Hero Hei sconfigge il False Copyright Strike di Anime News Network
Hero Hei

Con l'aiuto dell'avvocato del Minnesota Nick Rekieta, YouTuber Hero Hei è stato in grado di sconfiggere il falso avvertimento sul copyright contro il suo account che è stato archiviato da Anime News Network.

Hei ha pubblicato un tweet della vittoria, ringraziando la gente per averlo sostenuto durante le prove e le tribolazioni provocate dai membri anti-Vic Mignogna di Anime News Network.

Hero Hei ha anche ricevuto un grande sostegno dalla folla di #IstandWithVic, che ha diffuso la consapevolezza dello sciopero del copyright e ha fatto la sua parte per opporsi alle intenzioni di Anime News Network.

Tutto è iniziato torna ad aprile 25th, 2019 quando Christophe Macdonald, CEO di Anime News Network, ha presentato un avvertimento sul copyright contro il canale di Hero Hei.

Perché?

A causa di un'intervista a Vic Mignogna condotta da ANN con il doppiatore di 2013 che Hero Hei ha discusso in un live stream.

Il video è stato rimosso dopo essere stato colpito dall'attacco al copyright di Anime News Network, come indicato dal archivio.

Lo strike ha impedito a Hero di essere in grado di livestream sul suo canale, inibendo notevolmente le sue entrate finanziarie dal suo canale YouTube. Per combattere lo sciopero avrebbe dovuto presentare un ricorso, che avrebbe richiesto doxing. Tuttavia, l'avvocato Nick Rekieta è venuto in suo aiuto compilando l'appello per Hero Hei, quindi lo YouTuber non è stato costretto a sfidare se stesso.

Presentare una disputa per un avvertimento sul copyright significa che il richiedente che ha presentato lo sciopero deve respingere lo sciopero o portarlo in tribunale. Ovviamente Anime News Network non sembrava particolarmente a suo agio nel combattere lo sciopero dei diritti d'autore in tribunale, quindi ha rinunciato al reclamo.

Questo epico fallimento di Anime News Network ha aperto un'ottima opportunità a Rekieta di gettare un po 'di ombra sulla loro strada dopo aver aiutato con successo Hero Hei a rimuovere lo sciopero e recuperare il suo canale.

Questo è solo un altro colpo contro il gruppo di #KickVic che non solo ha deciso di prendere di mira il doppiatore Vic Mignogna, ma anche quelli che hanno tentato di ottenere la verità e di combattere contro la calunnia diffusa dai media.

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!