Call Of Duty Development Shakeup riferito Slates Black Ops 5 per 2020

Sembra che il Call of Duty serie nel bel mezzo di uno shakeup, visto che il team di Treyarch sta prendendo in considerazione lo sviluppo della serie in programma per 2020, che sarà una nuova entrata nel Operazioni nere serie.

All'osservatore casuale, il Call of Duty la serie è destinata a rotolare come sempre, con un nuovo gioco che verrà lanciato su base annuale da oggi fino alla fine dei tempi. Quello che succede dietro le quinte con lo sviluppo, tuttavia, è piuttosto affascinante. Da quando 2012, la serie è passata attraverso tre sviluppatori principali, tra cui Treyarch, Infinity Ward e Sledgehammer. Questo dà alle squadre tre anni per lavorare su un gioco e mantiene quelle Call of Duty titoli che scorre.

Sulla base di una rapporto da Kotaku, però, è tutto pronto per cambiare il prossimo anno. Treyarch ha appena spento Black Ops IIII (sì, fanno il numero in questo modo), che vanta una potente suite multiplayer, modalità cooperativa zombi, nuovissima modalità battle royale e nessuna campagna per giocatore singolo. Il prossimo è Infinity Ward, che dovrebbe lanciare un nuovo gioco quest'inverno con tutti i segnali che indicano un nuovo gioco sotto il Modern Warfare ombrello.

Per 2020, il team di Sledgehammer stava lavorando con il supporto della squadra di Raven per creare un nuovo gioco che sarebbe stato ambientato durante la Guerra Fredda. Secondo il rapporto, quei due studi hanno smesso di funzionare un po 'e, dato che 2020 dovrebbe essere un anno di transizione per le console domestiche, Activision ha deciso di apportare alcune modifiche piuttosto inaspettate.

Anche se questo non è stato confermato dall'editore (e probabilmente non lo sarà fino a quando non verrà fuori tutto nel wash), diverse fonti hanno confermato che Treyarch è stato inserito nuovamente nella posizione di comando per lavorare su 2020 Call of Duty con Raven e Sledgehammer ora spostato su una capacità di supporto.

La parola è che il prossimo gioco sarà sviluppato per scavalcare il divario generazionale, con 2020 Call of Duty sviluppato per il lancio su console attuali e qualsiasi cosa venga dopo da Microsoft e Sony. Inoltre, il lavoro che è stato già fatto nel prossimo gioco non sarà totalmente scartato. Sembra che il gioco sia ora in fase di sviluppo Black Ops V (O IIIII, se vogliono rimanere ridicoli) e anche questo sarà ambientato durante la Guerra Fredda. In altre parole, la campagna su cui si stava lavorando ha solo bisogno di essere riorganizzata anziché ricominciata.