SJWs chiama il giocatore di nicchia per essere inserito nella lista nera dall'industria del gioco

Giocatore di nicchia SJW

Niche Gamer è cresciuto tra le fila e ha fatto un balzo in avanti in popolarità negli ultimi tempi. Stanno pubblicando più contenuti e hanno anche inviato alcune interviste significative a E3 quest'anno, tra cui parlare con Yakuza il creatore e regista dello studio Toshihiro Nagoshi, dove lo hanno elogiato per aver creato un gioco divertente che i veri giocatori apprezzano. Tuttavia, giornalisti di giochi e sviluppatori che si allineano con l'ortodossia della Giustizia Sociale si sono offesi per questo, e hanno complottato per tagliare le prese in erba alle ginocchia.

Tutto è iniziato con l'intervista pubblicata a giugno 18th, 2019 in poi nicchia Gamer. Nell'intervista il punto vendita ha elogiato lo sviluppatore per la creazione di giochi divertenti, che è stato un indicatore chiave del fatto che lo sviluppatore e il resto dello studio rappresentano la cultura del gioco in modo appropriato.

Vari giornalisti si sono offesi per questo.

L'editore VG 24 / 7 Kirk McKeand prende spunto da Niche Gamer perché la loro intervista con Nagoshi non è andata molto bene, come delineato in un articolo intitolato "Un'intervista estremamente brutta con il creatore di Yakuza Toshihiro Nagoshi" pubblicata su 18 Giugno 2019.

Vari giornalisti anti-gioco e segni di spunta blu sono saltati nel thread per prendere in giro Niche Gamer.

Dopo che i media di sinistra e gli agitatori anti-gioco hanno arrostito Niche Gamer, il proprietario, Brandon Orselli, ha risposto con una serie di tweet su 19 Giugno 2019, detto…

"Lol @MckKirk @jasonschreier @MikeDrucker @KyleOrl e così via, i dinosauri del giornalismo di gioco, sono così chiacchierati sulla nostra intervista a Nagoshi che stanno tutti seduti insieme in un cerchio che si intrecciano a vicenda.

"Questo è letteralmente gatekeeping, gente.

"Quindi, TL; DR e nel caso in cui voi ragazzi non potete visualizzare i loro tweet perché probabilmente hanno bloccato la maggior parte di voi

"Un sacco di grandi nomi nei vecchi giochi media ci odiano tutti per il semplice godimento dei videogiochi e per raccontare un gamedev che ci fa apprezzare i loro giochi.

"Ecco perché stanno morendo.

"Il mio colpo alla terribile intervista di VG247 ha funzionato chiaramente, ho attizzato il nido delle api, probabilmente tutti ne stanno parlando al momento in qualunque sia la loro nuova chat segreta.

"Ti prometto che non diventeremo mai stanchi, cattivi e dispettosi come questi perdenti.

"A loro non piace che la stampa di giochi appassionata ritorni e noi cresciamo, ottenendo successo. Stanno letteralmente cercando di imbrogliarci e farci sembrare cattivi dicendo letteralmente "ci piace il tuo videogioco.

"Immaginalo.

"Questi sono i giochi" giornalisti "e" critici "che ci stanno battendo alle sopracciglia.

"Vedere reazioni orribili e sfinite dai clown gialli del giornalismo è esilarante.

"Chiaramente ho dovuto chiedere cose del tipo" perché non ci sono donne protagoniste? "O" il Giappone finalmente affronterà la sua xenofobia? "O qualsiasi altra cosa.

"Non possiamo semplicemente - divertirci- un videogioco e fare domande -gameplay-"

Questo ha fatto arrabbiare ancora di più le SJW.

Invece di chiamare una tregua e andare in una direzione diversa, alcuni l'hanno usata come un'opportunità per portare le cose al livello successivo, come notato da Ian Miles Cheong.

Nel pomeriggio di 20 Giugno 2019, uno sviluppatore di giochi che ha lavorato a Radial Games e Gaslamp Games ha chiesto una blacklist aperta di Niche Gamer.

Vari sviluppatori hanno effettivamente supportato il tweet, inclusi quelli di Manticore Games, Star Owl Games, un co-conduttore di RPG Grinders e un collaboratore di JRPG Moe.

Questo tipo di chiamate per la lista nera può avere effetti di ampia portata. È stato usato qualche tempo fa tramite l'elenco GameJournoPros giornalista di avvio Allistor Pinsof fuori dal settore.

Finora Niche Gamer sta continuando a farsi strada nella scala del settore, e non sta permettendo a tutti gli oppositori, troll e giornalisti di farli scendere.

Se riescono a continuare a muoversi lungo l'autostrada del successo e riescono a evitare le blacklist di SJW, sarà solo una questione di tempo prima di rovesciare Kotaku.

(Grazie per la notizia punta Lyle)