolo è stato pubblicato il mese di aprile 25th, 2019, e il rappresentante di Sony ha rapidamente detto a Game * Spark ...

"Nuove regole non sono state introdotte."

Il rappresentante ha voluto chiarire che non c'erano regole stabilite, contrariamente a dire, la Cina, che in realtà ha introdotto nuove regole normative per l'approvazione dei giochi per il rilascio sul continente, come dettagliato in una relazione di Niko Partners.

Invece, il rappresentante della SIE ha detto a Game * Spark che è tutto basato sul singolo caso. Game * Spark ha parafrasato i commenti del rappresentante, affermando ...

"In Sony, stanno cercando di rispettare l'espressione creativa degli sviluppatori, ma in casi straordinariamente rari - in cui i giochi di cui le persone godono hanno un'eccessiva quantità di contenuti sessuali che potrebbero sembrare disapprovazione o disagio - caso per caso un dirigente esecutivo [di Sony] esaminerà e verificherà i contenuti [del gioco] in base alle circostanze, per assicurarsi che sia conforme alla politica. "

Gioco * Spark menziona che anche con la politica in atto il settore è stato proattivo nell'aggiungere funzioni di controllo parentale per garantire che i bambini di una certa età non abbiano accesso a determinati tipi di contenuti tematici maturi.

Infatti, quando Sony ha messo fuori il video dei controlli parentali, lo è stato bombardato con downvotes perché la gente ha criticato Sony per aver minato le impostazioni di controllo parentale e le schede regionali di rating obbligando gli sviluppatori a rispettare le loro politiche di censura.

Tuttavia, Sony non si preoccupa di ciò che pensano i giocatori o anche le classifiche. In effetti, Game * Spark ha dichiarato che le nuove politiche di Sony dovevano allontanarsi dai regolamenti CERO e verso uno "standard globale" al fine di sorvegliare le espressioni sessuali nei giochi, in cui lo sbocco spiegava ...

"Per riassumere, il regolamento di SIE sui contenuti sessuali in alcuni giochi non è onnicomprensivo, e non tutti i giochi sono regolati tutti in una volta. L'eccessivo contenuto sessuale in un gioco è monitorato caso per caso da un dirigente di Sony.

"Tuttavia, fino ad oggi il Giappone ha utilizzato CERO per gli standard normativi, ma ora il contenuto sessuale nei giochi è in linea con la severa politica standard globale".

Quindi in un certo senso, questo spiega perché alcuni giochi otterranno un passaggio e altri giochi no.

Questa è anche una politica regolativa in corso. Non inizia né termina con l'annuncio o la certificazione di un gioco che porta al rilascio. Se un gioco incontra la scrivania di Sony - anche dopo la pubblicazione - che si ritiene contenga espressioni o contenuti sessuali "eccessivi", lo regoleranno. Questo è quello che è successo con Mary Skelter 2, rilasciato a Hong Kong dopo che era già stato certificato e dato il marker 18 + dalla classifica, ma Sony costrinse gli sviluppatori a rilasciare una patch post-release per rimuovere il Purification System, che finì per rompere il gioco.

Questo è anche il motivo per cui giochi come Omega Labyrinth Z e Super Seducer sono stati vietati anche se erano solo settimane fuori dal rilascio.

Questo potrebbe anche spiegare perché alcuni giochi ottengono un lasciapassare e altri no. Ad esempio, molti dei giocatori principali si sono chiesti perché Amante e alcuni romanzi visivi, come Dream Daddy, non erano più regolati pesantemente su PS4 mentre altri giochi erano obbligati a censurare colpi di panty, ombelichi, scollature o erano completamente vietati. Bene, ancora una volta, come ha affermato il rappresentante della SIE, dipende se l'ufficiale di censura di Sony ritiene che il contenuto sessuale sia troppo "eccessivo". Altrimenti, lo lasceranno passare.

In qualche modo, questo suona molto simile a come Valve cura i giochi su Steam. A volte le partite di Adult Only vengono bandite per essere impostate nelle scuole anche quando non ci sono bambini nel gioco, come My Bullied Bride. Altre volte questi giochi di soli adulti ottengono un passaggio anche quando contengono contenuti osceni come il gioco di stupri pelosi Hunt e Snare. E poi in alcuni punti vediamo che la versione per tutte le età dei giochi ambientata al college verrà bannata, come La mia ragazza, mentre le versioni per soli adulti di giochi ambientati al college ottengono un pass, come Educazione sporca. E in alcuni rari casi, Valve costringerà uno sviluppatore a censurare il proprio gioco o a rimuovere completamente i personaggi prima che siano autorizzati sulla piattaforma, che è quello che è successo a gli sviluppatori di Ragazze alimentari.

Secondo alcuni sviluppatori ci sono diversi curatori di Valve che daranno un passaggio ad alcuni giochi mentre altri lo bandiranno a vista. Apparentemente ci sono simili tipi di curatori alla Sony, alcuni dei quali lasceranno il gioco anche dopo che è già stato valutato, mentre altri costringeranno uno sviluppatore a censurare il loro gioco.

Per quanto riguarda il motivo per cui non ci sono regole per gli sviluppatori da seguire, non abbiamo ancora una risposta chiara, ma i giornalisti Nick Monroe e Sophia Narwitz hanno entrambi dichiarato di essere stati brevemente informati da alcuni sviluppatori che Sony non voleva mettere politiche solide in atto perché potrebbe "innescare" qualcuno o creare micro-aggressioni.

Quanto è vero resta da vedere visto che gli sviluppatori sono sotto la NDA e non dovrebbero parlare della politica, più o meno allo stesso modo in cui non dovrebbero parlare delle procedure di certificazione della piattaforma. Tuttavia, alcuni sviluppatori giapponesi hanno apertamente reso noto il loro disdegno per le politiche di censura di Sony. In particolare, Senran Kagura direttore creativo, Kenichiro Takaki, si è dimesso dalla sua posizione alla Marvelous Entertainment a causa dello stress di cercare di aggirare le politiche di censura di Sony, che ha notevolmente ostacolato ciò a cui erano autorizzati a implementare Senran Kagura: 7EVEN.

Ora che Sony ha confermato che non esiste un solo set di regole per governare la politica di censura, ma qualcosa che è più così dipendente dalla censura "ufficiale" assegnato per curare il gioco, significa sostanzialmente che qualsiasi gioco potrebbe essere colpito in qualsiasi momento per qualsiasi motivo e sarà basato sulla sensibilità morale di quel particolare ufficiale. Non dimentichiamo inoltre che il regolamento è gestito dalla filiale della Sony in California, e gli studi giapponesi devono rispondere ai capricci dell'ufficiale di censura.

Tutto ciò per dire che non è bello per il futuro dei giochi fan-service sulle piattaforme Sony.

(Grazie per il suggerimento di notizie su JP Gamer)

Chi Siamo

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!