Facebook ripristina Bounding in fumetti 250,000 Strong Fan-Page ma non spiega il ban iniziale

Limitando i fumetti

On 7 maggio 2019 abbiamo segnalato che Facebook aveva bandito la fan page di Bounding Into Comics, che aveva più di 250,000 follower. Il proprietario della pagina, John F. Trent, aveva notato che non sapevano perché la pagina fosse stata rimossa o che cosa l'avesse provocata, ma la sera di maggio 8th, 2019, dopo numerosi ricorsi, la pagina è stata ripristinata.

In un articolo che è stato pubblicato su Limitando i fumetti a maggio 9th, 2019 (e probabilmente con un sacco di entusiasmo), Trent spiega che la pagina è stata ripristinata e ora hanno i loro fan indietro. Trent è ancora curioso di sapere perché la pagina è stata rimossa, in primo luogo, scrivendo ...

"La pagina è stata ripristinata intorno a 10: 30 pm ET mercoledì, maggio 8th. Tuttavia, mentre la pagina è stata ripristinata, non abbiamo ancora ricevuto alcuna comunicazione da parte di Facebook che indichi perché la pagina è stata rimossa in primo luogo. [...]

"Dopo un breve sguardo alla pagina, nessun contenuto sembra essere stato effettivamente rimosso. In effetti, l'articolo del trailer di Spider-Man: Far From Home è attualmente l'ultimo post della pagina.

"Stiamo ancora contattando Facebook per cercare di ottenere una spiegazione del motivo per cui la pagina è stata effettivamente rimossa".

Trent ringrazia tutti coloro che hanno offerto il loro supporto per far conoscere il divieto, che è quello che avrebbe potuto indurre Facebook a esaminare il problema.

La teoria generale è che la loro pagina potrebbe essere stata brigata e riportata in massa dall'opposizione ideologica. Non è una teoria inverosimile visto che li abbiamo visti fare la stessa cosa a un certo numero di altre persone al fine di farli bandire da varie piattaforme di social media. Ad esempio, l'avvocato del Minnesota Nick Rekieta è stato sospeso più volte su Twitter a causa di rapporti di massa del gruppo #KickVic che sono irritati dal fatto che Rekieta espone le loro buffonate e ha aiutato il doppiatore Vic Mignogna a mantenere un avvocato e guadagnare più di $ 155,000 tramite un Campagna GoFundMe.

Ovviamente, dal momento che Facebook non ha voluto rivelare il motivo per cui la pagina è stata eliminata, è impossibile dire a questo punto che cosa abbia effettivamente causato il divieto iniziale. Quando la pagina è stata ripristinata, ha notato che nessuno dei contenuti era mancante o rimosso, quindi non vi erano state violazioni recenti dei contenuti commesse da Bounding Into Comics.

Un sacco di persone sperano in un qualche tipo di intervento del governo con il modo in cui la grande tecnologia opera poiché molte di queste società hanno più controllo del governo, hanno più portata di qualsiasi governo e possono controllare quello che sai, ciò che vedi e cosa tu leggi. Possono dettare se sei monetizzato o demonetizzato, se hai una piattaforma o declassato, e se hai una voce o meno. Il presidente Trump dice che lo sono monitorare la situazione, mentre alcuni altri politici lo sono proporre fatture per aiutare a proteggere la libertà di parola sulle principali piattaforme tecnologiche che raggiungono decine di milioni e centinaia di milioni di persone, dal momento che sono essenzialmente forum pubblici a questo punto, e censurare le persone per le loro convinzioni o opinioni sembra rozza per la maggior parte delle persone normali.

Per ora, però, la pagina Bounding Into Comics è di nuovo attiva e funzionante in modo che possano tornare alla normale programmazione programmata. Su e su, questa è una delle rare volte in cui c'è stato un lieto fine per i bravi ragazzi.

(Grazie per il suggerimento Ebicentre)

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!
~