Com'era l'articolo?

1482510cookie-checkBlockTheProfits mira agli inserzionisti su Twitter fino a quando non vietano i "nazisti", i "razzisti", gli "accusatori"
Caratteristiche
14 giugno 2019

BlockTheProfits mira agli inserzionisti su Twitter fino a quando non vietano i "nazisti", i "razzisti", gli "accusatori"

BlockTheProfits è un nuovo account Twitter che è stato avviato all'inizio di giugno, 2019, al fine di organizzare elenchi di blocchi di inserzionisti aziendali che utilizzano Twitter. L'idea è che vogliono diffondere la lista in lungo e in largo in modo che gli utenti medi di Twitter che utilizzano la lista non vedano più annunci pubblicitari di quei marchi su Twitter come un modo per bloccare i profitti di Twitter. L'obiettivo è di danneggiare i profitti pubblicitari di Twitter fino a quando vietano "nazisti", "razzisti" e "abusanti".

La dichiarazione di missione dell'account è piuttosto semplice. Si legge…

“Per forzare Twitter a vietare nazisti, razzisti e molestatori - colpiscili dove fa male; profitti. Iscriviti al sito web per bloccare! "

L'account si collega a Pagina Blocktogerher.org dove c'è un elenco di blocco di inserzionisti che promuovono i loro prodotti su Twitter. Questo include marchi importanti come Microsoft 365, Done Deal, Web Summit, Ford, IWEA, Nintendo UK, Laurea, BET, Amazon Publishing, Yahoo Sports, Sega, SAP, Visa UK e GameSpot solo per citarne alcuni.

Hanno pubblicato un thread tweet su June 8th, 2019 che spiega come funziona il sistema e quali sono i loro obiettivi con questo nuovo elenco di blocchi.

Quindi in pratica è come una lista di richieste. Se Twitter non mette al bando o "moderare" la loro piattaforma di "nazisti", "razzisti" e "abusanti", continuerà a espandere la lista e bloccare gli inserzionisti di Twitter.

La cosa interessante è che non si rivolgono solo alle organizzazioni e alle organizzazioni capitalistiche standard. Proveranno anche chi potrebbe considerarsi un alleato ideologico. In una catena separata pubblicata su 8 Giugno , l'account ha spiegato che questo sarebbe stato "difficile" perché avrebbero dovuto bloccare alcune organizzazioni supportate, come Planned Parenthood.

È un enigma interessante perché al momento la lista è piuttosto piccola e hanno solo follower 645 al momento della stesura di questo articolo. Se l'elenco dei follower si espande e più persone iniziano a bloccare gli annunci in massa, allora a lungo termine potrebbero sorgere problemi per Twitter. Gli utenti di 1,000 che bloccano le pubblicità non sono un grosso problema, ma 10,000 potrebbe iniziare a intaccare. 100,000 interesserebbe ampie fasce di dati demografici mirati. 1 milioni probabilmente significherebbe che Twitter dovrebbe fare qualcosa per risolvere il problema.

Tuttavia, non siamo ancora arrivati ​​e per ora è solo una lista bloccata in fase di sviluppo per bloccare le pubblicità fino a quando Twitter si inchinerà alle loro richieste di maggiore moderazione. La domanda è: come si determina chi è un "nazista"? E con quali criteri stanno giudicando il "razzismo"? E su quali basi etichettano le persone come "violentatori"? Sono tutti criteri mal definiti e scarsamente strutturati per le etichette che saranno essenzialmente gettati in giro per far desistere gli avversari ideologici più rapidamente di quanto non siano attualmente deplatformati.

Mentre il conteggio dei follower è basso in questo momento, è un aspetto che vale la pena tenere d'occhio mentre più persone iniziano a seguire la causa.

(Grazie per il suggerimento Razgriz Reborn)

Altre caratteristiche